Hockey ghiaccio, saranno ancora sette le squadre italiane a partecipare alla Alps Hockey League

Dopo la chiusura anticipata della stagione 2019-2020 è già tempo di pensare al prossimo campionato di Alps Hockey League. Nel 2020-2021 saranno ancora sette le squadre italiane che parteciperanno alla Italian Hockey League-Serie A e, di conseguenza, potranno prendere parte alla AHL. Si tratta di Asiago Hockey, SG Cortina, Fassa Falcons, HC Gherdeina, Rittner Buam, Val Pusteria Lupi e Vipiteno Broncos. Le compagini hanno depositato i moduli per la partecipazione alle prossime competizioni agonistiche, in attesa di capire l’evolversi della situazione per l’emergenza sanitaria globale e chiarire tutti gli aspetti futuri in merito ai vari scenari agonistici.

Le parole di Tommaso Teofoli, responsabile di settore della FISG, al sito federale:Dopo la brusca interruzione delle competizioni agonistiche, ci arriva un segnale molto incoraggiante da parte del mondo dell’hockey italiano. Tutte le squadre che si sono date battaglia per la corsa all’ultimo Scudetto, ci saranno nuovamente. Non è cosa da poco in questi difficili momenti. Ora aspettiamo le prossime settimane per capire quale sarà la formula più idonea del Campionato AHL all’interno del quale le partite saranno valevoli anche per l’assegnazione della 87ma edizione dello Scudetto di IHL – Serie A”.

Le parole di Marcello Cobelli, presidente di LIHG:Come LIHG abbiamo dimostrato compattezza ed unità e siamo stati sempre in contatto per capire le problematiche presenti e future delle nostre società. Pur sapendo che non ci sarebbero state delle sorprese negative, la conferma dell’iscrizione delle sette squadre ci permette di gestire al meglio i prossimi scenari in considerazione anche delle direttive che arriveranno dalle istituzioni proposte. Dico solo a tutti i tifosi di portare pazienza, ma la IHL – Serie A sarà nuovamente protagonista”.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Carola Semino

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Sandra Zampa: “Aspettiamo i dati e vediamo anche se si potrà portare gente agli stadi”

Pallanuoto, cambia il format della Champions League, poche differenze per Euro Cup, Eurolega e LEN Trophy