Ciclismo, Schachmann in scadenza con la Bora-Hansgrohe: “Sono in contatto con diversi team. Adesso voglio correre, poi valuterò”

Nonostante l’interruzione improvvisa della stagione ciclistica in corso, dovuta alla pandemia da Covid-19, la prima parte dell’anno è stata segnata dalla vittoria, quasi a sorpresa, di Maximilian Schachmann alla Parigi-Nizza. In precedenza aveva concluso la Volta ao Algarve al secondo posto, dando quindi ottimi segnali per questo 2020 che prometteva davvero bene per il ventiseienne tedesco.

Il Coronavirus però ha messo da parte le ambizioni del portacolori della Bora-Hansgrohe, che è comunque consapevole delle proprie capacità; e la voglia di tornare al più presto in corsa di certo non gli manca. Anzi, il campione nazionale, attualmente in ritiro in Austria assieme a tutto il resto della Bora, si sta già proiettando verso il Tour de France e le Classiche come il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix. Ma specialmente nel primo caso, il teutonico è convinto di poter alzare l’asticella personale e tentare l’assalto alla classifica generale in una grande corsa a tappe. Inizialmente Schachmann avrebbe dovuto prendere il via al Giro e alla Vuelta, ma la voglia di testarsi anche nelle classiche del pavé ha prevalso, cambiando di fatto il programma stagionale.

In tutto ciò, Maximilian è anche uno dei big in scadenza di contratto e, la contesa tra le varie squadre per accaparrarsi il giovane fenomeno tedesco, è veramente importante. Dopo aver trascorso i suoi primi due anni da professionista con la Deceuninck-QuickStep, in cui ha dimostrato grandissime doti su ogni singolo terreno, Maximilian è riuscito a riconfermarsi con la Bora-Hansgrohe, vincendo tre tappe nei Paesi Baschi, il titolo nazionale nel 2019, e ottenendo piazzamenti di prestigio nelle classiche quali Amstel Gold Race, Freccia Vallone, e Liegi-Bastogne-Liegi. Il tutto prima di dare il via ad un 2020 iniziato in maniera scoppiettante.

“Prima di tutto, è una situazione speciale per tutti noi. Sono stato fortunato ad aver avuto una buona stagione finora, e in questo momento ho dei contatti con diverse squadre – ha dichiarato Schachmann a Cyclingnews in occasione del ritiro in corso ad Ötztal È una nuova situazione per tutti, per i corridori e i management. Normalmente ogni stagione ha una scadenza, ma adesso gareggeremo anche a novembre. Voglio tornare a correre e fare del mio meglio, poi da lì prenderò una decisione”.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP: primo incontro positivo in Austria tra Danilo Petrucci e KTM, il ternano vuole una sella per il 2021

Ginnastica, Simone Biles e l’arte dell’impossibile: quanto può valere il triplo-doppio alla trave? Bisogna inventarsi una nuova lettera…