Show Player

Bundesliga 2020, Borussia Dortmund-Hertha Berlino 1-0: Emre Can regala i tre punti ai gialloneri, sempre più secondi



Il Borussia Dortmund piega l’Hertha Berlino con il punteggio di 1-0 nell’ultimo match del sabato della trentesima giornata della BundesLiga 2020, ma che fatica per i gialloneri! C’è voluto un gol dell’ex juventino Emre Can in avvio di ripresa per avere la meglio della squadra della capitale, che era reduce da 3 successi nelle ultime 4 partite. Per la formazione allenata dall’elvetico Favre questi tre punti blindano il secondo posto in classifica e la qualificazione alla prossima Champions League. Con il successo per 4-2 di oggi del Bayern Monaco in casa del Bayer Leverkusen, infatti, per i giallo-neri si erano chiuse quasi definitivamente le speranze di puntare al titolo, per cui meglio badare al sodo e portare a +4 il margine di vantaggio sul Red Bull Lipsia (terzo) e +7 proprio sul Bayer Leverkusen (quinto), anche se a pari merito con il Borussia Monchegladbach, quarto.

Il Borussia Dortmund scende in campo con il 3-4-1-2 con Burki tra i pali, difesa priva di Hummels per squalifica, composta da Akanji, Emre Can e Piszczek, quindi centrocampo con Guerreiro e Hakimi sulle fasce e Delaney e Witsel in mezzo, mentre davanti Brandt si colloca alle spalle di Sancho e Hazard vista l’assenza di Haaland. L’Hertha Berlino, invece, si posiziona con il 4-2-3-1 con Jarstein in porta, difesa con Pekarik, Boyata, Torunarigha e Mittelstadt, quindi Grujic e Skjelberd da frangiflutti, con Lukebakio, Darida e Dilrosun a sostegno di Ibisevic che, ancora una volta, viene preferito a Piatek.

Loading...
Loading...

Le due squadre prima dell’avvio dell’incontro si inginocchiano attorno al cerchio di centrocampo per esprimere la propria solidarietà alle proteste del #BlackLivesMatter. Il match prende il via con ritmi decisamente blandi. Le assenze nei padroni di casa si fanno sentire ed il tridente leggero incide davvero poco. Bisogna attendere il minuto 21 per la prima emozione del match. Dalla sinistra il solito Guerreiro lascia partire un cross interessante. Sulla palla si presenta Hazard che, da ottima posizione, spara malamente oltre la traversa, nonostante fosse tutto solo. Dopo un solo giro di lancette Akanji avanza e imbuca perfettamente per Brandt. Il centrocampista tedesco controlla al limite dell’area e spara, ma il suo tiro finisce alto.

Serve un Borussia Dortmund di altro livello nella ripresa per sbloccare il match, e così è. La squadra di mister Favre entra in campo con ben altro piglio e crea subito i presupposti per passare in vantaggio. Al minuto 51, infatti, Witsel apre sulla destra per Hakimi che gode di troppa libertà. Il cross del giocatore di proprietà del Real Madrid vede andare tutti a vuoto, per cui Guerreiro dalla sinistra appoggia in mezzo per l’accorrente Sancho che, da due passi, calcia incredibilmente a lato a Jarstein battuto. La sensazione è che i gialloneri siano in fiducia e, infatti, al minuto 57 arriva il gol decisivo. Dopo una azione al limite dell’area, Brandt fa la sponda per Emre Can che, da posizione centrale, calcia a giro sul secondo palo. L’estremo difensore berlinese non c’arriva e la palla si infila in rete rasoterra.

La risposta della squadra di Labbadia tarda ad arrivare e i padroni di casa portano a casa la vittoria, sfiorando anche il raddoppio, con il solito Sancho. All’ultimo minuto, infatti, l’inglese semina il panico nella retroguardia avversaria, arriva davanti al portiere ma si divora letteralmente il 2-0.

 

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top