Basket, Olimpia Milano scatenata sul mercato: Hines e Delaney, ma non solo. Verso un’Eurolega da protagonista


Le ultime settimane di basket mercato hanno sicuramente avuto un denominatore comune, l’Olimpia Milano. La squadra di Ettore Messina è sicuramente quella che si è maggiormente mossa nel mese di giugno, complice anche la riconferma del budget di 28,5 milioni per la prossima stagione. Il patron Giorgio Armani ha garantito ancora un importante aiuto economico, con Messina e il GM Christos Stavropoulos si sono mossi con grande anticipo sul mercato rispetto alle altre formazioni dell’Eurolega.

Sono soprattutto due i colpi ad effetto di questa prima parte di mercato milanese. Il primo è senza dubbio Kyle Hines, che ha lasciato dopo sette stagioni e due Euroleghe vinte il CSKA Mosca. Il “pivot tascabile” che Ettore Messina ha già allenato proprio in Russia e che va a rinforzare in maniera considerevole il reparto lunghi milanese. Hines è un ottimo difensore ed in attacco potrebbe anche essere utilizzato in coppia con Gudaitis o Tarczewski. Non è da escludere dunque un suo possibile inserimento anche come da ala grande e non solo da centro.

Loading...
Loading...

Il secondo colpo di spessore è Malcolm Delaney, che ha lasciato in maniera burrascosa il Barcellona ed è approdato alla corte milanese. Insieme a Sergio Rodriguez compone una delle migliori coppie di piccoli dell’intera Eurolega. Può giocare con o senza lo spagnolo e proprio dalla loro coabitazione sul parquet passano le fortune dell’Olimpia. Ottimo tiratore, ne sa qualcosa Milano nella trasferta in Spagna della scorsa stagione, ma anche buon passatore e soprattutto quel giocatore che può spaccare le difese, tanto mancato lo scorso anno a Milano.

Milano ha salutato Nedovic e Della Valle, ma ha firmato ufficialmente Davide Moretti e poi lo farà anche con Shavon Shields, che prima terminerà il campionato spagnolo con il Baskonia. La guardia italiana è certamente un colpo sia per il presente sia per il futuro. Gli anni di crescita a Texas Tech sono stati certamente molto importanti ed ora è arrivato per Moretti il momento di essere importante anche in un club ambizioso come l’Olimpia.

Anche per Shields si tratta di un ritorno nel campionato italiano dopo due anni al Baskonia. Giocatore che può giocare sia da guardia sia da ala, quindi una combo tecnica e tattica che può essere molto utile nello scacchiere di Ettore Messina. Le due stagioni in Spagna sono state positive, ma forse gli è mancato quel definitivo salto di qualità che Milano spera possa fare da lei, visto che il talento dell’americano è davvero notevole.

Una Milano che, dunque, si candida ad essere grande protagonista in Eurolega, anche se manca ancora qualche tassello per completare perfettamente il puzzle. Il nome di Gigi Datome continua a circolare con una certa insistenza e proprio sulla decisione del capitano della nazionale azzurra vertono le successive strategie di mercato milanesi. La sensazione è che possa mancare un 4 di spessore a questa squadra e dunque ecco che spunta l’interesse per Derrick Williams, altro giocatore molto vicino all’Olimpia, ma il possibile acquisto dell’americano dipende anche da quello di Datome, dalla riconferma di Brooks e anche da quella di Gudaitis, che non sono ancora ufficiali.

Certo se Milano dovesse piazzare entrambi i colpi Datome e Williams allora per l’Olimpia le prospettive europee diventerebbero davvero molto interessanti, con la Final Four quasi un traguardo obbligatorio. Se alla fine sarà solo uno tra i due, questo comunque cambierebbe solo leggermente le aspettative di una Milano che vuole finalmente essere una degna partecipante al grande ballo dell’Eurolega.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top