Atletica, i record del mondo: l’innavicinabile primato di 7291 punti nell’eptathlon di Jackie Joyner-Kersee

Deve il suo nome a Jacqueline Kennedy ed era una predestinata, Jackie Joyner-Kersee, nata in una famiglia dove l’atletica era Vangelo (il fratello, Al Joyner, triplista che sarebbe diventato campione olimpico e avrebbe sposato nientemeno che Florence Griffith e il futuro marito Bob Kersee che era prima di tutto il suo allenatore).

Jackie Joyner-Kersee è stata un’atleta formidabile e poliedrica, capace nella stessa Olimpiade, a Seul, di vincere l’oro nel salto in lungo e di dominare la gara dell’Eptathlon con un record del mondo straordinario. La statunitense ha talmente segnato la storia di questa disciplina che ne detiene tutte e sei le migliori prestazioni all time. Il primo record del mondo, Jackie Joyner-Kersee lo stabilì il 7 luglio 1986, un anno e un mese prima di vincere il suo primo grande oro iridato a Roma.

Nel 1988 a Seul la campionessa americana prima vince l’oro nel salto in lungo con 7.40 e poi ottiene un risultato incredibile nell’Eptathlon, migliorando il nuovo record del mondo con 7291, un punteggio che nessuna, nei 32 anni successivi, è riuscita mai nemmeno ad avvicinare. I parziali: 12″69 sui 100 ostacoli; 1,86 nell’alto; 15,80 nel peso; 22″56 sui 200; 7,27 nel lungo; 45,66 nel giavellotto; 2′08″51 sugli 800.

Nel 1991 fu di nuovo campionessa del mondo di lungo a Tokyo, con 7,32, nel 1992, alle Olimpiadi di Barcellona, si riconfermò campionessa olimpica dell’eptathlon con 7044 punti e ottenne la medaglia di bronzo nel lungo (7,07). Nel 1993, ai Mondiali di Stoccarda, rivinse l’eptathlon con 6837 punti e chiuse la sua carriera ad Atlanta con un bronzo, ottenuto in precarie condizioni fisiche, nel salto in lungo, dopo essersi ritirata nell’Eptathlon.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, Adria Tour 2020: Alexander Zverev rimonta e batte Filip Krajinovic

Tennis, Adria Tour 2020: cancellata la tappa in Montenegro. Djokovic e i serbi non possono entrare nel Paese