Show Player

Ciclismo, allarme per i colombiani: bloccati i voli fino al 31 agosto! Bernal e compagni riusciranno a correre in Europa?



La stagione del grande ciclismo dovrebbe ripartire il prossimo 1° agosto con le Strade Bianche, la corsa della rinascita dopo quasi cinque mesi di stop forzato dovuto alla pandemia. Ormai tutti i big hanno iniziato la preparazione per farsi trovare pronti alla ripresa e tante stelle hanno già messo il mirino sul Tour de France (29 agosto-20 settembre), tra cui tutte i fuoriclasse colombiani: Egan Bernal (vincitore lo scorso anno), Nairo Quintana (dato tra i grandi favoriti), Rigoberto Uran.

Nelle ultime ore, però, è emerso un “allarme Colombia” nell’universo ciclistico. Ivan Duque, Presidente del Paese sudamericano, ha prolungato lo stato di emergenza fino al 31 agosto. Contestualmente Angela Maria Orozco, Ministro dei Trasporti, ha cancellato tutti i voli nazionali e internazionali da e verso la Nazione proprio fino a quella data (lo stesso discorso vale per i trasporti terrestri e navali). Questa decisione potrebbe mettere in difficoltà i ciclisti professionisti colombiani, i quali stavano programmando il rientro in Europa proprio per le prossime settimane. Come si evolverà la situazione per Bernal, Quintana, Uran e compagni? Dovranno mettersi in prima linea per cercare di avare uno speciale permesso per uscire dal Paese e venire nel Vecchio Continente per iniziare a gareggiare.

Loading...
Loading...

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top