Show Player

Nuoto, Olimpiadi sì o Olimpiadi no? Alcuni azzurri non si stanno allenando per l’emergenza coronavirus: il dettaglio



E’ un panorama variegato, per nulla omogeneo quello del nuoto azzurro in questo periodo caratterizzato dalle norme speciali a causa della diffusione del Coronavirus e dall’incertezza sulla disputa o meno nelle date prestabilite dei Giochi Olimpici di Tokyo. C’è chi può allenarsi normalmente e chi invece non ci riesce a causa delle regole restrittive imposte dalle autorità locali. E’ noto come in Italia il nuoto di èlite sia distribuito sempre di più in zone dislocate in tutto lo Stivale e dunque andiamo ad analizzare le varie situazioni partendo dal presupposto che è di ieri la notizia che in Usa sono sospesi gli allenamenti in acqua di tutti i nuotatori per un mese.

Il problema piscine è reale. Le piscine sono chiuse al pubblico e dunque, senza introiti dei corsi e dei privati, sono poche le amministrazioni comunali proprietarie degli impianti o le Associazioni stesse che si sobbarcano la spesa di tenere aperti gli impianti natatori per pochi atleti. E’ stato il caso della piscina in Puglia dove si allena Benedetta Pilato, a Taranto: risolti i problemi di apertura della piscina da 25 metri e da qualche giorno la giovanissima vice campionessa del mondo può allenarsi. Piscine chiuse, al momento, a Torino, dove il solo Miressi sembra aver trovato una soluzione per poter svolgere allenamento in un impianto privato, a Imola, dove si attende da un giorno all’altro la riapertura dell’impianto da 25 metri al coperto dove si allenano Fabio Scozzoli, Martina Carraro, Federico Poggio e Alessia Polieri e a Riccione, Rimini e San Marino con Simone Sabbioni che al momento non ha un posto dove allenarsi dopo aver svolto la preparazione normale a San Marino fino alla settimana scorsa.

Loading...
Loading...

Acqua disponibile, a Verona, per il gruppo allenato da Federico Giunta con Federica Pellegrini che oggi farà una simulazione di gara sui 200 stile libero dopo il 53″6 di martedì sui 100 e impianto aperto anche nell’altro Centro Federale, gestito dal punto di vista tecnico da Stefano Morini, dove si allenano, tra gli altri, Gabriele Detti, Gregorio Paltrinieri, Marco De Tullio e Domenico Acerenza. All’Acqua Acetosa, invece, si allena il gruppo dell’Aniene, guidato da Margherita Panziera e da Simona Quadarella, mentre Elena Di Liddo continua a lavorare nella sua Bisceglie. Piscina disponibile, con una soluzione di fortuna, anche a Bologna per gli atleti di èlite fra cui Ilaria Bianchi, mentre non ha mai chiuso la piscina Mecenate di Milano dove si allenano Andrea Vergani e Arianna Castiglioni.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI NUOTO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

 

Loading...

Lascia un commento

scroll to top