Italia intera in zona rossa per il coronavirus. Conte: “Non possiamo più tollerare certi comportamenti”



Le nostre abitudini vanno cambiate ora: dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia. Lo dobbiamo fare subito e ci riusciremo solo se tutti collaboreremo e ci adatteremo a queste norme più stringenti” sono le parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa straordinaria in cui ha annunciato l’estensione a tutta Italia dei provvedimenti previsti finora per Lombardia e altre 14 Provincie.

Sto per firmare un provvedimento che possiamo sintetizzare con l’espressione “io resto a casa”. Ci sarà l’Italia come zona protetta prosegue il Premier, che ha confermato la sospensione di tutte le attività didattiche e di tutti gli eventi sportivi nazionali di ogni ordine e grado fino al 3 aprile in tutto il Paese. “Su tutto il territorio da evitare spostamenti a meno che non siano motivati da comprovate ragioni da lavoro, casi di necessità o anche per motivi di salute. Aggiungiamo un divieto in assembramenti all’aperto o in luoghi pubblici”. Per quanto riguarda i trasporti e gli spostamenti verso l’estero degli italiani, Conte rassicura: “Gli spostamenti degli italiani avverranno sempre a quelle condizioni, con verifiche e controlli”. Il nuovo decreto entrerà in vigore a partire da domani.

Loading...
Loading...

COSA SIGNIFICA VIVERE IN ZONA ROSSA: COSA NON SI PUO’ FARE

LE MASCHERINE SONO OBBLIGATORIE? E A COSA SERVONO?

CARCERE PER CHI NON RISPETTA LE REGOLE: ECCO COSA DICE IL CODICE PENALE

SCUOLE CHIUSE IN TUTTA ITALIA FINO AL 3 APRILE: NON SI VERRA’ BOCCIATI

COME SI POTRA’ ANDARE A FARE LA SPESA: TUTTO QUELLO CHE SERVE SAPERE

NIENTE PIU’ FUNERALI E MATRIMONI FINO AL 3 APRILE

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top