Show Player

Ciclismo, la settimana degli azzurri: Vincenzo Nibali e Marta Bastianelli in continua crescita! Bene anche Nizzolo e Trentin



Non sono arrivate vittorie azzurre negli ultimi sette giorni di gare, ma in compenso ci sono stati degli ottimi riscontri su ogni fronte, che fanno ben sperare per i prossimi appuntamenti tra Italia (salvo annullamenti per il Covid-19) e le classiche del Nord. Piazzamenti di prestigio da parte di tre fari della Nazionale italiana come Vincenzo Nibali, Marta Bastianelli, e Matteo Trentin, che evidenziano una crescita costante in vista dei momenti clou della stagione, dove l’Italia non potrà mancare all’appello.

Sicuramente la soddisfazione più grande è stata l’ottima prestazione in Francia da parte di Vincenzo Nibali che, oltre al meritatissimo terzo posto alla Royal Bernard Drome Classic, si è reso protagonista per tutto l’ultimo weekend andando costantemente all’attacco anche nella Faun-Ardeche Classic. Complice di un’ottima forma psicofisica, il capitano della Trek-Segafredo, in soli quindici giorni dal suo debutto stagionale, non si è mai nascosto, e questo fa ben sperare per quest’annata ricca, ricchissima. Sabato ci sarà, quasi sicuramente, la Strade Bianche, dopodiché non si sa come proseguirà il calendario italiano, ma tutti stanno aspettando altri ottimi riscontri in gara da parte dello Squalo dello Stretto. Con una condizione come questa, l’avvicinamento al Giro d’Italia sia fa sempre più dolce.

Loading...
Loading...

In sole tre settimane, la campionessa italiana Marta Bastianelli (Alé BTC Ljubljana) ha ottenuto una vittoria alla Vuelta CV Femininas, e questo weekend ben due secondi posti sul podio nella Omloop Het Nieuwsblad e nella Spar – Omloop van het Hageland. La laziale stupisce e convince sempre di più. Ha iniziato la stagione nella maniera migliore, è l’esempio più bello del valore del ciclismo femminile azzurro in giro per il mondo; un orgoglio da preservare. E adesso è attesissima anche in Italia.

Anche Matteo Trentin (CCC) e Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling) si sono ben comportati in terra belga. Il primo con il quarto posto alla Omloop Het Nieuwsblad, il secondo giunto ad un passo dalla vittoria nella Kuurne-Bruxelles Kuurne. L’uno all’attacco, l’altro il più veloce in volata (beffato soltanto da Kasper Asgreen), hanno mostrato una grande lucidità. È mancato giusto quel poco per la vittoria, ma la stagione deve ancora entrare nel vivo. Le prossime settimane saranno decisive. Forse ci si aspettava qualcosa di più da parte di Sonny Colbrelli (Bahrain-McLaren), ma siamo soltanto ai primissimi riscontri nel suo tanto amato Belgio; vedremo poi tra E3 Binckbank, Gand-Wevelgem e Giro delle Fiandre. Da sottolineare il rammarico per Gianni Moscon (Ineos). Caduto a una cinquantina di chilometri dal traguardo della Kuurne-Bruxelles-Kuurne, il trentino ha lanciato successivamente la bicicletta di un avversario, in modo da poter recuperare la sua, e per questo motivo è stato squalificato. L’unica cosa che va sottolineata, è che ok, forse la squalifica è stata eccessiva, ma qui stiamo parlando di recidiva; sono gesti e conseguenze che non passano mai inosservate agli occhi del team, dei tifosi e degli avversari.

Per quanto riguarda l’UAE Tour, possiamo fare un’analisi a metà, vista la sospensione della corsa a due tappe dalla fine per “presunti” casi di Coronavirus. Certo, per quanto riguarda i big possiamo dire che Diego Ulissi, Davide Formolo (UAE-Team Emirates) e Domenico Pozzovivo (NTT) hanno evidenziato una buona crescita. Nessuno squillo, ma comunque sia hanno cercato di mettersi in mostra il più possibile. Grandiosa la gara di Leonardo Tortomasi (Vini Zabù-KTM), costantemente in fuga. In compenso sono mancati all’appello Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), che era attesissimo a Jebel Hafeet, Giovanni Visconti (Vini Zabù-KTM) e Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step). Mentre manca ancora qualcosa in volata da parte di Alberto Dainese (Sunweb), nonostante l’exploit in Australia, Attilio Viviani (Cofidis) e Jakub Mareczko (CCC).

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Trek-Segafredo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top