Show Player

Biathlon, Johannes Bø detta legge anche nella sprint di Kontiolahti 2020. Martin Fourcade 2°, cinque italiani qualificati per l’inseguimento



Il norvegese Johannes Bø continua la sua marcia trionfale e si mette ancora una volta la concorrenza alle spalle nella sprint che apre il weekend finlandese di Kontiolahti, sede di quella che potrebbe essere l’ultima tappa della Coppa del Mondo 2019-2020 di biathlon. Una prova esemplare, gestita ancora una volta con una testa superiore evidenziata con un poligono molto controllato a terra e poi una raffica rapida e precisa anche in piedi. Uno zero che gli permette di far salire a 48 il computo delle vittorie, la quarta consecutiva dalla mass iridata di Anterselva che gli ha levato un grande peso di dosso e liberato in questo modo la mente.

Il più vicino degli umani è stato oggi a 21″ uno strepitoso Martin Fourcade, abile a trovare il 10/10 e tenere così ancora virtualmente aperto il discorso della sfera di cristallo che lo vede dopo oggi distaccato di 19 punti. Come se non bastasse, considerata la cancellazione di Holmenkollen, Monseur Le Biathlon si porta a casa la seconda coppa di specialità, trionfando anche nella sprint dopo l’individuale. Sul terzo gradino del podio sale ancora una volta la rivelazione di questa stagione, l’altro francese Emilien Jacquelin. Il ventiquattrenne nativo di Grenoble ha trovato la definitiva maturità agonistica e l’ennesima gara solidissima, trovando anche lui lo zero a 22″ secondi dal norvegese, venendo beffato dal grande amico e compagno di stanza proprio negli ultimi chilometri.

Loading...
Loading...

Una super Norvegia piazza ai piedi del podio anche Vetle Christiansen, quarto a 30″, e Tarjei Bø, quinto a 34″, allo stesso modo impeccabili al poligono. Il tedesco Benedikt Doll è il miglior classificato tra quelli che hanno commesso un errore, settima posizione a un decimo dal maggiore dei fratelli Bø, poi gli altri due transalpini Quentin Fillon Maillet e Simon Desthieux che, nonostante il 10/10, hanno fatto oggi molta più fatica dei due connazionali a podio.

Per l’Italia anche oggi si è scritta, nel piccolo, l’ennesima pagina di storia visto che sabato (se si gareggiasse) avremo ben 5 italiani qualificati al via. Lukas Hofer con 2 bersagli mancati è stato il migliore, terminando 24° a 1’25”, un paio di posizioni davanti a un Thomas Bormolini che ha alzato notevolmente le proprie percentuali e trovato oggi il secondo zero consecutivo nelle sprint. Per Dominik Windisch oggi un punto arrivato grazie al 40° posto (4 errori) ma il vero sogno oggi lo ho ha coltivato al meglio il valdostano Didier Bionaz, che ha dato perfettamente il cambio al coetaneo Tommaso Giacomel (27° settimana scorsa a Nove Mesto) piazzandosi 48° a 2’09”. Il trentino oggi è 59° con 2 errori e un più che discreto passo sugli sci.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE SUL BIATHLON

michele.brugnara@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top