Vuelta a Andalucia 2020: i favoriti. Jakob Fuglsang cerca il bis, Mikel Landa lancia la sfida

Dal 19 al 23 febbraio 2020 è in programma la Vuelta a Andalucia, detta anche Ruta del Sol, storica corsa nell’omonima regione spagnola che si svolge ormai dal lontano 1925. La sessantaseiesima edizione della kermesse iberica conterà un totale di 687.5 chilometri e sarà articolata in cinque tappe: come da tradizione, il percorso sarà piuttosto variegato e offrirà il giusto mix tra salite e volate, per poi concludersi con una cronometro di 13 km che incoronerà il vincitore in quel di Mijas.

Sulla carta, a trionfare domenica prossima dovrebbe essere un corridore appartenente a uno di questi quattro team: Astana, Mitchelton-Scott, Bahrain-McLaren e Movistar. Sono questi gli squadroni che puntano in maniera forte alla vittoria finale, ma sappiamo bene che molto spesso le corse della prima parte della stagione possono essere soggette a clamorosi colpi di scena e, inoltre, ognuna di queste quattro formazioni deve fare i conti con alcuni punti interrogativi.

Il campione in carica è il danese Jakob Fuglsang (Astana), che l’anno scorso ottenne proprio in Andalusia la prima vittoria di una stagione che è poi divenuta straordinaria. C’è però da dire che il trentaquattrenne nato in Svizzera nel 2019 arrivava all’appuntamento con già due corse nelle gambe, mentre quest’anno sarà il suo debutto stagionale. Se Fuglsang dovesse dimostrarsi arrugginito, il team kazako ha già pronto i piani B e C, ossia lo spagnolo Ion Izagirre, in grande spolvero nella passata edizione, o il russo Aleksandr Vlasov, che ha recentemente brillato nel Tour de Provence.

La Bahrain-McLaren è in una situazione simile: l’uomo di punta è sicuramente il neoarrivato Mikel Landa, ma anche per il basco la corsa in Andalusia sarà il debutto stagionale, per cui ci sarà da valutare lo stato di forma. Anche il team del Bahrain ha però diverse alternative: lo scalatore belga Dylan Teuns, giunto quinto nella recente Volta a la Comunitat Valenciana, lo sloveno Matej Mohorič, lo spagnolo Pello Bilbao e anche l’italiano Sonny Colbrelli, grande specialista delle Classiche.

Movistar e Mitchelton-Scott sono le altre due principali contendenti. Al team spagnolo, che gioca in casa, mancherà però Alejandro Valverde, che è il corridore più vincente della lunga storia della Vuelta a Andalucia (ben cinque i successi dal 2012 al 2017): in assenza del trentanovenne nato a Las Lumbreras, potrebbero ritagliarsi uno spazio da primattori Enric Mas e Marc Soler.  Invece, in casa Mitchelton-Scott l’opzione principale è indubbiamente Jack Haig, che è arrivato secondo alla recente Volta a la Comunitat Valenciana, guidando anche la classifica generale per un giorno.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica, la Serie A torna in campo! Seconda tappa ad Ancona: la Brixia delle Fate per dominare, lotta per il podio

Rugby femminile, le convocate dell’Italia per la sfida contro la Scozia del Sei Nazioni 2020