Show Player

Volley, Coppa Italia 2020: Civitanova vince in rimonta al tie-break contro Trento. Rychlicki incontenibile


Foto LPS/Roberto Bartomeoli


Favolosa vittoria in rimonta di Civitanova contro Trento al tie-break (15-25 25-20 25-16 25-21 15-12) nella prima semifinale di Coppa Italia di volley 2020. Prestazione da urlo di Kamil Rychlicki autore di ben 22 punti. Sugli scudi anche Robertlandy Simon Osmany Juantorena capaci di mettere a referto rispettivamente 17 e 14 punti. Tra i dolomitici migliore in campo Srecko Lisinac che ha messo a segno 20 punti.

Inizio di match decisamente equilibrato con Anzani (3) che con il mani fuori risponde al bolide di Vettori (4-4). L’attacco al di sopra delle mani del muro di Lisinac e il monster block di Vettori (14) stampato in faccia a Leal (14) valgono il primo break del parziale a favore dei dolomitici (10-6). Nonostante il vantaggio Trento continua ad attaccare con grande vigore e precisione. Gianelli serve un cioccolatino che Cebulj scarta tirando un pipe precisissima (17-9). Leal prova a guidare la rimonta dei padroni di casa con un mani fuori (13-19). I ragazzi di coach Lorenzetti sono attenti silenziando le offensive dei marchigiani e con il fantastico ace di Lisinac chiudono il set 25-15.

Loading...
Loading...

Il secondo parziale inizia così come si era chiuso il primo ovvero con Trento attenta in difesa e inarrestabile in attacco.  Russell prende bene il tempo sul servizio di Giannelli e sfonda il muro di Anzani (5-3). I padroni di casa provano a rientrare ma le percentuali in ricezione dei dolomitici sono elevatissime e grazie a Lisinac salgono fino al 12-6. Il punto di riferimento per i marchigiani è ancora Leal che prova a scuotere i suoi ma Russell (17) gli risponde immediatamente con una pipe (17-12). Improvvisamente le certezze dei ragazzi di Lorenzetti si sgretolano e il muro di Bieniek su Vettori riporta in scia i marchigiani (19-18). A questo punto i fuoriclasse di Trento si prendono la scena. L’ace di Cebulj, il muro di Giannelli e il primo tempo di Lisinac fissano il punteggio sul 25-20.

Pronti via nel terzo e Civitanova trova un parziale di 7-2 chiuso dalla fantastica parallela di Rychlicki. Trento cerca di rientrare e con il bolide di Cebulj (11) trova il 12-9. Sale in cattedra Juantorena che trova ben tre punti consecutivi e fissa il parziale sul 17-12. A questo punto i dolomitici perdono le misure in attacco e i padroni di casa possono allungare con Simon che tira una bomba dal centro imprendibile (21-14). Ai ragazzi di Fefè De Giorgi non resta che controllare e chiudere 25-16.

Il quarto set inizia con Civitanova che allunga prepotentemente grazie al monster block di Simon su Cebulj (6-2). Russell guida la rimonta di Trento che trova il pareggio (8-8). Il match continua sui binari dell’equilibrio e al muro di Lisinac risponde il pallonetto di Kovar (13-13). Nella seconda parte del parziale Trento perde nuovamente le misure e Simon con un gran muro su Lisinac mette a referto il 19-16. I padroni di casa diventano praticamente incontenibili e dilagano nel finale portando a casa il secondo set con il punteggio di 25-21.

Tie-break estremamente equilibrato. Rychlicki firma il primo parziale a favore di Civitanova (5-3). L’errore al servizio di Simon seguito dall’ace di Lisinac riportano i dolomitici in parità (5-5). Nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento, gran primo tempo di Russell al quale risponde la bomba di Russell (9-9). A questo punto la tensione comincia a condizionare il gioco, Russell sbaglia il servizio e a seguire il muro pauroso di Cebulj su Juantorena che vale il 12-12. A decidere la partita l’errore in diagonale di Vettori e il monster block di Juantorena (15-12).

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI VOLLEY

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LPS/Roberto Bartomeoli

Loading...

Lascia un commento

scroll to top