Show Player

Slittino, Mondiali 2020: Gleirscher sbaglia, oro a Roman Repilov! Kevin Fischnaller ottavo



Era l’uomo più atteso, colui che sta dominando la Coppa del Mondo. Davanti al pubblico di casa, nella gara più seguita, non poteva sbagliare Roman Repilov. Dopo quello della sprint, il russo si prende anche il trionfo nel singolo maschile ai Mondiali di slittino su pista artificiale di Sochi. Un’annata da sogno per il 23enne nativo di Dmitrov.

Una gara particolare quella odierna, con tanti capovolgimenti di fronte. Due manche regolari quelle del russo, che ha chiuso con il tempo di 1’43”099 e si è andato a prendere l’oro. Prima di esultare però ha dovuto attendere l’ultima discesa, quella del campione olimpico David Gleirscher: l’austriaco, al comando dopo la prima manche, ha pagato la tensione e si è ribaltato. Esulta anche l’Austria: due uomini sul podio per la Nazionale che oggi aveva a disposizione, molto probabilmente, i migliori materiali. A 32 millesimi dall’oro c’è la sorpresa Jonas Mueller, mentre è terzo il veterano Wolfgang Kindl, in rimonta addirittura dalla sesta piazza.

Loading...
Loading...

A completare la top-5 il teutonico Johannes Ludwig, deludente nella seconda run, ed il lettone Kirsters Aparjods.

Delusione in casa Italia: il migliore degli azzurri è Kevin Fischnaller, ottavo a 423 millesimi dalla vittoria, mentre più dietro (decimo) Dominik Fischnaller, il più atteso, che non ha rispettato le aspettative soprattutto nella prima discesa.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: action sports / Shutterstock.com

Loading...

One Reply to “Slittino, Mondiali 2020: Gleirscher sbaglia, oro a Roman Repilov! Kevin Fischnaller ottavo”

  1. Andry84 ha detto:

    Da una parte è un bene che gli errori siano arrivati oggi (la seconda parte della prima discesa è stata un disastro con almeno 2 o 3 grattate sui muretti laterali) visto che neanche il miglior Zoeggeler sarebbe arrivato sul podio, troppa differenza di velocità di materiali con russi e austriaci, anche con 2 discese perfette difficilmente sarebbe andato oltre il quinto posto.
    Ora speriamo che nelle ultime 2 settimane si greggi in condizioni di pista ottimali e magari temperature un pochino più invernali non guasterebbe per i nostri materiali

Lascia un commento

scroll to top