Show Player

Shiffrin, Vlhova, coronavirus e slalom: 4 nodi per Federica Brignone verso la Coppa del Mondo



Un sabato 29 febbraio agrodolce per Federica Brignone. L’azzurra ha mancato la vittoria per un solo centesimo nel superG casalingo di La Thuile (AO), al tempo stesso guadagnano punti preziosi sulle inseguitrici nella classifica generale di Coppa del Mondo. Ad otto gare dal termine della stagione l’obiettivo sfera di cristallo è diventato qualcosa in più di una semplice speranza. Tuttavia la strada resta lunghissima e diverse incognite si addensano sul tragitto che porterà alla conclusione della stagione il 22 marzo.

MIKAELA SHIFFRIN

La fuoriclasse americana, colpita dal grave lutto del papà Jeff, è ormai lontana dalle gare da un mese, per la precisione dalla vittoria nel superG di Bansko. In queste settimane sono circolate diverse voci sulla data del possibile ritorno in Coppa del Mondo, nessuna di queste confermata. Il calendario originario dell’americana prevedeva sin da inizio stagione di saltare gli appuntamenti di Crans Montana e La Thuile, salvo rientrare ad inizio marzo ad Ofterschwang. Come noto, le gare in Germania sono state però cancellate e non verranno recuperate. A questo punto restano appena due week-end da disputare: Are (dove sono in programma un parallelo, un gigante ed uno slalom) e le finali di Cortina d’Ampezzo. Shiffrin deciderà di tornare in Europa e rimettersi in gioco dopo un mese e mezzo? Quale sarebbe il suo stato di forma? Se la 24enne fosse al 100%, in 7 gare potrebbe ancora ribaltare completamente la classifica e aggiudicarsi la sfera di cristallo, magari a suon di vittorie. Il ritorno appare però tutt’altro che scontato, soprattutto se consideriamo anche l’emergenza coronavirus che sta divampando rapidamente nel Vecchio Continente.

Loading...
Loading...

PETRA VLHOVA

La slovacca, Shiffrin permettendo, appare in questo momento la minaccia n.1 per Federica Brignone. Gode di uno stato di forma invidiabile: ha vinto gli ultimi tre slalom e non è mai scesa dal podio nelle discipline tecniche nel 2020! La classe 1995 ha compiuto anche un notevole salto di qualità nelle discipline veloci, come testimoniano i quarti posti di Crans Montana (discesa) e La Thuile (superG). Domani sarà la donna da battere nella combinata di La Thuile e, considerando che mancano ancora 2 slalom al termine della stagione, si comprende come il vantaggio di 189 punti dell’italiana non sia per nulla rassicurante. Va detto che le gare cancellate ad Ofterschwang (un gigante e uno slalom) hanno rappresentato uno svantaggio per Vlhova.

CORONAVIRUS 

L’epidemia si sta rapidamente diffondendo in Italia e nel resto d’Europa. In Svizzera sono molto spaventati ed è stato interrotto il Campionato di calcio di Serie A. Se per Are il problema principale resta quello dei viaggi aerei, con conseguente minaccia di contagio, vanno considerate a rischio le finali di Cortina d’Ampezzo: il Veneto al momento è la seconda Regione più colpita in Italia dopo la Lombardia. Le ipotesi sono svariate, la FIS analizzerà con attenzione la situazione ogni giorno. Ma non sarebbe una sorpresa se altre gare dovessero andare incontro ad una cancellazione. E, in questo caso, a beneficiarne sarebbe Federica Brignone, che si trova in vantaggio.

SLALOM

Ipotizzando che gli ultimi sette appuntamenti stagionali dopo La Thuile si svolgano regolarmente, Federica Brignone si giocherebbe una fetta importantissima di Coppa del Mondo in slalom. Un arrivo in volata con Vlhova (e Shiffrin?) a Cortina obbligherebbe l’azzurra a raccogliere dei punti pesanti anche tra i rapid gates. Nei tre slalom disputati in questa stagione, la valdostana ha raccolto un 13° posto e due uscite: troppo poco. Eppure anche due decimi posti tra Are e Cortina, con conseguente gruzzolo di 52 punti, potrebbero fare la differenza. La nativa di Milano ha compiuto enormi passi avanti anche in questa specialità, come ha dimostrato a più riprese in combinata, dove tuttavia parte con pettorali favorevoli: il discorso cambia quando l’azzurra si vede costretta ad affrontare piste rovinate e con un numero di partenza di poco superiore al 30. Se i due ultimi slalom si disputeranno, Federica dovrà superarsi e provare ad agguantare quella top10 sinora sempre sfuggitagli. Sarà fondamentale in una Coppa del Mondo che si assegnerà per un pugno di punti.

federico.militello@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

2 Replies to “Shiffrin, Vlhova, coronavirus e slalom: 4 nodi per Federica Brignone verso la Coppa del Mondo”

  1. riax ha detto:

    Shiffrin e Vlhova non sono nè superfortunate nè antipatiche- – perchè antipatiche?-
    Shiffrin in particolare ha :
    https://en.wikipedia.org/wiki/Mikaela_Shiffrin
    https://www.rainews.it/tgr/trento/articoli/2020/02/tnt-lutto-Shiffrin-Folgaria-4d275207-942b-4b52-a1bd-3538ae01e508.html

    e la Vhlova il suo l’ ha fatto: https://it.wikipedia.org/wiki/Petra_Vlhov%C3%A1

    Che poi la Chicca nazionale sia nel cuore è indubbio.

  2. OLIMPIONICO ha detto:

    FEDERICA alfiera d’ ITALIA ! Merita molto di piu’ delle due superfortunate ed antipatiche avversarie !

Lascia un commento

scroll to top