Show Player

MotoGP, Test Sepang 2020: risultati e classifica del mattino. Jack Miller comanda nel day-2, Marquez 7° precede Valentino Rossi, più distante Dovizioso



Quando l’orologio malese segna le 14 ormai trascorse, è tempo di bilanci di questa prima parte della seconda giornata dei test di MotoGP a Sepang. Sul tracciato asiatico si è lavorato alacremente per trovare la quadra e acquisire informazioni in vista degli impegni iridati, che prenderanno il via l’8 marzo a Losail (Qatar).

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DEI TEST A SEPANG 2020 (9 FEBBRAIO), INIZIO ALLE ORE 03.00 ITALIANE

Loading...
Loading...

E’ stato, fino ad ora, l’australiano Jack Miller sulla Ducati Pramac il migliore del lotto. Il centauro oceanico è in vetta con il crono di 1’58″641, sfruttando alla perfezione la sua Desmosedici e precedendo di 0″090 lo spagnolo della Suzuki Joan Mir e il nostro Franco Morbidelli (+0″190), in sella alla Yamaha Petronas. Un’ottima prova quella del pilota tricolore, tenendo conto di una M1 in versione “intermedia”, ovvero non del tutto aggiornata soprattutto dal punto di vista del motore.

A seguire, il vessillo dei tre diapason è tenuto alto dall’iberico Maverick Vinales: il Top Gun del Motomondiale si è fermato a 0″252 dal vertice, ma è stato impressionante per la costanza di rendimento dimostrata, diversi i giri sul passo dell’1’59 per lui. Troviamo poi l’altra Suzuki dello spagnolo Alex Rins (+0″337), la sorprendente KTM dell’iberico Pol Espargaró (+0″348), il campione del mondo in carica Marc Marquez sulla Honda (+0″456) e Valentino Rossi in sella all’altra Yamaha Factory (+0″475). Una tornata di test problematica per l’asso nativo di Cervera: i postumi dell’intervento chirurgico alla spalla destra si fanno sentire e la condizione non può essere ottimale. Per questo Marc deve fare piuttosto attenzione, dovendo gestire una moto non facilissima in termini di guidabilità. In casa del “Dottore” si può sorridere: 41 giri coperti al momento e una buona performance, abbinata alla costanza. Non è opportuno lasciarsi andare agli entusiasmi, ma non ci dovrebbero essere motivi per cui disperarsi. A completamento della top-10 vi sono il francese Fabio Quartararo (+0″516), leader del turno di ieri sulla Yamaha Petronas, e l’ottimo Aleix Espargaró sull’Aprilia (+0″583). Per il transalpino un giorno speciale dal momento che per la prima volta ha potuto provare la nuova M1 versione 2020.

Qualche perplessità, invece, nel team ufficiale Ducati c’è. L’undicesimo e il tredicesimo posto di Danilo Petrucci (+0″616) e di Andrea Dovizioso (+0″701) possono fornire spunti di riflessione. Probabilmente, i due centauri italiani non hanno ancora compreso come sfruttare al meglio le nuove mescole Michelin, molto diverse da quelle dell’anno scorso, che hanno obbligato tutti a mutare assetti e lo stile di guida in percorrenza di curva. Aspetti, fino ad ora, un po’ critici per il “Dovi” e per “Petrux”. Giusto considerare il 12° posto di Francesco “Pecco” Bagnaia sull’altra Ducati Pramac (+0″701) e il 16° dello spagnolo Alex Marquez (+1″020), ancora in fase di adattamento alla RC213V.

 

LA CLASSIFICA DEI TEST MOTOGP A SEPANG – MATTINA (SECONDA GIORNATA)

1
43
J. MILLER
1:58.641
2
36
J. MIR
+0.090
3
21
F. MORBIDELLI
+0.190
4
12
M. VIÑALES
+0.252
5
42
A. RINS
+0.337
6
44
P. ESPARGARO
+0.348
7
93
M. MARQUEZ
+0.456
8
46
V. ROSSI
+0.475
9
20
F. QUARTARARO
+0.516
10
41
A. ESPARGARO
+0.583

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top