Show Player

Il coronavirus mette a rischio le gare di ginnastica? C’è la Coppa del Mondo che qualifica alle Olimpiadi, Italia interessata



Il coronavirus sta divampando in tutto il mondo, è scoppiato in Cina e si è poi diffuso un po’ in tutto il globo interessando anche l’Italia negli ultimi giorni (14 vittime e oltre 500 contagi nel Bel Paese). Lo sport ha risentito tantissimo di questa epidemia, moltissimi eventi sono stati cancellati per cercare di contenere il contagio e limitare la diffusione del COVID-19: i Mondiali Indoor di atletica leggera, il GP di Cina per la Formula Uno, una tappa della Coppa del Mondo di sci alpino e altre manifestazioni sono state cancellate in Cina. In Italia sono stati cancellati eventi sportivi in Lombardia, Piemonte, Veneto nello scorso weekend e in ben sei Regioni si tornerà a giocare a calcio nel prossimo fine settimana ma a porte chiuse (tra cui anche Juventus-Inter, il big match della Serie A). Che effetti comporta il coronavirus sulle grandi manifestazioni di ginnastica artistica a livello internazionale?

Per il momento tutto sembra filare liscio e sono confermatissimi tutti gli eventi del mese di marzo ovvero cinque tappe della Coppa del Mondo: i tre eventi del circuito all-around (American Cup a Milwaukee il 7 marzo, Deutscher Pokal a Stoccarda il 21-22 marzo, Grand Prix a Birmingham il 28 marzo) e i due del circuito riservato alle singole specialità (12-15 marzo a Baku, 18-21 marzo a Doha). I punti interrogativi rimangono e la situazione potrebbe evolversi diversamente nelle prossime settimane, persone provenienti da alcuni Paesi (tra cui ovviamente la Cina) non sono ben accolte in altri Stati e questo potrebbe incidere sulle startlist dei vari eventi.

Loading...
Loading...

La speranza è che gli italiani non abbiamo problemi in aeroporto e possano volare liberamente anche perché queste competizioni mettono in palio alcuni pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020: Vanessa Ferrari e Lara Mori sono in lotta al corpo libero (la bresciana ha ormai staccato il suo pass personale), altre azzurre saranno impegnate nel concorso generale per ottenere un pass aggiuntivo non nominale per i Giochi (Giorgia Villa sarà negli USA tra una settimana, questa è una certezza).

Il coronavirus potrebbe minacciare l’ultima tappa della Coppa del Mondo all-around, in programma a Tokyo il 4-5 aprile: nella città che ospiterà le Olimpiadi 2020 sarà tutto a posto tra un mese? La speranza è che si salvi anche il Trofeo di Jesolo nello stesso weekend, mancano quasi quaranta giorni e la situazione dovrebbe sistemarsi. Per il momento a pagare le conseguenze del coronavirus sono state soltanto alcune gare regionali nel Nord Italia in programma lo scorso weekend e il prossimo, oltre alla terza tappa della Serie A di ginnastica ritmica che sarebbe dovuta andare in scena a Desio (in provincia di Monza e Brianza) il 29 febbraio. La terza tappa della Serie A di ginnastica artistica, prevista a Napoli il 14 marzo, dovrebbe svolgersi regolarmente visto che al momento non ci sono controindicazioni in merito.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA ARTISTICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Simone Ferraro/FGI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top