Ciclocross, Mondiale 2020: Thibau Nys regna incontrastato nella gara uomini juniores



Il figlio d’arte Thibau Nys domina, come da pronostico, il campionato del Mondo di ciclocross di Dubendorf riservato alla categoria uomini juniores. Non c’è stato nulla da fare per i rivali che, su un percorso reso fangoso dalla pioggia di questa notte, hanno dovuto alzare bandiera bianca appena Nys ha deciso di aumentare l’intensità. Per il Belgio è addirittura tripletta, dato che alle spalle del figlio del Cannibale di Baal sono arrivati Lennert Belmans, secondo, ed Emiel Verstrynge, terzo. Solo quarto il padrone di casa Dario Lillo, il quale è caduto nel finale mentre si stava giocando il bronzo con Verstrynge.

Migliore degli italiani Lorenzo Masciarelli, l’azzurro che ha saputo interpretare meglio una gara resa più dura del previsto dal terreno pesante, che è giunto 19°, mentre Davide De Pretto, dopo un bell’inizio col primo giro chiuso in quinta posizione, è andato in crisi nella seconda metà di gara e si è dovuto accontentare di un 21° posto. 29°, invece, Bryan Olivo, 38° Filippo Agostinacchio, anch’egli crollato dopo un buon inizio, e 54esimo Ettore Loconsolo.

Loading...
Loading...

La prova, ad ogni modo, ha visto Nys rimanere tranquillo a ruota dei rivali per i primi 15 minuti circa. Quando, però, l’enfant prodige fiammingo ha portato il suo attacco, in breve dietro di lui non è rimasto null’altro che il vuoto. Belmans e Lillo si sono dati battaglia per la seconda piazza, ma sul lungo periodo le difficoltà dello svizzero nei tratti da fare a piedi lo hanno costretto a lasciar andare anche il secondo dei belgi. Null’ultimo giro l’elvetico aveva ancora la possibilità di regalare la seconda medaglia mondiale ai padroni di casa, ma è scivolato poco prima del traguardo, mentre battagliava spalla a spalla con un Verstrynge autore di una grande rimonta.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Sporza

Loading...

Lascia un commento

scroll to top