Show Player

Sci alpino, Pagelle 14 gennaio: Vlhova vince anche a Flachau, per Shiffrin ora è crisi. Prima volta per Marta Rossetti



Si è concluso lo slalom di Flachau con la vittoria di Petra Vlhova, che si ripete dopo Zagabria. La slovacca si è imposta davanti alla svedese Anna Swenn-Larsson e all’americana Mikaela Shiffrin. Una gara che ha visto anche i primi punti della carriera per Marta Rossetti. Andiamo a vedere le pagelle dello slalom:

Petra Vlhova 8: in questo momento è la donna da battere in slalom. Concede il bis dopo Zagabria ed anche a Flachau, dove aveva vinto nella passata stagione. Un successo maturato soprattutto nella prima manche, dove è riuscita ad esprimere al massimo la sua potenza. Nella seconda ha sofferto un po’ la tracciatura, ma è stata brava nel finale a mantenere quel decimo di vantaggio necessario per vincere.

Anna Swenn-Larsson 7,5: quando ti inserisci in mezzo a Vlhova e Shiffrin, significa che hai fatto una grande gara. Questa è proprio ciò che ha fatto la svedese, con una seconda manche strepitosa nella quale ha ottenuto il miglior tempo. La prima vittoria della carriera è sfumata solo per dieci centesimi, ma la svedese è in continua crescita e nelle prossime gare può anche provare il colpaccio.

Mikaela Shiffrin 5,5: insufficiente nonostante il terzo posto finale, un risultato che sicuramente non soddisfa nemmeno l’americana. Un 2020 iniziato davvero male e nel quale si è vista in crisi un po’ di testa e anche tecnicamente. Oggi, nonostante la tracciatura del suo allenatore, non è riuscita a fare la differenza nella seconda manche, anzi ha commesso molti errori, finendo spesso in ritardo di linea. E’ un momento complicato e la reazione non è ancora arrivata.

Loading...
Loading...

Katharina Liensberger 5,5: era la principale carta dell’Austria, ma nella seconda manche delude e manca quel podio che era riuscita a guadagnarsi virtualmente con un’ottima prima manche. Alla fine è quinta ad 80 centesimi da Vlhova. Una piccola delusione per il meraviglioso pubblico di Flachau.

Irene Curtoni 6: due manche praticamente in fotocopia. Due terzi di gara molto belli e puliti, poi una piccola sbavatura sull’ultimo dosso e la Top-10 che sfuma. Davvero un peccato, perché Irene aveva dimostrato di interpretare bene le due tracciature. Alla fine un tredicesimo posto discreto.

Marta Rossetti 7: che bella sorpresa! Primi punti della carriera in Coppa del Mondo ed un ventiduesimo posto che deve darle grande fiducia per le prossime gare. Strepitosa nella seconda manche per atteggiamento e sciata, come dimostra il settimo tempo totale a soli tre decimi da Vlhova.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI SCI ALPINO

andrea.ziglio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top