Campionato belga ciclocross 2020: Laurens Sweeck coglie la vittoria più importante della sua carriera

Il campionato belga è il più ambito tra tutti i titoli nazionali che vengono assegnati nel ciclocross. Per i fiamminghi solo il Mondiale ha un prestigio superiore. Non c’è da sorprendersi, dunque, se il trionfatore odierno Laurens Sweeck, nella gara di Anversa che assegnava la maglia tricolore nera-gialla-rossa, è arrivato al traguardo a dir poco emozionato. Per Laurens, crossista 26enne dal grande talento, che quest’anno in talune occasioni ha saputo dare del filo da torcere anche a Mathieu van der Poel, questo successo rappresenta il punto più alto della sua carriera. Sweeck ha vinto in solitaria, precedendo il compagno di squadra Eli Iserbyt e un Toon Aerts che di ritorno dallo stop forzato per via dell’infortunio alle costole ha fatto vedere di non aver perso del tutto lo smalto. Quarto posto per Tim Merlier, che è campione belga, ma su strada, quinto, invece, un Wout Van Aert alla terza uscita in questo inverno.

La gara ha visto Toon Aerts prendere la testa durante la prima tornata. Il vincitore uscente ha subito dimostrato che nonostante non attaccasse il numero alla schiena da oltre due settimane, poteva comunque essere dalla partita. Nel corso del terzo giro, però, Sweeck, considerato dai più il favorito principale per via di un circuito, quello di Anversa, ricco di sabbia, la superficie che lo esalta, e anche, se non soprattutto, per le condizioni fisiche precarie di Aerts e Van Aert, ha portato il suo attacco e se ne è andato, ben scortato dai suoi compagni di squadra della Pauwels Sauzen-Bingoal Iserbyt e Michael Vanthourenhout.

Nel finale Iserbyt è stato capace di staccare tutti gli altri e di andare a conquistare la seconda posizione. Aerts, invece, grazie a un grande ultimo giro, è riuscito a prendersi il bronzo anticipando Merlier. Il successo odierno è il quarto in stagione per Sweeck, ma il primo dal 6 ottobre ad oggi. In questo lasso di tempo, Laurens, però, aveva conquistato ben 7 secondi posti.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Federciclismo Belgio

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Northampton Saints-Benetton Treviso 33-20. Punteggio troppo severo per i veneti

Pattinaggio artistico, Yuma Kagiyama vince in rimonta nel singolo maschile alle Olimpiadi Invernali Giovanili 2020, bene gli azzurri