Biathlon, Quentin Fillon Maillet vince la mass start a Pokljuka, Boe 3° guadagna punti su Fourcade 5°. Bene Hofer 10°

E’ il francese Quentin Fillon Maillet a centrare il successo nella mass start di Pokljuka (Slovenia), sede della Coppa del Mondo di biathlon 2019-2020. Sulle nevi slovene il transalpino conferma di gradire assai questo format e conquista la vittoria grazie a una prestazione convincente sugli sci stretti e quasi perfetta al poligono (unico errore nella terza serie di tiro). Con il crono di 36’21″5 il biathleta d’Oltralpe precede di 10″0 un buon Benedikt Doll (+10″0, 1 errore), il norvegese Johannes Boe (+10″3, 2 errori), l’altro norvegese Vetle Sjåstad Christiansen (+10″6, 1 errore) e il connazionale, leader della classifica generale, Martin Fourcade (+10″8, 1 errore).

Una prova da interpretare quella dei due grandi rivali (Boe-Fourcade): da un parte lo scandinavo, forse, attende un po’ troppo prima dell’ultimo poligono, preferendo di rimanere in scia a Christiansen e non avendo quel margine di sicurezza nei confronti degli altri; dall’altra Fourcade, quando deve fare i conti con Boe, pecca sempre in qualcosa. In questo caso la volata finale non gli sorride e, alla fine della fiera, nel computo totale di questo weekend i punti persi dal 26enne nativo di Stryn sono 14, pur conservando il vertice.

Da rimarcare, comunque, la grandissima prova di squadra della Norvegia con ben cinque atleti nelle prime nove posizioni. Oltre ai menzionati Johannes Boe e Christiansen, troviamo Bjontegaard sesto a 21″4 (2 errori), Dale settimo a 39″8 (2 errori) e Tarjei Boe nono a 43″5 (2 errori). A rompere la sequenza scandinava, c’è l’austriaco Eder in ottava posizione con lo zero, unico della top-10, a 42″8.

In casa Italia bene Lukas Hofer, che conclude le sue fatiche in decima posizione a 1’05″4 dal vertice e con due errori negli ultimi due poligoni. 1’05″4 il distacco del nostro portacolori, che mostra dei chiari segnali di crescita sotto il profilo della condizione fisica e della precisione nelle serie di tiro. Decisamente più distanziato Dominik Windisch, giunto 27° con 5 errori a 2’43″8.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federico Angiolini

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Mondiale 2020: tutti i cambiamenti e le grandi novità. Ritorna la bandiera a scacchi, confermati i fornitori

LIVE Sci di fondo, Sprint Oberstdorf 2020 in DIRETTA: trionfa Klaebo, Pellegrino quarto! Rastelli, Scardoni e Laurent out ai quarti. Nepryaeva, che numero!