Show Player

Inter-Barcellona 1-2, nerazzurri eliminati dalla Champions League. Le riserve catalane vincono a San Siro



L’Inter dice addio al sogno di qualificarsi agli ottavi di finale della Champions League 2019-2020, i nerazzurri hanno perso contro il Barcellona per 2-1 davanti ai 72000 spettatori di San Siro e non riescono così ad accedere alla fase a eliminazione diretta della massima competizione europea. La capolista della Serie A era obbligata a vincere per chiudere il girone al secondo posto visto lo scontato successo casalingo del Borussia Dortmund contro lo Slavia Praga (2-1), ha cercato il successo contro i catalani che si sono presentati a Milano senza diversi big ma non è riuscita ad avere la meglio. I ragazzi di Antonio Conte ora parteciperanno all’Europa League partendo dai sedicesimi di finale ma si tratta di un’amara consolazione.

Antonio Conte schiera l’abituale 3-5-2 con Lukaku e Lautaro Martinez in attacco, D’Ambrosio e Biraghi sulle fasce, chiavi del centrocampo affidate a Brozovic e Borja Valero affiancati da Vecino. Godin e Skriniar sono gli esterni di difesi mentre De Vrij è il centrale davanti all’estremo difensore Handanovic. Valverde risponde con un ampio turnover, Leo Messi è rimasto a casa insieme a Piquè e a Jordi Alba mentre Suarez resta in panchina: Griezmann e Perez compongono il tandem d’attacco in un comunque buon 3-5-2 dove spiccano Vidal e Rakitic a centrocampo, Umtiti e Lenglet in difesa con Todibo, Neto tra i pali.

L’Inter parte bene e cerca subito di imprimere il proprio gioco, Lukaku buca la rete al 7′ ma è in chiara posizione di fuorigioco. I blaugrana replicano un paio di minuti più tardi col sinistro a incrociare di Perez ma Handanovic respinge brillantemente e poi De Vrij anticipa il tentativo di tap-in da parte di Griezmann. Nell’azione succesiva è Lenglet a murare Lukaku, i padroni di casa spingono con insistenza ed è Biraghi a impensierire Neto ma proprio da quel momento inizia a salire in cattedra il Barcellona che passa in vantaggio al 23′: Griezmann verticalizza per Vidal, Godin tocca in maniera imprecisa e Perez da distanza ravvicinata può insaccare. L’Inter si blocca, San Siro è raggelato e gli uomini di Valverde dominano per una dozzina di minuti sfiorando anche la rete del raddoppio con Lenglet che da posizione favorevole sbaglia in maniera incredibile. I nerazzurri si svegliano pian piano, Lautaro e D’Ambrosio scaldano il pubblico e al 44′ arriva il pareggio: lancio lungo per Lautaro Martinez che stoppa al limite dell’area, l’attaccante è spalle alla porta, protegge il pallone e serve Lukaku che fa partire una sassata micidiale che manda in visibilio il pubblico proprio mentre lo Slavia Praga pareggia a Dortmund.

L’Inter si allunga in avvio di ripresa perché è consapevole che deve vincere questa partita per essere sicura di qualificarsi agli ottavi di finale ma la manovra dei padroni di casa è un po’ opaca e soffrono contro le folate degli ospiti, Griezmann carica il sinistro da dentro l’area al 58′ ma Handanovic è molto reattivo. Tre minuti più tardi è Lukaku a mangiarsi un gol fatto perché solo davanti a Neto calcia addosso al portiere proprio mentre il Dortmund passa in vantaggio. Valverde allora reagisce inserendo Suarez e de Jong al posto di Griezmann e Rakitic ma è ancora il numero 9 dell’Inter ad avere una chance anche se si allarga troppo il pallone nel tentativo di superare l’estremo difensore avversario. Antonio Conte dà la scossa ai suoi e Lautaro Martinez è assoluto protagonista: al 72′ lotta come un leone su un pallone e va al tiro con una bomba dalla distanza sfiorando il palo, due minuti più tardi segna ma è in fuorigioco sull’assist di Godin. L’Inter tenta il tutto per tutto con Esposito, Politano e Lazaro al posto di D’Ambrosio, Borja Valero e Biraghi. All’ottantesimo minuto Politano fa tutto da solo sulla destra, entra in area, tira in porta, il pallone finisce in rete ma Lukaku partecipa attivamente all’azione e purtroppo è in fuorigioco. A cinque minuti dal novantesimo entra il classe 2002 Ansu Fati al posto di Perez e il giovane fenomeno tira dalla lunga distanza segnando immediatamente il 2-1 che chiude i conti.

Loading...
Loading...

CLICCA QUI PER VIDEO, HIGHLIGHTS E SINTESI

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI INTER-BARCELLONA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top