Show Player

Tennis, ATP Finals 2019: Stefanos Tsitsipas, il “nuovo Federer” è già diventato Maestro



Il passaggio di consegne è arrivato in semifinale, ma poi Stefanos Tsitsipas ci ha messo tanto del suo, vincendo da esordiente le ATP Finals 2019. Da sempre il greco è stato un po’ considerato il “nuovo Federer” e oggi questo illustre paragone ha forse trovato la giusta collocazione. Tsitsipas ha vinto al primo colpo, cosa che non era riuscita nemmeno allo svizzero, trionfando al termine di un’epica battaglia contro Dominic Thiem che ha ceduto solamente al tie-break del terzo set.

A 21 anni Tsitsipas è diventato “Maestro”, il più giovane dal 2001, quando vinse un allora ventenne Lleyton Hewitt. Ci scuserà il campione australiano, che è stato anche numero uno del mondo, ma questa volta si è di fronte ad un giocatore che davvero può segnare un’epoca e che può diventare per le nuove generazioni quello che è stato Federer negli ultimi venti anni.

Loading...
Loading...

Tsitsipas ha davvero tutto per diventare un’icona di questo sport. Ha un talento immenso, una classe infinita con la racchetta in mano, ma ha anche lo spirito, l’energia che trascina le folle. Stefanos piace per come gioca e per come sta in campo, per il suo comportamento quasi sempre impeccabile, con quegli atteggiamenti che solo i grandissimi hanno. Gli mancava davvero solo una cosa ed era quella di vincere qualcosa di veramente importante e ora questa lacuna è stata colmata.

Adesso arriva il difficile perché arriva il momento della conferma, di continuare a vincere nei tornei che contano per davvero, di arrivare alla prima finale Slam della carriera. Tsitsipas è ancora giovane, questo è innegabile, ma la strada è ormai stata tracciata e il greco deve proseguire senza voltarsi indietro. Il “nuovo Federer” si è preso finalmente il centro del palcoscenico ed è certo che vorrà restarci per molto a lungo.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top