Slittino, Coppa del Mondo Lake Placid 2019: Julia Taubitz brucia Sweeney e Demchenko, settima Voetter

Julia Taubitz si aggiudica la tappa di Lake Placid (Stati Uniti) della Coppa del Mondo di slittino femminile 2019-2020 dopo una prova impeccabile nel gelo della località dello stato di New York, con temperature attorno ai 10 gradi sotto lo zero. Dopo aver completato la prima manche con il miglior tempo in 43.826, la tedesca si è conferma nella seconda in 43.658, chiudendo con il crono complessivo di 1:27.484 con 67 millesimi di vantaggio sulla padrona di casa Emily Sweeney che fa segnare 43.863 e 43.688 nelle due prove. Completa il podio la russa Viktoriia Demchenko a 222 millesimi dalla vetta.

Quarta posizione per la seconda statunitense, Summer Britcher, a 491 millesimi, mentre è quinta la russa Ekaterina Katnikova a 572. Sesta posizione per la svizzera Natalie Maag a 598, davanti alla nostra Andrea Voetter a 693. L’altoatesina, dopo aver fatto segnare il settimo tempo nella prima discesa in 44.182, si migliora nella seconda con 43.995.

Completano la top ten la russa Tatyana Ivanova, ottava a 704 millesimi, dopo una prima manche nella quale si era fermata in 12esima posizione, quindi la statunitense Ashley Farquharson a 722, mentre è decima la tedesca Jessica Tiebel a 776. Prove sottotono per le tedesche Anna Berreiter e Cheyenne Rosenthal, rispettivamente 15esima a 1.084 e 17esima a 1.67, con la russa Ekateina Baturina che conclude tra di loro a 1.156, quindi 20esima l’austriaca Madeleine Egle a 1.886.

CLASSIFICA GENERALE CDM SLITTINO FEMMINILE 2019-2020

1 Julia Taubitz GER 170 punti

2 Summer Britcher USA 145 punti

3 Tatyana Ivanova RUS 142 punti

4 Ekaterina Katnikova RUS 110 punti

5 Jessica Tiebel GER 106 punti

..

8 Andrea Voetter ITA 82 punti

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto:   Paola Castaldi

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Karate, Premier League Madrid 2019: una grandiosa Silvia Semeraro conquista la finale, Clio Ferracuti in corsa per il terzo posto

Sci alpino, Dominik Paris dà spettacolo a Lake Louise, ma Dressen vince la discesa per 2 centesimi