Rugby, Champions Cup: Treviso sogna in grande, ma pensa alla realtà

Torna nella Champions Cup il Benetton Treviso che quest’anno si è qualificato per la prima volta per merito alla massima manifestazione europea per club di rugby. E l’esordio, domani alle 15.15 con diretta su DAZN, sarà di quelli durissimi, visto che i biancoverdi giocheranno a Dublino contro i rivali di Guinness Pro 14 del Leinster. Il torneo del Benetton, poi, proseguirà ospitando sabato prossimo i Northampton Saints, mentre il girone d’andata si chiuderà il 7 dicembre a Lione.

La Heineken Champions Cup è sicuramente un obiettivo molto ambizioso, probabilmente oltre le corde del Benetton Treviso, che però ha l’occasione non solo di confrontarsi con alcuni dei migliori club d’Europa, ma soprattutto di ritrovare quegli automatismi che ancora sono mancati in questo avvio di stagione. Con la Coppa del Mondo, infatti, Kieran Crowley ha dovuto rinunciare ai suoi nazionali per oltre un mese e ora avrà due settimane per testare schemi e giocate ad altissimo livello in prospettiva Guinness Pro 14.

Il torneo celtico, infatti, rimane l’obiettivo primario per Alberto Sgarbi e compagni, che vogliono confermare i playoff conquistati l’anno scorso e, di conseguenza, confermarsi nuovamente in Champions Cup anche tra dodici mesi. In campionato, però, il Benetton è costretto ad inseguire dopo aver perso quattro dei primi sei match del torneo, anche se in tre casi una gestione migliore della disciplina e del pallone avrebbero potuto regalare gioie che, invece, non sono arrivate.

Per la sfida di Dublino Crowley ha dunque scelto una squadra di assoluto livello, con Jayden Hayward a estremo, Esposito e Sperandio alle ali, Ignacio Brex e capitan Sgarbi a centri, mentre sarà la coppia Duvenage e Keatley a gestire la mediana. In mischia prima linea formata da Quaglio, Faiva e Riccioni, con alle spalle la coppia formata da Herbst e Budd, mentre in terza linea ci sarà Nasi Manu a numero 8, affiancato da Braam Steyn e Giovanni Pettinelli.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni – LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Benetton Treviso Champions Cup Leinster

ultimo aggiornamento: 15-11-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallanuoto femminile, Coppa Italia 2019: diramato il calendario della Final Six. Programma, orari e tv

Beach volley, World Tour Chetumal 2019: Rossi/Carambula, ostacolo carioca superato. Sono ai sedicesimi