Beach volley, World Tour Chetumal 2019: Rossi/Carambula, ostacolo carioca superato. Sono ai sedicesimi

Doppia coppia ai sedicesimi e vittoria molto importante anche in chiave cammino per Tokyo 2020 per Enrico Rossi ed Adrian Carambula, i quali, dopo la partenza falsa di questa notte, si rifanno con gli interessi vincendo la finale per il terzo posto nel loro girone contro la coppia brasiliana Pedro Solberg/Oscar, sempre più lontana dalla già difficilissima qualificazione ai Giochi Olimpici.

Partita complicata, come da programma, per gli azzurri, che hanno iniziato bene guadagnando un buon vantaggio nella parte centrale del primo set, mantenendolo fino al 21-18. Nel secondo parziale coppie vicinissime, con i brasiliani che provano la fuga un paio di volte ma Rossi/Carambula non si fanno distanziare e, al secondo tentativo, si impongono con il punteggio di 22-20, conquistando così l’accesso ai sedicesimi di finale (sorteggio in serata). Alle 20, intanto, Menegatti/Orsi Toth tenteranno di conquistare l’accesso agli ottavi di finale affrontando le tedesche Behrens/Tillmann nella sfida dei sedicesimi.

Finali primo posto gironi maschili: Brouwer/Meeuwsen (Ned)-Seidl/Waller (Aut) 2-0 (21-16, 21-17), Fijalek/Bryl (Pol)-Aye/Gauthier-Rat (Fra) 2-0 (21-11, 21-15), Crabb/Gibb (Usa)-Grimalt/Grimalt (Chi) 0-2 (19-21, 16-21), Perusic/Schweiner (Cze)-Pedlow/Schachter (Can) 2-0 (28-26, 21-19), Crabb/Bourne (Usa)-Varenhorst/van de Velde (Ned) 2-0 (21-19, 26-24), Winter/Walkenhorst (Ger)–George/Andre (Bra) 2-0 (21-18, 21-12), Ehlers/Flüggen (Ger)-Liamin/Myskiv (Rus) 0-2 (13-21, 16-21), Ontiveros/Virgen (Mex)-Popov/Gordieiev (Ukr) 0-2 (18-30, 19-21).

Finali terzo posto gironi maschili: Stephens/Sarabia (Mex)-Ermacora/Pristauz (Aut) 0-2 (17-21, 16-21), Gaxiola/Rubio (Mex)-Allen/Slick (Usa) 2-1 (21-18, 17-21, 20-18), Azaad/Capogrosso (Arg)-Nõlvak/Tiisaar (Est) 0-2 (17-21, 12-21), Bykanov/Likholetov (Rus)-Guto/Thiago (Bra) 1-2 (21-13, 19-21, 12-15), Gao/Li (Chn)-Schumann/Durant (Aus) 2-1 (21-18, 15-21, 15-11), Carambula/Rossi (Ita)-Pedro Solberg/Oscar (Bra) 2-0 (21-18, 22-20), Krou/Rowlandson (Fra)-Koekelkoren/van Walle (Bel) 1-2 (16-21, 21-15, 12-15), Kolinske/Hyden (Usa)-Samoilovs/Smedins (Lat) 0-2 (15-21, 11-21) .

Sedicesimi di finale femminili: Menegatti/Orsi Toth (Ita)-Behrens/Tillmann (Ger), Gallay/Pereyra (Arg)-Laird/Palmer (Aus), Meppelink/Keizer (Ned)-Wang/Xue (Chn), Soria/Carro (Esp)-Bieneck/Schneider (Ger), Borger/Sude (Ger)-Ukolova/Birlova (Rus), Flint/Day (Usa)-Hasegawa/Futami (Jpn), Wang/Xia (Chn)-Gordon/Marcelle (Can), Kubickova/Kvapilova (Cze)-Amaranta/Lobato (Esp),

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIVB

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rugby, Champions Cup: Treviso sogna in grande, ma pensa alla realtà

F1, Risultato FP2 GP Brasile 2019: Ferrari incontenibile, Vettel al comando davanti a Leclerc!