Show Player

MotoGP, Risultato Day-2 Test Valencia 2019: Maverick Vinales apre il festival Yamaha, Rossi 9°, Dovizioso 11°



Maverick Vinales (Yamaha) conferma il suo stato di grazia, sia a livello personale, sia con la sua moto, e chiude brillantemente al comando la seconda, ed ultima, giornata dei test 2019 riservati alla MotoGP di Valencia. Sul circuito intitolato a Ricardo Tormo lo spagnolo ha portato a termine questo turno con un tempo eccellente, mettendo in riga tutti gli avversari. Tra questi ancora buone risposte da parte dei colleghi di marchio della Yamaha, mentre Honda e Ducati hanno mosso passi in avanti, nonostante le moto siano ancora semplici prototipi e quelle vere le vedremo dai test di febbraio a Sepang.

Dopo un avvio lento nella prima fase di questa giornata per colpa delle temperature particolarmente basse, specialmente a livello di asfalto (appena 8° fino alle ore 11.00) la sessione ha preso il via e ha visto molto lavoro in pista, con i piloti che hanno sfruttato ogni minuto di questo mercoledì per mettere in cascina giri e chilometri, effettuare prove comparative tra la moto 2019 e quella 2020 e provare i primi dettagli in vista del prossimo campionato, che scatterà come consuetudine a marzo a Losail, in Qatar.

Loading...
Loading...

Il miglior tempo lo ha messo a segno uno scatenato Maverick Vinales in 1:29.849 (con 67 giri completati) che, va detto, sabato gli sarebbe valso la pole position del Gran Premio della Comunitat Valenciana, dato che Fabio Quartararo si era messo in pole position in 1:29.978. Ed è proprio il francese ad essersi classificato al secondo posto della giornata odierna con la sua Yamaha del team Petronas a 164 millesimi di distacco dopo un lavoro di 64 tornate. Sul podio virtuale troviamo il suo compagno di scuderia, Franco Morbidelli in 1:30.114 con 265 millesimi di ritardo. Per il romano i giri all’attivo sono stati 52.

Quarta posizione per la prima Honda, quella del britannico Cal Crutchlow (LCR Honda) in 1:30.316 a 467 millesimi, quindi dalla quinta alla ottava posizione troviamo un filotto di padroni di casa. Iniziamo con Joan Mir (Suzuki) in 1:30.427 a 578 millesimi da Vinales, quindi sesto tempo per il suo compagno di team Alex Rins in 1:30.503 a 654 millesimi, settimo per il Campione del Mondo Marc Marquez (Honda) in 1:30.556 a 707 (71 giri per lui), in una giornata nella quale non ha minimamente pensato al time attack, infine è ottavo Pol Espargarò (Red Bull KTM) in 1:30.685 a 836 millesimi. Il catalano è stato autore anche di una spettacolare caduta in curva 10 nelle prime fasi della sessione

Si ferma in nona posizione Valentino Rossi (Yamaha) che ha vissuto un turno non semplice, dato che verso le ore 13.00 ha dovuto fermarsi in curva 10 per colpa di un problema legato al motore della sua M1 edizione 2020. A quel punto il “Dottore” è stato costretto a proseguire con la moto utilizzata domenica in gara fissando un 1:30.781 a 932 millesimi, macinando ad ogni modo la bellezza di 68 giri. Decimo posto per l’australiano Jack Miller (Ducati Pramac) a 1.005 dalla vetta, un gradino davanti ad Andrea Dovizioso (Ducati) che ha concluso in 1:31.143 a 1.294 con 42 giri completati. Turno interlocutorio per il romagnolo che non ha forzato e ha preferito pensare ai dettagli. 13esima prestazione per il tester della Ducati, Michele Pirro a 1.575 da Vinales, davanti a Dani Pedrosa che in questa due-giorni era impegnato come collaudatore della KTM. Lo spagnolo ha fatto segnare un 1:31.470 con 1.621 dalla vetta.

16esimo tempo per lo spagnolo Aleix Espargarò (Aprilia) a 1.677 che si è reso protagonista anche di una caduta nel corso della mattinata, quindi 19esima per il suo compagno di team Andrea Iannone a 1.951. Proseguono le difficoltà del pilota di Vasto che attorno alle ore 13.00 ha visto l’esplosione del proprio motore a 300kmh in pieno rettilineo, con conseguente fuoco che ha avvolto la moto di Noale, portando fino alla bandiera rossa per diversi minuti. Conclude in 20esima posizione Alex Marquez (Honda). Il fratellino di Marc ha inanellato la bellezza di 79 tornate con un distacco, però, di 2.386 da Vinales.

Non hanno preso parte a questa seconda giornata Danilo Petrucci (Ducati) ancora alle prese con una condizione fisica problematica, ed il finlandese Mika Kallio (tester KTM). Com’era ben noto, inoltre, non era presente a questi test Francesco “Pecco” Bagnaia (Ducati Pramac) dopo la rovinosa disarcionata subita nello scorso fine settimana.

CLASSIFICA TEMPI DAY-2 TEST VALENCIA 2019 – MOTOGP

1 P VIÑALES, Maverick Monster Energy Yamaha MotoGP 1:29.849 56 / 67
2 P QUARTARARO, Fabio Petronas Yamaha SRT 1:30.013 0.164 0.164 42 / 64
3 P MORBIDELLI, Franco Petronas Yamaha SRT 1:30.114 0.265 0.101 50 / 52 
4 P CRUTCHLOW, Cal LCR Honda CASTROL 1:30.316 0.467 0.202 59 / 73
5 P MIR, Joan Team SUZUKI ECSTAR 1:30.427 0.578 0.111 54 / 61
6 P RINS, Alex Team SUZUKI ECSTAR 1:30.503 0.654 0.076 54 / 57
7 P MARQUEZ, Marc Repsol Honda Team 1:30.556 0.707 0.053 53 / 71
8 P ESPARGARO, Pol Red Bull KTM Factory Racing 1:30.685 0.836 0.129 12 / 46
9 P ROSSI, Valentino Monster Energy Yamaha MotoGP 1:30.781 0.932 0.096 55 / 68 
10 P MILLER, Jack Pramac Racing 1:30.854 1.005 0.073 57 / 59
11 P DOVIZIOSO, Andrea Ducati Team 1:31.143 1.294 0.289 37 / 42 
12 P RABAT, Tito Reale Avintia Racing 1:31.258 1.409 0.115 62 / 63
13 P PIRRO, Michele Ducati Team 1:31.424 1.575 0.166 31 / 40 
14 P PEDROSA, Dani Red Bull KTM Tech 3 1:31.470 1.621 0.046 28 / 48
15 P LECUONA, Iker Red Bull KTM Tech 3 1:31.515 1.666 0.045 10 / 57
16 P ESPARGARO, Aleix Aprilia Racing Team Gresini 1:31.526 1.677 0.011 22 / 43
17 P ABRAHAM, Karel Reale Avintia Racing 1:31.597 1.748 0.071 53 / 59
18 P BRADL, Stefan Repsol Honda Team 1:31.657 1.808 0.060 29 / 54
19 P IANNONE, Andrea Aprilia Racing Team Gresini 1:31.800 1.951 0.143 36 / 38 
20 P MARQUEZ, Alex 1:32.235 2.386 0.435 52 / 79
21 SMITH, Bradley Aprilia Factory Racing 1:32.249 2.400 0.014 26 / 29 1:34.726
22 BINDER, Brad Red Bull KTM Factory Racing 1:32.367 2.518 0.118 61 / 66 1:32.792
NC PETRUCCI, Danilo Ducati Team
NC KALLIO, Mika Red Bull KTM Factory Racing

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top