Show Player

Giro d’Italia 2020, i possibili gregari di Vincenzo Nibali: ci saranno Ciccone, Conci e Brambilla. La squadra dello Squalo



Vincenzo Nibali si sta preparando per vivere una stagione da assoluto protagonista, il siciliano vestirà la nuova casacca della Trek-Segafredo ed è atteso da un 2020 scoppiettante dove cercherà di primeggiare ancora una volta per rimpinguare ulteriormente il suo già ricco palmares. Il siciliano, prossimo a compiere 35 anni (spegnerà le candeline tra un paio di giorni), ha già in mente il piano per la prossima annata che si concentrerà soprattutto sulle Olimpiadi di Tokyo 2020 e sui Mondiali, due obiettivi importanti per il faro del ciclismo italiano che insegue la tanto agognata medaglia a cinque cerchi dopo la caduta di Rio quando era involato verso il podio e che tenterà un assalto alla tanto ambita maglia iridata. I due percorsi sono molto duri e adatti alle caratteristiche dello Squalo che cercherà di fare saltare il banco inventandosi qualche magia come ci ha abituato a fare nel corso della sua radiosa carriera.

Vincenzo Nibali parteciperà al Giro d’Italia, la conferma è arrivata da Luca Guercilena, team manager della Trek-Segafredo, che ne ha parlato in un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport. Ci si è soffermati sui possibili gregari del siciliano in occasione della prossima Corsa Rosa, il gruppo di lavoro è già stato parzialmente definito: ci sarà Giulio Ciccone, 24enne che quest’anno ha vinto la tappa di Ponte di Legno indossano la maglia blu di miglior scalatore; vedremo all’opera anche l’esperto 31enne Gianluca Brambilla che è un grande lavoratore (nel 2016 vinse anche la Foligno-Arezzo) e il 22enne Nicola Conci che ha disputato l’ultimo Giro proprio con lo Trek; risponderà alla chiamata anche Antonio Nibali, pronto a supportare il fratello maggiore.

Da valutare invece la presenza del francese Kenny Elissonde, l’ex uomo del Team Ineos potrebbe essere utile in salita. La formazione potrebbe essere completata dal lussemburghese Michel Ries e dallo spagnolo Juan Pedro Lopez, due giovani interessanti appena approdati alla corte della corazzata statunitense con sponsor italiano. Non ci sarà l’australiano Richie Porte che partirà già forte al suo Tour Down Under, tutto da definire per l’olandese Bauke Mollema che ha vinto il Giro di Lombardia.

 

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top