Show Player

ATP Finals 2019: Stefanos Tsitsipas piega in due set Roger Federer ed è il primo finalista



Il greco Stefanos Tsitsipas è il primo finalista delle ATP Finals di tennis: battuto in semifinale lo svizzero Roger Federer, che si arrende in due set, con l’ellenico che trionfa con lo score di 6-3 6-4, maturato in un’ora e 37 minuti, ed ora attende di conoscere il nome del prossimo avversario, che sarà il vincente di Dominic Thiem-Alexander Zverev.

Nel primo set parte benissimo il greco, che deve salvare un break point in apertura, ma tiene il servizio e subito allunga, centrando lo strappo a trenta e poi ottenendo un rapido 3-0. Federer continua ad essere incisivo in risposta, prima portando il greco ai vantaggi nel quinto game, senza fortuna, e poi salendo 0-40 nel settimo, ma anche in questo caso non capitalizza la ghiotta occasione. Il nono game è la fotografia del parziale: Tsitsipas deve annullare altre due palle break, e soltanto alla settima occasione centra il 6-3 che gli consegna la frazione dopo 47 minuti.

Loading...
Loading...

La seconda partita vede uno scambio di break tra i due contendenti tra terzo e quarto game, ma anche in questo caso è Tsitsipas ad indovinare la fuga, strappando ancora la battuta all’avversario al termine di un lungo quinto gioco. Il greco questa volta arriva a servire per il match tenendo agevolmente i turni al servizio, ma rischia di incepparsi proprio sul traguardo: va sotto 15-40 nel decimo game, poi inanella quattro punti e chiude la pratica sul 6-4 dopo 50 minuti di gioco.

La differenza in questo match è stata fatta dal cinismo nei momenti importanti, o da un altro punto di vista, dalla capacità di annullare le palle break: Tsitsipas ha cancellato undici delle dodici occasioni concesse, mentre Federer ne ha salvata soltanto una su quattro. Grande equilibrio su vincenti (21-20 per Federer) e gratuiti (29-27 per l’elvetico), minima la differenza nei punti fatti (76-67), dato che l’ellenico ha vinto ben cinque game in più dell’avversario.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top