Show Player

Sci alpino, Coppa del Mondo 2019-2020: le favorite per la classifica generale. Mikaela Shiffrin inarrivabile, Petra Vlhova, Wendy Holdener e Sofia Goggia candidate al podio finale



Nella corsa alla Coppa del Mondo femminile di sci alpino 2019-2020 nulla fa pensare che ci possa essere una favorita numero uno diversa da Mikaela Shiffrin, dominatrice del Circo Rosa nelle ultime tre stagioni.

La 24enne fuoriclasse del Colorado nell’inverno passato su 26 gare disputate ne ha vinte addirittura 17, polverizzando il precedente primato di successi stagionali, che apparteneva alla leggendaria svizzera Vreni Schneider ed era di 14, risalente alla stagione 1988-1989. Di questi 17 trionfi, 8 sono arrivati in slalom, 4 in gigante, 3 in super-G, portando a casa le relative Coppe di specialità oltre a quella generale, e 2 in parallelo, mentre nelle rimanenti 9 occasioni in cui è scesa in pista è salita altre quattro volte sul podio ottenendo come peggior risultato un nono posto nella prima delle due discese di Lake Louise, peraltro le uniche due disputate nello scorso inverno. In gigante non è mai uscita dalle prime cinque, in super-G non ha vinto solo alle Finali di Soldeu, quando è stata quarta, mentre in slalom, la sua specialità “originaria”, è stata battuta solo a Flachau da Petra Vlhova, che l’ha sorpassata nella seconda manche di appena 15 centesimi.

Loading...
Loading...

Ed è proprio la slovacca, allenata da Livio Magoni, straordinaria seconda nella classifica generale dell’anno scorso, che può essere ancora la principale avversaria di Shiffrin, di cui è coetanea (è nata il 13 giugno 1995, tre mesi esatti dopo la statunitense) e dietro la quale si è classificata seconda in cinque occasioni in slalom ed una in parallelo, ma che è anche riuscita a battere direttamente, oltre che a Flachau, anche nel City Event di Oslo, inoltre ha vinto tre giganti, di cui uno a Maribor proprio ex aequo con Mikaela, ai quali ha aggiunto l’oro iridato della specialità. Petra ha tutte le caratteristiche fisiche per dedicarsi anche alle gare veloci, che sostanzialmente l’anno scorso ha ignorato, ma se decidesse di parteciparvi potrebbe diventare un’avversaria ancor più pericolosa per l’”aliena” del Colorado.

In chiave podio della generale non possiamo ignorare la svizzera Wendy Holdener, seconda due anni fa e terza nell’ultima stagione, la 26enne del Canton Svitto è salita otto volte sul podio senza mai vincere, cinque in slalom (specialità in cui è arrivata all’incredibile quota di 22 podi in carriera in Coppa senza mai vincere), due in parallelo ed una in combinata, ma soprattutto ha buttato via la possibilità di diventare campionessa del mondo tra le porte strette, oltre che in combinata, sbagliando nella parte alta della seconda manche, anche se molto probabilmente sarebbe stata ugualmente rimontata da Shiffrin.

Tra coloro che possono aspirare al podio della Coppa assoluta c’è sempre la tedesca Viktoria Rebensburg, sette volte nelle prime dieci in carriera nella generale, e qualche austriaca della velocità, come Nicole Schmidhofer, l’ultima vincitrice del trofeo di discesa, e Stephanie Venier. Ma soprattutto c’è curiosità per vedere come si comporteranno altre big che tornano da infortuni come la slovena Ilka Stuhec, la norvegese Ragnhild Mowinckel e la svizzera Michelle Gisin, tutta gente che ha la possibilità di salire sul podio assoluto di fine anno, così come ce l’hanno due veterane già vincitrici della sfera di cristallo come la svizzera Lara Gut e l’austriaca Anna Veith, anche se quest’ultima reduce dall’ennesimo grave infortunio e assente nel gigante di apertura di Soelden di sabato prossimo, così come Stuhec e, al 99,9%, Mowinckel.

La stessa chance di lottare per il podio finale ce l’hanno le nostre Sofia Goggia e Federica Brignone, ma la 26enne bergamasca per ora partirà molto indietro in gigante, mentre la 29enne valdostana dovrà dimostrare quella di continuità di rendimento, specialmente tra le porte larghe, che in passato le è mancata e che non le ha permesso di salire neanche mai sul podio assoluto della graduatoria di specialità.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

massimiliano.valle@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Cristiano Barni / Shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top