Show Player

Pattinaggio artistico, Skate Canada 2019: Yuzuru Hanyu trionfa nel singolo maschile, Matteo Rizzo in rimonta si piazza al sesto posto



Si è conclusa con il trionfo di Yuzuru Hanyu la seconda tappa del circuito di qualificazione ISU Grand Prix 2019-2020 di pattinaggio di figura, Skate Canada. Sul ghiaccio del Prospera Place di Kewlona (British Columbia), l’alieno nipponico ha mandato su di giri il pubblico presente confezionando una performance a dir poco eccezionale.

Dopo un quadruplo rittberger dall’arrivo non facile, il Campione Olimpico si è letteralmente scatenato sulle note di “Origin atterrando elementi di salto di una qualità strabiliante, cominciando con il quadruplo salchow per poi passare al triplo lutz e al monumentale quadruplo toeloop, eseguito successivamente anche in zona bonus combinato con l’euler e il triplo flip premiato con un grado di esecuzione stellare, passando poi in rassegna due tripli axel in combinazione rispettivamente prima con un triplo e poi con un doppio toeloop. Raccogliendo il massimo dei livello sia nelle tre trottole che nella serie di passi l’alieno ha registrato 212.99 punti nel segmento (116.59, 96.40) raggiungendo l’altissimo totale di 322.59. La tanto attesa risposta a distanza a Nathan Chen è arrivata dunque anche nel segmento più lungo, la battaglia si preannuncia già entusiasmante e incandescente.

Loading...
Loading...

A distanza siderale si è posizionato al posto d’onore il padrone di casa Nam Nguyen, bravo a mantenere alta la concentrazione dopo lo short program eseguendo una performance priva di sbavature caratterizzata dalla corretta esecuzione di elementi di grande valore come i due quadrupli salchow (di cui uno combinato con il triplo toeloop) e due tripli axel grazie ai quali ha ricevuto una valutazione di 178.69 (92.41, 88.28) per 262.77, dodici punti in più del nipponico Kejii Tanaka, piazzatosi sul gradino più basso del podio con 169.91 (84.91, 85.00) per 250.02 dopo una prestazione di alto profilo impreziosita da due quadrupli salchow e dalle combinazioni triplo axel/triplo toeloop e triplo rittberger/euler/doppio salchow.

Qualche sbavatura di troppo per lo statunitense Camden Pulkinen, secondo dopo lo short, scivolato al quarto posto con 155.73 (73.03, 82.70) per 244.78 per via di una prova viziata da delle imprecisioni nel quadruplo toeloop, nel triplo rittberger e soprattutto nel triplo flip, chiamato not clear edge.

Matteo Rizzo ha chiuso la gara al sesto posto, rendendosi protagonista di una significativa rimonta dalla nona piazza, maturata grazie a un buon programma libero in cui ha preferito non rischiare gli elementi di maggior valore non sempre entrati nel corso della stagione optando solo per un quadruplo, il toeloop (arrivato non perfettamente e chiamato sottoruotato), ruotando poi due tripli axel, uno singolo e l’altro in combinazione con il triplo toeloop e premendo l’acceleratore con la qualità del triplo rittberger, del triplo lutz e della combinazione triplo flip/triplo toeloop. Dimostrando un miglioramento netto per ciò che concerne la coreografia, l’azzurro ha ricevuto una valutazione complessiva di 153.66 (73.82, 79.84) per 223.78 punti totali. L’atleta delle Fiamme Azzurre disputerà la seconda tappa tra due settimane a Chongqing, in occasione della Cup Of China.

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Yuzuru HANYU
JPN
322.59 1 1
2 Nam NGUYEN
CAN
262.77 3 2
3 Keiji TANAKA
JPN
250.02 5 3
4 Camden PULKINEN
USA
244.78 2 4
5 Deniss VASILJEVS
LAT
227.40 4 7
6 Matteo RIZZO
ITA
223.78 9 5
7 Nicolas NADEAU
CAN
222.33 8 6
8 Andrei LAZUKIN
RUS
212.07 6 12
9 Julian Zhi Jie YEE
MAS
211.63 7 10
10 Roman SADOVSKY
CAN
204.35 11 8
11 Paul FENTZ

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: International Skating Union (Free editorial use)

Loading...

Lascia un commento

scroll to top