LIVE Atletica, Mondiali 2019 in DIRETTA: 2 ottobre. Davide Re: niente finale nonostante 44″85! Fuori una buona Pedroso e Folorunso. Eliminati Osakue e Fofana

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

22.35: Questa la classifica provvisoria del decathlon dopo cinque prove:

1 Damian WARNER CAN 4513
2 Pierce LEPAGE CAN 4486
3 Kevin MAYER FRA 4483
4 Lindon VICTOR GRN 4474
5 Ilya SHKURENYOV ANA 4340
6 Maicel UIBO EST 4317
7 Kai KAZMIREK GER 4315
8 Solomon SIMMONS USA 4256

22.32: Rimonta del canadese Lepage che va a vincere in 47″35 davanti a Kazmerek. Warner con 48″12 scavalca Mayer in testa alla classifica. per il francese 48″99 e terzo posto provvisorio

22.29: Al via la terza e ultima serie dei 400 del Decathlon con Mayer e Warner: i due combattenti per l’oro

22.24: Il tedesco Kaul con 48″48 vince la seconda serie dei 400 del decathlon

22.21: Al via la seconda serie dei 400

22.18:; L’estone Oiglane vince la prima serie dei 400 con 49″19

22.14: Al via la prima serie dei 400 del Decathlon

22.02: Incredibile caduta di McLeod che inciampa nel penultimo ostacolo e cade rovinosamente prima di tagliare il traguardo

22.01: Oro per gli Usa con Holloway che chiude in 13″10, secondo posto per il russo Shubenkov, terza piazza per la Francia con Martinot-Lagarde. Che giornata per i francesi, seconda medaglia nel giro di mezz’ora

22.00. Atleti sui blocchi

21.57: E’ il momento della presentazione con le luci dello stadio che si spengono e poi si riaccendono

21.54: Si avvicina l’ultima finale di oggi (poi ci saranno i 400 del decathlon): i 110 hs uomini con Grant Holloway (Usa), Sergey Shubenkov (Ana), Omar Mcleod (Jam), Pascal Martinot-Lagarde (Fra), Wenjun Xie (Chn), Devon Allen (Usa), Orlando Ortega (Esp), Milan Trajkovic (Cyp), in più Shane Braithwaite delle Barbados, ripescato perchè danneggiato in semifinale.

21.50: Non si migliora Fajdek che vince l’oro con 80.50, argento per Bigot con 78.19, bronzo per Halasz con 78.18, poi Nowicki, Kokhan e Henriksen

21.48: Non cambia nulla nel martello. Ofro a Fajdek che andrà a fare l’ultimo lancio, argento a Bigot per la Francia, bronzo ad Halasz per l’Ungheria

21.40: Fajdek, Bigot, Halasz prima dell’ultima rotazione del martello

21.38: Dominio di Dina Asher-Smith che, con il personale a 21″87, che è anche record britannico, diventa campione del mondo come da pronostico nei 200 davanti alla statunitense Brittany Brown (22″22), bronzo per la Svizzera con Kambundji che chiude in 22″51, poi Annelus, Bryant e Bass

21.37: Partite

21.32: Tra poco una delle finali più attese di oggi, i 200 donne con Gina Bass (Gam), Ivet Lalova-Collio (Bul), Mujinga Kambundji (Sui), Anglerne Annelus (Usa), Brittany Brown (Usa), Dina Asher-Smith (Gbr), Dezerea Bryant (Usa), Tynia Gaither (Bah)

21.31: Kokhan con 77.39 si riprende la quinta piazza

21.30: Questa la classifica del decathlon dopo quattro prove:

1 Kevin MAYER FRA 3621
2 Damian WARNER CAN 3610
3 Lindon VICTOR GRN 3591
4 Pierce LEPAGE CAN 3545
5 Maicel UIBO EST 3523
6 Ilya SHKURENYOV ANA 3496
7 Solomon SIMMONS USA 3409
8 Pieter BRAUN NED 3380
9 Kai KAZMIREK GER 3374
10 Janek ÕIGLANE EST 3334

21.28: Si migliora ulteriormente Fajdek con 80.50. Finita la quarta rotazione di lanci

21.27: Sale al secondo posto per un solo centimetro il francese Bigot che arriva a 78.19 e scavalca Fajdek

21.25: Nowicki sale a 77.42 ma resta quarto in classifica nel martello

21.23: Si ferma a 2.02 la gara del canadese Warner, capolistra della generale, nell’alto del Decathlon

21.22: Lo spagnolo Cienfuegos con 76.57 sale al quinto posto

21.16: Non ci sono novità dopo la terza rotazione del martello. Restano in gara Mykhaylo Kokhan (Ukr), Wojciech Nowicki (Pol), Hleb Dudarau (Blr), Javier Cienfuegos (Esp), Bence Halász (Hun), Quentin Bigot (Fra), Eivind Henriksen (Nor), Paweł Fajdek (Pol)

21.09: Dopo le prime 4 prova ecco la classifica dell’Eptathlon:

1 Katarina Johnson-Thompson Gbr 4138
2 Nafissatou Thiam Bel 4042
3 Kendell Williams Usa 3855
4 Erica Bougard Usa 3853
5 Annie Kunz Usa 3840
6 Verena Preiner Aut 3821

21.08: Allunga il polacco Fajdek in testa alla graduatoria: 80.16 per lui

21.06: La britannica Johnson-Thompson stabilisce il primato stagionale dei 200 nel’Eptathlion con 23″08 e vola al comando nella classifica generale

21.05: Uibo supera 2.17 nell’alto del Decathlon

21.03: Bigot si riprende il terzo posto con un lancio a 78.06. Primo Fajdek, secondo Halasz

21.00: la belga Maudens vince in 23″81 la seconda serie dei 200 metri dell’Eptathlon

20.55: Nel martello Nowicki si migliora e supera al terzo posto il francese Bigot con 76.50

20.54: Gran lancio del polacco Fajdek che raggiunge quota 79.34 e va in testa alla graduatoria provvisoria

20.53: la belga Thiam vince con 24″61 la prima serie dell’Eptathlon e va a 4042 punti

20.50: Gran lancio dell’ungherese Halasz che con 78.18 vola al comandoi della gara, secondo posto per il francese Bigot con 76.34, terzo per Nowicki con 76.25

20.43: 76.25 per Nowicki al primo lancio nella finale del martello

20.37: 2.05 superati da Uibo e Shkurenyov nell’alto del decathlon

20.36: Tra pochi istanti il via della finale del martello maschile con Mykhaylo Kokhan (Ukr), Wojciech Nowicki (Pol), Nick Miller (Gbr), Hleb Dudarau (Blr), Javier Cienfuegos (Esp), Rudy Winkler (Usa), Bence Halász (Hun), Ashraf Amgad El Seify (Qat), Quentin Bigot (Fra), Eivind Henriksen (Nor), Yevgeniy Korotovskiy (Ana), Paweł Fajdek (Pol)

20.29: Queste le finaliste dei 400 ostacoli donne: Sage Watson (Can), Dalilah Muhammad (Usa), Anna Ryzhykova (Ukr), Rushell Clayton (Jam), Ashley Spencer (Usa), Zuzana Hejnová (Cze), Sydney Mclaughlin (Usa), Lea Sprunger (Sui)

20.27: Niente finale anche per Pedroso che comunque merita un bell’applauso per la gestione di gara che le ha permesso di chiudere al quarto posto con 55″40. Vince la statunitense McLaughlin in 53″81 davanti alla svizzera Sprunger (54″52). Sono loro le uniche due qualificate dalla terza semifinale

20.26: Brava Pedroso che chiude quarta. Difficile per il ripescaggio

20.19: C’è l’ultima azzurra in gara oggi, con poche speranze di superare il turno, Yarisleidis Pedroso. Al via nella terza semifinale Gianna Woodruff (Pan), Lauren Boden (Aus), Aminat Jamal (Brn), Sydney Mclaughlin (Usa), Lea Sprunger (Sui), Shiann Salmon (Jam), Yadisleidis Pedroso (Ita), Jessica Turner (Gbr)

20.17: Vince la giamaicana Clayton in 54″17, secondo posto per la ceca Hejnova in 54″41, terzo posto e prima piazza nel ripescaggio per Spender in 54″42, resta Ryzhykova la seconda ripescata al momento

20.16: Folorunso sbaglia totalmente la gestione di gara, punta tutto sulla prima parte di gara e arriva senza benzina nel rettilineo finale e chiude quinta, fuori dalla finale

20.13: Si sta disputando la gara dell’alto del Decathlon maschile

20.11: Al via Sarah Carli (Aus), Carolina Krafzik (Ger), Amalie Iuel (Nor), Zuzana Hejnová (Cze), Ayomide Folorunso (Ita), Rushell Clayton (Jam), Ashley Spencer (Usa), Joanna Linkiewicz (Pol)

20.10: Ayomide Folorunso ci prova. Prime due in finale diretta, servono tempi di rilievo per inserirsi nella lotta per il ripescaggio attraverso i tempi

20.09: Questa la classifica dopo tre prove dell’Eptathlon:

1 Nafissatou THIAM BEL 3118
2 Katarina JOHNSON-THOMPSON GBR 3067
3 Nadine BROERSEN NED 2894
4 Erica BOUGARD USA 2862
5 Kendell WILLIAMS USA 2838
6 Annie KUNZ USA 2837
7 Verena PREINER AUT 2836
8 Odile AHOUANWANOU BEN 2802
9 Chari HAWKINS USA 2798
10 Solène NDAMA FRA 2780

20.06: La statunitense Muhammad rispetta il pronostico e vince la prima semifinale con 53″91, secondo posto la canadese Watson con 54″32, che è il record canadese. In corsa per il ripescaggio Ryzhykova e Hechavarria

20.04: Al via la primatista mondiale Muhammad nella prima semifinale dei 400 ostacoli. Nella seconda Folorunso, nella terza Pedroso. Le protagoniste: Femke Bol (Ned), Hanne Claes (Bel), Sage Watson (Can), Dalilah Muhammad (Usa), Anna Ryzhykova (Ukr), Zurian Hechavarría (Cub), Vera Rudakova (Ana), Meghan Beesley (Gbr)

20.01: Buona lancio di Johnson Thompson che nel peso raggiunge 13,.34 (record personale) e non perde troppo terreno da Thiam, sempre in testa

19.57: Questi i finalisti dei 400: Fred Kerley (Usa), Emmanuel Kipkurui Korir (Ken), Kirani James (Grn), Steven Gardiner (Bah), ​Demish Gaye (Jam), Akeem Bloomfield (Jam), Machel Cedenio (Tto), Anthony José Zambrano (Col),

19.54: Così fa veramente male. Lo statuinitense Norman, favorito numero uno, ha sicuramente avuto qualche problema, chiudendo ultimo in 45″94 ma a sparigliare le carte è stato Zambrano che ha fatto il record nazionale migliorandosi sensibilmente

19.52: Davide Re è fuori dalla finale! Per 8 centesimi, il record italiano, l’azzurro chiude al nono posto nella classifica generale e non sarà della partita. Vince Machel Cedenio in 44″41, secondo Zambrano in 44″55, terzo Bloomfield in 44″77 che butta fuori Re dalla finale

19.51: Partita l’ultima semifinale

19.50: nell’Eptathlon Jonson Thompson al momento non fa meglio di 12.58 nel peso ed è staccatissima rispetto a Thiam

19.46: Questi i protagonisti della terza semifinale dei 400: Alphas Leken Kishoyian (Ken), Yousef Karam (Kuw), Michael Norman (Usa), Julian Jrummi Walsh (Jpn), Akeem Bloomfield (Jam), Machel Cedenio (Tto), Anthony José Zambrano (Col), Rabah Yousif (Gbr)

19.44: Resta appesa ad un filo la finale di Davide Re perchè al momento è l’ultimo dei ripescati. Gardiner vince la seconda batteria in 44″13, secondo posto per James in 44″23, terzo posto per Gaye in 44″66

19.40: Ora la seconda semifinale dei 400 piani. Al via Steven Solomon (Aus), Jhon Alejandro Perlaza (Col), Philip Osei (Can), Kirani James (Grn), Steven Gardiner (Bah), ​Demish Gaye (Jam),  Leungo Scotch (Bot), Vernon Norwood (Usa)

19.38: Nel peso dell’Eptathlon con 15.22 la belga Thiam, già prima in classifica, va in testa alla classifica provvisoria

19.37: Vince lo statunitense Kerley in 44″25, secondo posto per il keniano Korir in 44″37, quarta piazza per Sacoor

19.37: Splendido 44″85 per Davide Re, a 8 centesimi dal suo record italiano con un rettilineo finale da favola!

19.36: E’ terzo Davide Re, si dovrà soffrifre fino in fondo per puntare alla finale

19.35: Partiti

19.33: Atleti sui blocchi di partenza

19.31: Questi i protagonisti della prima semifinale dei 400: Nathan Strother (Usa), Mazen Al Yasen (Ksa), Fred Kerley (Usa), Emmanuel Kipkurui Korir (Ken), Jonathan Sacoor (Bel), Davide Re (Ita), Abbas Abubakar Abbas (Brn), Thapelo Phora (Rsa)

19.25: E’ il momento delle semifinali dei 400 piani. Nella prima c’è Davide Re che dovrà vedersela con lo statunitense Kerley, battuto in batteria ma fortissimo e il keniano Korir. Mai un azzurro è andato in finale nei 400

19.23: Questi i finalisti dei 110 ostacoli in programma alle 22: Grant Holloway (Usa), Sergey Shubenkov (Ana), Omar Mcleod (Jam), Pascal Martinot-Lagarde (Fra), Wenjun Xie (Chn), Devon Allen (Usa), Orlando Ortega (Esp), Milan Trajkovic (Cyp)

19.22: La terza batteria va allo spagnolo ortega con 13″16, secondo posto per il cipriota Trajkovic, non ci sono ripescati in questa batteria

19.20: Questi i protagonisti della terza batteria dei 110 ostacoli: Nicholas Hough (Aus), Wilhem Belocian (Fra), Orlando Ortega (Esp), Antonio Alkana (Rsa), Shunya Takayama (Jpn), Milan Trajkovic (Cyp), Andrew Riley (Jam), Konstantinos Douvalidis (Gre)

19.16: Nonostante qualche pasticcio di troppo sugli ostacoli Fofana chiude quinto con 13″52, peggiorando il crono della batteria. In finale il giamaicano McLeod con 13″08, secondo posto per Martinot-Lagarde con 13″12. Possibili ripescati Xie e Allen

19.14: C’è Hassane Fofana al via della seconda semifinale dei 110 ostacoli. Questi i protagonisti: Hassane Fofana (Ita), Yohan Chaverra (Col), Jason Joseph (Sui), Omar Mcleod (Jam), Pascal Martinot-Lagarde (Fra), Wenjun Xie (Chn), Kuei-Ru Chen (Tpe), Devon Allen (Usa)

19.12: Queste le atlete qualificate alla finale del disco femminile:

Yaimé Pérez Cub 67.78 Q
Denia Caballero Cub 65.86 Q
Sandra Perković Cro 65.20 Q
Mélina Robert-Michon Fra 64.02 Q
Laulauga Tausaga Usa 63.94 Q
Kristin Pudenz Ger 63.35 Q
Yang Chen Chn 63.10 Q
Nadine Müller Ger 62.93 Q
Bin Feng Chn 62.51 Q
Fernanda Martins Bra 62.33 Q
Claudine Vita Ger 62.31 Q
Valarie Allman Usa 62.25 Q

19.08: Grande prima parte di gara di Holloway che vince in 13″10, secondo posto per il russo Shubenkov in 13″18. In corsa per il ripescaggio Bascou e Al Youha, graziato dopo la partenza falsa

19.05: Partenza falsa del kuwaitiano Al Youha

19.02: Questi i protagonisti della prima di tre semifinali dei 110 ostacoli. primi due in finale, più i due migliori tempi. Nella seconda l’azzurro Fofana. Al via Dimitri Bascou (Fra), Orlando Bennett (Jam), Andrew Pozzi (Gbr), Grant Holloway (Usa), Sergey Shubenkov (Ana), Ronald Levy (Jam), Shane Brathwaite (Bar), Yaqoub Mohamed Al Youha (Kuw)

18.59 Vola il disco di Nadine Muller che sale in quarta posizione con il sui 62.93.

18.58 Nell’ultima serie tutte le atlete stanno cercando di forzare per ottenere la misura di qualificazione ne sono venuti fuori quattro nulli consecutivi.

18.56 Eliminata Daisy Osakue che annulla il suo terzo e ultimo tentativo, lancio effettivamente cortissimo.

18.54 Al termine del secondo turno del lancio del disco la nostra Osakue scivola in undicesima posizione. La classifica recita al momento Denia Caballero  65.86, Sandra Perkovic 65.20 e Laulauga Tausaga 63.94.

18.52 Si è conclusa la gara di salto in alto dell’eptathlon, competizione di altissimo livello. Prima ha chiuso la britannica Katarina Johnson-Thompson con 1.95, stessa misura della belga Nafissatou Thiam che l’ha ottenuta al secondo tentativo. Terza l’americana Erica Bougard con 1.86.

18.49 Vola in finale del lancio del disco femminile anche l’americana Laulauga Tausaga che ottiene 63.94.

18.47 PECCATO PER DAISY OSAKUE: NULLO IL SECONDO LANCIO!

18.45 La gara di lancio del disco femminile sale decisamente di livello. La cubana Denia Caballero vola in testa e conquista la finale con 65.86. La cinese Bin Feng conquista la terza posizione con un buon 62.51 e sfiora la misura che consente l’accesso diretto alla finale (63.00).

18.43 Al termine del primo turno la nostra Daisy Osakue è ottava con il suo 57.55. In testa alla qualificazione di lancio del disco la croata Sandra Perkovic (65.20).

18.40 Continua l’emozionante testa a testa, sia la belga Nafissatou Thiam e la britannica  Katarina Johnson-Thompson superano anche quota 1.95.

18.38 Decolla definitivamente la gara di salto in alto del decathlon con la belga Nafissatou Thiam e la britannica  Katarina Johnson-Thompson che volano a 1.92.

18.35 Primo lancio di Daisy Osakue abbastanza distante dalla misura che vale la finale 57.55.

18.33 Terminata la gara di getto del peso del decathlon in vetta il francese Kevin Mayer 16.82, dietro di lui l’atleta di Grenada Lindon Victor con 16.24 e il venezuelano Georni Jaramillo con 15.42.

18.31 Sandra Perkovic vola subito nella finale del lancio del disco femminile con 65.20

18.28 Nafissatou Thiam vola a 1.89 nel salto in alto del decathlon.

18.25 A breve scenderà in pedana la prima delle italiane in gara si tratta di Daisy Osakue impegnata nel secondo gruppo del lancio del disco. Ricordiamo che accederanno alla finale le atlete che supereranno i 63 metri o in alternativa le dodici migliori misure.

18.23 Raggiungono la stessa quota della belga anche Erica Bougard e Katarina Johnson-Thompson.

18.20 La belga Nafissatou Thiam è la prima a superare quota 1.86 nel santo in alto dell’eptathlon. 

18.18 Quando è terminato il secondo turno del lancio del peso del decathlon in vetta il francese Kevin Mayer 16.82, dietro di lui l’atleta di Grenada Lindon Victor con 16.24 e il venezuelano Georni Jaramillo con 15.42.

18.15 Continua a crescere di livello la gara del salto in alto dell’eptathlon. Sono cinque le atlete che hanno superato quota 1.83: la britannica Katarina Johnson-Thompson, le olandesi Nadine Broersen ed Erica Bougard, la finlandese Maria Hutington, la belga Nafissatou Thiam.

18.12 Si è conclusa la seconda batteria dei 5000 metri femminili, gara combattutissima con ben quattro atlete in mezzo secondo. Prima l’etiope Tsehay Gemechu 15:01.57, seconda la  tedesca Konstanze Klosterhalfen 15:01.57 (soli sette millesimi di differenza),  terza Margaret Chelimo Kipkemboi 15:01.58 e quarta Lilian Kasait Rengeruk 15:02.03.

18.09 Katarina Johnson-Thompson e Erica Bougard appaiano la finlandese Hutington a quota 1.83.

18.07 Dopo il primo turno la classifica del lancio del peso maschile del decathlon recita: Kevin Mayer 15.69, Pieter Braun 15.26 e Vitaliy Zhuk 15.13.

18.05 La finlandese Maria Hutington vola fino a 1.83.

18.03 Anche l’americana Bougard e l’uzbeka Voronina hanno superato quota 1.80 nel salto in alto dell’eptathlon.

18.00 Il bielorusso Vitaliy Zhuk prende la testa della gara di getto del peso maschile del decathlon con 15.13.

17.57 Sale di livello la gara di salto in alto dell’eptathlon, con sole due atlete che per il momento hanno superato quota 1.80 si tratta della finlandese Maria Hutington e dell’olandese Nadine Broersen.

17.54 In pista le atlete dei 5000 metri femminili, le più attese della seconda batteria sono senza ombra di dubbio le keniane Margaret Chelimo Kipkemboi e Lilian Kasait Rengeruk e la tedesca Konstanze Klosterhalfen.

17.51 Attualmente sono sei le atlete che sono riuscite a superare quota 1.77 nel salto in alto dell’eptathlon: la finlandese Maria Hutington, le americane Kendell Williams ed Erica Bougard, la belga Noor Vidts, l’olandese Nadine Broersen e dall’uzbeka Ekaterina Voronina.

17.49 A breve inizierà la gara di getto del peso dell’eptathlon.

17.47 17.36 Si è appena conclusa la prima batteria dei 5000 metri femminili: prima la keniana Hellen Obiri 15:52.13, seconda l’americana Karissa Schweizer 14:52.41, terza l’etiope Hawi Feysa 14:53.85.

17.44 Si è concluso il Gruppo A del lancio del disco femminile: Yaimé Perez 67.78, Mélina Robert-Michon 64.04,  Kristin Pudenz 63.35, Yang Chen 63.10.

17.41 Continua la lotta nella gara di salto in alto femminile del decathlon, quota 1.74 raggiunta da ben sei atlete al primo tentativo: la finlandese Maria Hutington, le americane Kendell Williams ed Erica Bougard, la belga Noor Vidts, l’olandese Nadine Broersen e dall’uzbeka Ekaterina Voronina.

17.38 Anche la cinese Yang Chen si qualifica alla finale del lancio del disco grazie al suo 63.10.

17.35 Nel salto in alto dell’eptathlon al momento sono tre le atlete che hanno superato quota 1.74: la finlandese Maria Hutington, Kendell Williams ed Erica Bougard.

17.32 Dopo i primi due turni la classifica de l lancio del disco femminile recita: Yaimé Perez 67.78, Mélina Robert-Michon 64.04,  Kristin Pudenz 63.35.

17.29 Gara equilibrata in queste prime fasi quella del salto in alto dell’eptathlon. La belga Vidts e l’uzbeka Voronina superano al primo tentativo quota 1.68.

17.27 Anche l’olandese Anouk Vetter supera quota 1.65 ma al primo tentativo.

17.24 L’elvetica Géraldine Ruckstuhl nel salto in alto dell’eptathlon supera alla terza prova quota 1.65.

17.20 Iniziata la gara del salto in alto dell’eptathlon, la prima a saltare 1.62 è la francese Solène Ndama.

17.17 Terminata la gara del salto in lungo del decathlon: primo Pierce Lepage 7.79 (1007 punti), secondo Damian Warner 7.67 (977 punti), terzo Ilya Shkurneyov  7.61 (962 punti).

17.13 Ancora emozioni dalla pedana del disco con la cubana Yaimé Perez che ottiene un ottimo 67.78.

17.11 Subito un’altra atleta che arriva direttamente alla finale del lancio del disco femminile, si tratta della tedesca Kristin Pudenz con 63.35.

17.08 Inizia col botto la qualificazione del lancio del disco con il 64.04 della francese Mélina Robert-Michon, ricordiamo che la misura che consente di accedere direttamente alla finale è di 63.00.

17.05 L’americana Jenny Simpson conquista la terza è ultima batteria dei 1500 con 4:07.27 dietro di lei la canadese Gabriela Debues-Stafford (4:07.28) e la britannica Laura Miur (4:07.37).

17.02 Dopo due turni la classifica del salto in lungo del decathlon recita: Pierce Lepage (7.79), Ilya Shkurneyov  (7.61) e Pieter Braun (7.47).

16.59 In pedana le atlete del lancio del disco. La nostra Daisy Osakue sarà impegnata nel Gruppo B. Ricordiamo che accederanno alla finale le discobole che supereranno i 63 metri o in alternativa le dodici migliori misure.

16.55 La marocchina Arafi vince la seconda batteria dei 1500 metri femminili con il tempo di 4:08.32, dietro di lei la keniana Chebet (4:08.36), terza l’etiope Tsegay (4:08.39).

16.52 Vola Ilya Shkurneyov che con il suo 7.61 sale in seconda posizione nella classifica parziale del salto in lungo del decathlon

16.49 Dopo il primo turno la classifica del salto in lungo del decathlon recita: Pierce Lepage (7.79), Kevin Mayer (7.43) e Pieter Braun (7.21).

16.45 Nuovo cambio al vertice nel salto in lungo del decathlon grazie al 7.79 del canadese Pierce Lepage. 

16.42 Vince la prima batteria di qualificazione dei 1500 metri femminili l’olandese Sifan Hassan con il tempi di 4:03.88.

16.38 Tra meno di mezz’ora scenderà inizieranno le qualificazioni del lancio del disco femminile.

16.36 Il francese Kevin Mayer prende passa al comando nel salto in lungo del decathlon con 7.43.

16.34 A breve in pista anche le atlete per le batterie dei 1500 metri femminili.

16.32 Il salto in lungo del decathlon è aperto da Fredrik Samuellsson, lo svedese ottiene 7.08.

16.30 Al momento sono quattro le atlete già qualificate per la finale del getto del peso femminile: Danniel Thomas-Dodd (19.32), Michelle Carter (18.85), Sophie Mckinna (18.61) e Aliona Dubitskaya (18.51) le altre dovranno attendere il risultato del Gruppo B.

16.27 Stratosferica la giamaicana Danniel Thomas-Dodd che con il suo ultimo lancio ottiene un clamoroso 19.32 nel getto del peso femminile.

16.25 Vola nella terza e ultima batteria dei 100 ostacoli dell’eptathlon la statunitense Kendell Williams con il tempo di 12.58 che significa 1189 punti

16.21 Si apre con il botto la terza serie di lanci nel getto del peso con il 18.61 della britannica Sophie Mckinna che significa finale assicurata.

16.18 La migliore nel secondo turno di lanci del getto del peso femminile è stata la giamaicana Danniel Thomas-Dodd con 18.06 che le è valso il terzo posto parziale.

16.15 La britannica Katarina Johnson-Thompson ha vinto la seconda batteria dei 100 ostacoli dell’eptathlon con il proprio personale di 13.09 portando a casa 1111 punti.

16.12 Qualificata direttamente alla finale del getto del peso anche la bielorussa Aliona Dubitskaya con il suo 18.51.

16.09 La ceca Kateřina Cachova  vince la prima batteria dei 110 ostacoli dell’eptatlhon con il tempo di 13″47 conquistando  1055 punti

16.07 Partenza falsa della belga Maudens.

16.04 Nel getto del peso l’altra atleta degli USA Chase Ealey si è piazzata momentaneamente in seconda posizione con 17.90, terza la britannica Sophie Mckinna con 17.74.

16.01 A breve inizieranno anche le gare dell’Eptathlon con i 100 metri ostacoli.

15.59 Al momento in testa alle qualificazioni del getto del peso l’americana Michelle Carter con un ottimo 18.85, ricordiamo che la misura che concede l’accesso diretto alla finale è 18.40.

15.57 In pedana le atlete del Gruppo A del getto del peso.

15.55 Il canadese Warner vola anche in testa alla classifica parziale (1011 punti), visto che i 100 metri sono stati la prima prova del decathlon. In seconda piazza il connazionale Lepage (1008 punti) e in terza posizione Mayer (975 punti).

15.52 Come prevedibile il più veloce è stato Damian Warner che vince la terza batteria con 10″35.

15.48 In seconda posizione il tedesco Kai Kazmirek (10″82) e in terza Devon Williams (10″84).

15.46 Il polacco Damian Warner ha conquistato la seconda batteria dei 100 metri con il tempo di 10″76.

15.42 Il canadese Damian Warner è il migliore del lotto dei decatleti nei 100 metri con un personale di 10″12 e sarà impegnato nella terza e ultima batteria.

15.39 Secondo nella prima batteria dei 100 metri del decathlon il Ilya Sjkurneyov (11”02). In terza posizione l’altro rappresentante dell’Estonia Maicel Uibo (11″10).

15.36 L’estone Janek Õiglane conquista la prima batteria con il tempo di 10”94 portando a casa 874 punti.

15.33 Atleti già in pista per ultimare le operazioni di riscaldamento.

15.31 Ad aprire il programma odierno saranno gli atleti del decathlon che si affronteranno nei 100 metri tra poco meno di cinque minuti.

15.27 Hassane Fofana disputerà alle 19.05 la semifinale del 110 ostacoli mentre Ayomide Folorunso e Yadisleidy Pedroso correranno i 400 ostacoli alle 20.05.

15.23 Grande attesa per la semifinale dei 400 metri che vedrà tra i protagonisti Davide Re che è sembrato in gran forma nelle batterie.

15.20 La prima azzurra a scendere in pedana sarà Daisy Osakue nelle qualificazioni del lancio del disco femminile alle ore 17.00.

15.18 Sarà una giornata ricca di appuntamenti di grande interesse. In casa Italia saranno cinque gli atleti impegnati: Daisy Osakue, Hassane Fofana, Davide Re, Ayomide Folorunso e Yadisleidy Pedroso.

15.15 Buon pomeriggio agli appassionati di atletica leggera. Tutto pronto per la sesta giornata di gare ai Mondiali in corso di svolgimento a Doha.

La presentazione delle gare di oggiIl programma di oggiGli italiani in gara oggi

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE dei Mondiali 2019 di atletica leggera, oggi mercoledì 2 ottobre. Prosegue la rassegna iridata a Doha (capitale del Qatar), ci aspetta una giornata molto intensa dove l’Italia si gioca alcune carte importanti: Davide Re sarà impegnato nelle semifinali dei 400 metri, il ligure ha tutte le carte in regola per diventare il primo azzurro a qualificarsi all’atto conclusivo sul giro di pista; Daisy Osakue cercherà di spedire il suo disco il più lontano possibile per accedere alla finale; da non perdere Ayomide Folorunso e Yadisleidy Pedroso nelle semifinali dei 400 metri ostacoli.

In serata si assegneranno tre titoli: la britannica Dina Asher-Smith è la grande favorita sui 200 metri e non sembra avere delle rivali, il polacco Pawel Fajdek insegue il quarto titolo iridato consecutivo nel lancio del martello, il giamaicano Omar McLeod è l’uomo da battere sui 110 ostacoli ma il Campione del Mondo deve comunque stare attento al russo Shubenkov, al francese Martinot-Lagarde, allo spagnolo Ortega.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE dei Mondiali 2019 di atletica leggera, oggi mercoledì 2 ottobre: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, gara dopo gara, per non perdersi davvero nulla. Si inizia alle ore 15.30. Buon divertimento a tutti.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIDAL/Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Mondiali 2019: Dina Asher-Smith domina i 200 metri, sprint travolgente sotto i 22”!

Atletica, Mondiali 2019: le pagelle degli azzurri (2 ottobre). “Davide Re leone”: finale sfiorata ma che grinta! Brava Pedroso