Jannik Sinner scala la classifica, la top100 si avvicina! Situazione e proiezioni dopo i quarti a Mouilleron le Captif

Soffia in maniera discretamente forte il vento per Jannik Sinner. Il tennista altoatesino sta cercando, nel circuito Challenger e con qualche occasionale (e finora anche di buon livello) comparsa nel circuito maggiore, di arrivare, se non ai primi cento entro fine anno, quantomeno molto vicino all’obiettivo.

In questo momento, dopo aver raggiunto i quarti di finale al Challenger di Mouilleron le Captif, in Francia, potrebbe arrivare il miglior ranking dell’altoatesino con la posizione numero 124 se il risultato dovesse rimanere quello dei quarti e intorno non dovessero muoversi gli altri giocatori. Nell’estrema variabilità di questa zona di classifica, se Sinner dovesse giungere in semifinale si porterebbe nei primi 120 del mondo con buone probabilità, mentre una finale vinta non gli regalerebbe di poco la top 100. Il massimo che potrebbe fare, se tutte le combinazioni volgessero in suo favore, sarebbe l’arrivo al numero 104, con 531 punti. Gliene servirebbero, a quel punto, altri 24 per agganciare lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina, che appare destinato a essere il numero 100 lunedì prossimo.

Naturalmente non sarà facile raggiungere quest’obiettivo per Sinner, perché il tabellone di questo torneo è particolarmente competitivo per essere a livello di Challenger: il prossimo avversario è il rumeno Marius Copil, uno che in passato ha saputo mettere in difficoltà Roger Federer a casa sua, a Basilea, e anche il resto della parte bassa del tabellone non è certo debole, con la presenza dell’austriaco Dennis Novak quale principale favorito per il posto in semifinale. Il vero bagno di sangue (figurativo, fortunatamente), c’è però nella parte alta, con un gran numero di ottimi giocatori come il francese Ugo Humbert, lo svizzero Henri Laaksonen e lo svedese Mikael Ymer ancora in corsa, così come il nostro Stefano Travaglia.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Gabriele Menis / LivePhotoSport.it

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Jannik Sinner Tennis

ultimo aggiornamento: 10-10-2019


Lascia un commento

Ginnastica, Mondiali 2019: Simone Biles, il quinto scettro da Regina all-around. Giorgia Villa 16^ con caduta, Iorio infortunata

Rugby, Mondiali 2019: Australia-Georgia, match che serve solo ai georgiani