Pattinaggio artistico, ISU Junior Grand Prix Riga 2019: Andrei Mozalev vince la tappa, nella danza trionfo per Khudaiberdieva-Filatov

Cala il sipario alla Volvo Sports Centre, impianto sportivo di Riga (Lettonia) che ha ospitato questa settimana il terzo appuntamento del circuito ISU Junior Grand Prix 2019-2020 di pattinaggio artistico.

Tutto facile nell’individuale maschile per il russo Andrei Mozalev, vincitore della tappa in una gara decisamente poco entusiasmante; malgrado alcuni problemi in fase di atterraggio e un triplo axel andato in ripetizione, il pattinatore classe 2003 di San Pietroburgo ha avuto la meglio sugli avversari presentando elementi di valore come il quadruplo toeloop, salto eseguito anche in combinazione con il triplo toeloop. Grazie anche ad una netta supremazia in termini di componenti del programma l’atleta allenato da Kirill Davydenko ha raccolto nel segmento 145.30 (71.38, 73.92) per un totale di 223.72 punti.

A debita distanza ha occupato la seconda posizione il coreano Sihyeong Lee, il quale senza presentare quadrupli ha guadagnato punti preziosi con l’ottima prima combinazione triplo lutz/triplo toeloop e con i tre elementi di salto eseguiti con bonus, ovvero doppio axel/triplo toeloop, triplo lutz e doppio axel/euler/triplo salchow, grazie ai quali ha raggiunto 141.01 (69.79, 71.22) totalizzando 218.31 e staccando di sette lunghezze il secondo russo in gara, Daniil Samsonov, sul gradino più basso del podio viziando la sua performance con due cadute sanguinose in due lutz, quadruplo e triplo, errori che hanno inchiodato il punteggio a quota 139.34 (70.78, 70.56) per 211.62. Buon test per l’azzurro Nikolaj Memola, piazzatosi al diciannovesimo posto con il nuovo primato personale di 86.37 (42.57, 45.80) per 135.19.

Molto gradevole, come sempre in questa edizione del Grand Prix Junior, la competizione della danza sul ghiaccio dove a imporsi sono stati i promettenti russi Elizaveta Khudaiberdieva-Andrey Filatov, complice soprattutto il preziosissimo vantaggio accumulato nel segmento più breve. I danzatori allenati da Denis Samokhin, Maria Borovikova hanno infatti pattinato la seconda danza libera, convincendo comunque con la sequenza di twizzles e il sollevamento combinato, chiamati di livello 4 come la trottola. Con una buona esecuzione del restanti elementi, ovvero quelli coreografici e la serie di passi su un piede in parallelo (livello 3) e  a cerchio (livello 3), i pattinatori hanno ricevuto una valutazione di 100.46 (53.58, 46.88) beffando con il totale di 165.59 i georgiani Maria Kazakova-Georgy Reviya, al posto d’onore per soli 23 centesimi di differenza con 102.01 (54.80, 47.21) per 165.26 dopo aver eseguito il miglior libero del lotto, sfoggiando un pattinaggio certamente più maturo rispetto primi classificati e soprattutto più importante da un punto di vista qualitativo. Decisamente più lontani hanno conquistato infine il terzo posto gli altri atleti russi Sofya Tyutyunina-Alexander Shustitskiy, artefici di una danza libera da 91.97 (48.52, 43.45) per un totale di 152.79.

Il circuito la prossima settimana si sposterà in Russia, precisamente a Chelyabinsk, per la quarta tappa della serie in programma da mercoledì 11 a sabato 14 settembre. Per l’occasione, salvo defezioni dell’ultimo minuto, avremo l’occasione di rivedere sul ghiaccio la fuoriclasse Kamila Valieva e di assistere finalmente al debutto di Ksenia Sinitsina. Grande attesa anche per l’Italia con l’esordio stagionale di Ginevra Negrello, del promettente Gabriele Frangipani e dei danzatori Giulia e Andrea Tuba.

CLASSIFICA FINALE JUNIOR INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Andrei MOZALEV
RUS
223.72 1 1
2 Sihyeong LEE
KOR
218.31 2 2
3 Daniil SAMSONOV
RUS
211.62 4 3
4 Andrew TORGASHEV
USA
196.23 6 4
5 Aleksandr SELEVKO
EST
194.00 5 6
6 Joseph PHAN
CAN
189.72 3 8
7 Lev VINOKUR
ISR
186.97 7 7
8 Kao MIURA
JPN
185.50 11 5
9 Eric LIU
CAN
174.07 12 9
10 Edward APPLEBY
GBR
169.79 13 10
11 Basar OKTAR
TUR
164.96 10 12
12 Liam KAPEIKIS
USA
162.33 8 17
13 Nikita MANKO
KAZ
156.46 14 16
14 Yauhenii PUZANAU
BLR
154.18 18 11
15 Oliver PRAETORIUS
SWE
153.71 15 15
16 Kornel WITKOWSKI
POL
152.81 16 14
17 Tom BOUVART
FRA
150.65 17 13
18 Alexander ZLATKOV
BUL
149.66 9 18
19 Nikolaj MEMOLA
ITA
135.19 19 19
20 Andrey KOKURA
UKR
120.99 22 20
21 Evan WRENSCH
RSA
114.23 20 21
22 Lucas STRZELEC
DEN
107.69 21 22
23 Azizmurod SHABAZOV
UZB
99.00 23 23

CLASSIFICA FINALE JUNIOR DANZA SUL GHIACCIO

FPl. Name Nation Points RD FD
1 Elizaveta KHUDAIBERDIEVA / Andrey FILATOV
RUS
165.59 1 2
2 Maria KAZAKOVA / Georgy REVIYA
GEO
165.26 2 1
3 Sofya TYUTYUNINA / Alexander SHUSTITSKIY
RUS
152.79 4 3
4 Natalie D’ALESSANDRO / Bruce WADDELL
CAN
152.12 3 4
5 Maria GOLUBTSOVA / Kirill BELOBROV
UKR
141.51 8 5
6 Molly CESANEK / Yehor YEHOROV
USA
140.27 6 6
7 Marie DUPAYAGE / Thomas NABAIS
FRA
134.09 5 8
8 Anne-Marie WOLF / Max LIEBERS
GER
130.44 9 7
9 Mariia NOSOVITSKAYA / Mikhail NOSOVITSKIY
ISR
128.15 7 10
10 Angelina KUDRYAVTSEVA / Ilia KARANKEVICH
CYP
125.69 11 9
11 Isabel McQUILKIN / Jacob PORTZ
CAN
121.83 10 11
12 Darja NETJAGA / Marko Jevgeni GAIDAJENKO
EST
115.91 15 12
13 Erin GILLIES / Joshua TARRY
GBR
112.37 12 13
14 Elisabeta KORINKOVA / Tomas MORAVEC
CZE
106.56 14 14
15 Katica KEDVES / Fedor SHARONOV
HUN
103.59 13 15
16 Jeongeun JEON / Sungmin CHOI
KOR
93.57 17 16
17 Martina ROSSI / Adriano ROSSI
ESP
92.80 18 17
18 Arina PAVLISHCHUK / Alexandr KUROPATKA
UZB
88.54 16 19
19 Elvira NIKOLOVA / Dane Francis AYERS
BUL
85.06 19 18

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Junior Grand Prix (Riga Event)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

US Open 2019, nel doppio misto secondo titolo consecutivo per Jamie Murray e Bethanie Mattek-Sands

Valtteri Bottas F1, GP Italia 2019: “Peccato aver preso bandiera alla fine, ma è stato un pasticcio per tutti”