Ciclismo, Mondiali 2019: le pagelle delle prove in linea juniores ed under 23. Un super Samuele Battistella trionfa!

Venerdì intensissimo ai Mondiali di ciclismo 2019 nello Yorkshire: sei le medaglie e due i titoli assegnati, sono andate in scena la prova in linea juniores femminile e quella under 23 maschile. Andiamo a rivivere il tutto con le pagelle dei protagonisti.

Pagelle Mondiali ciclismo 2019: prova in linea juniores femminile e under 23 uomini

Samuele Battistella, voto 10: gli è stata tolta la gioia dell’esultanza sul campo, ma il titolo mondiale è tutto suo. Una gara davvero magnifica per il 21enne azzurro: nonostante la squadra si sia sfaldata prima del previsto, lui è rimasto sempre davanti, dimostrando una condizione eccellente. Va all’attacco e alimenta il tentativo di fuga, poi forse sceglie il momento sbagliato per la volata e c’è ovviamente la rabbia per la seconda piazza. La giuria però poi gli assegna l’oro e ovviamente cambia tutto. Un’iniezione di fiducia maggiore in vista del passaggio tra i professionisti non poteva esserci: è davvero l’uomo da classiche che l’Italia attendeva.

Nils Eekhoff, senza voto: quando accadono queste cose è difficile dare la colpa al ciclista. In ogni caso la scorrettezza è stata commessa e non poteva essere ignorata. La delusione per un titolo mondiale vinto e non assegnato non può che essere gigantesca.

Stefan Bissegger, voto 8: è lui il più attivo nell’attacco con Battistella. Non ne ha nello sprint per contrastare Battistella ed Eekhoff, ma alla fine è argento, può comunque gioire.

Thomas Pidcock, voto 8: il padrone di casa conquista un bellissimo bronzo, dopo una gara di rincorsa e sofferenza. Più che meritato.

Megan Jastrab, voto 10: praticamente perfetta. Ancora Stati Uniti tra gli junior: segue alla grande lo scatto di Aigul Gareeva, gestisce le energie sul finale e sfrutta l’occasione lanciando al meglio la volata negli ultimi 200 metri. La rimonta delle inseguitrici è troppo tardiva: per lei, dopo il titolo nazionale, anche la medaglia d’oro iridata. Più che meritata.

Julie de Wilde, voto 8: una rimonta spettacolare per la belga, una volata conclusiva irresistibile. Purtroppo però le sono mancati 50 metri per andare a prendersi l’oro. La rabbia dopo l’arrivo è più che giustificata.

Lieke Nooijen, voto 7: una bella volata conclusiva per l’olandese che si prende un eccellente bronzo. Difficilmente poteva fare di più.

Aigul Gareeva, voto 6,5: lo scatto è stato spettacolare. Purtroppo però ha bruciato tutte le energie negli ultimi quattro chilometri e si è trovata in riserva nello sprint finale, dove avrebbe potuto centrare una clamorosa doppietta.

Nazionale italiana, voto 5,5: le quattro azzurre sono state spesso nelle posizioni d’avanguardia del gruppo, ma sul finale sono mancate le gambe, soprattutto all’attesa Sofia Collinelli. La migliore è Camilla Alessio, undicesima: non può bastare.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Yorkshire 2019/SWPix.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Samuele Battistella Campione del Mondo, riviviamo la volata dell’azzurro: secondo, poi la squalifica di Eekhoff

F1, GP Russia 2019: previsioni meteo nemiche della Ferrari? La pioggia favorirebbe Hamilton in qualifica