Show Player

Tour de l’Avenir 2019: nella quinta tappa si impone in fuga Healy, quinto Stefano Oldani



Tappa interlocutoria la quinta per il Tour de l’Avenir 2019. Frazione mossa, con partenza da Espalion ed arrivo a Saint-Julien-Chapteuil dopo 158,9 chilometri completamente bagnati dalla pioggia. Ad arrivare è nuovamente la fuga: si impone a sorpresa l’irlandese Ben Healy, al primo anno nella categoria under 23 e sicuramente al risultato più importante della carriera.

Come detto è il maltempo a sconvolgere la tappa, il gruppo si spezza nelle prime fasi ed anche la Maglia Gialla Simon Guglielmi va in difficoltà. Dopo circa 40 chilometri va via la fuga: presenti il danese Morten Hulgaard, lo svizzero Robin Froideveaux, lo statunitense Matteo Jorgenson e l’irlandese Ben Healy. Il plotone si calma, si raggruppa e lascia spazio: oltre 3′ di margine per loro. Ci provano in tanti dal gruppo principale nelle fasi successive, ma alla fine nessuno riesce ad evadere con decisione.

Loading...
Loading...

Davanti termina l’accordo e Healy sfrutta un’indecisione dei compagni di fuga per andar via: guadagna subito su Hulgaard e Jorgenson che sono costretti a giocarsi i piazzamenti. Bracci alzate per l’irlandese, secondo il danese, poi l’americano: il gruppo viene regolato dal britannico Tom Pidcock davanti all’ottimo azzurro Stefano Oldani.

Resta in Maglia Gialla, nonostante la fatica, Guglielmi che mantiene 1” di margine sul nostro Aleotti. Domani possibile volata.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Avenir

Loading...

Lascia un commento

scroll to top