Show Player

Tour de l’Avenir 2019: gli italiani in grado di puntare alla classifica generale. Riflettori puntati su Andrea Bagioli



L’Italia si presenterà con una formazione molto forte al Tour de l’Avenir 2019, che andrà in scena da giovedì 15 a domenica 25 agosto. Nella corsa più importante del calendario Under23, la Nazionale Italiana, guidata da CT Marino Amadori, punterà ad essere protagonista e migliorare il bottino dello scorso anno, quando arrivarono una vittoria di tappa e un ventesimo posto in classifica. Proprio su quest’ultimo aspetto gli azzurri cercheranno di migliorare di più e lottare per un piazzamento di vertice.

L’uomo di punta per la classifica generale dovrebbe essere Andrea Bagioli. Il 20enne lombardo il prossimo anno passerà professionista con la squadra più forte del circuito, la Deceuninck-Quick Step, a dimostrazione del grande talento che possiede. Nel 2018 fu proprio lui il miglior italiano in classifica, ma quel ventesimo posto gli stava sicuramente stretto. La recente vittoria a Cervinia nell’ultima tappa del Giro della Valle d’Aosta dimostra che la condizione c’è e che in salita può davvero fare la differenza, ma avrà bisogna di trovare anche la costanza di rendimento per puntare ad un grande risultato.

Loading...
Loading...

Ci saranno poi tre alternative di grande livello. Partiamo da Alessandro Covi, compagno di squadra di Bagioli nel Team Colpack, che è stato il migliore italiano al Giro d’Italia Under23, chiuso al quarto posto. Lo scorso anno si impose sul traguardo di Cérilly al Tour de l’Avenir e ora potrebbe puntare anche a fare classifica, come è abituato a fare Filippo Conca nella Biesse Carrera. Il 20enne nativo di Lecco ha infatti chiuso al quinto posto al Giro d’Italia Under23 e al settimo al Giro della Valle d’Aosta e fa proprio della continuità il suo punto di forza. Infine non andrà sottovalutato Stefano Oldani, che in questa stagione con la Kometa ha ottenuto buoni risultati anche in diverse corse professionistiche, tra cui spicca il settimo posto in classifica al Giro di Ungheria. L’Italia avrà quindi diverse carte da giocare per lasciare il segno in classifica generale in questo Tour de l’Avenir 2019.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.farina@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Comunicato stampa

Loading...

Lascia un commento

scroll to top