Show Player

LIVE Ciclismo, Europei 2019 in DIRETTA: volata pazzesca di Alberto Dainese! Oro di prepotenza, Italia in trionfo!



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

embedit snippet=”adsense-articolo”]

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELL’ORO DI DAINESE

Grazie per aver vissuto insieme a noi le emozioni di questa prova in linea Under23 degli Europei di ciclismo. Vi auguriamo un buon proseguimento di giornata.

12.28 E’ stata una gara meravigliosa. L’Italia è stata in controllo sin dall’inizio. Fantastico il lavoro di Konychev, protagonista di giornata, ripreso a soli 2 km dal traguardo. Gli azzurri si sono fatti trovare pronti in volata e Alberto Dainese con un sprint imperioso ha staccato tutti di ruota.

12.25 La classifica finale della prova in linea Under23 degli Europei di ciclismo 2019 recita:

  1. Alberto Dainese (Ita)
  2. Niklas Larsen (Den)
  3. Raim Art (Est)
  4. Stanislaw Aniolkowski (Pol)
  5. Nils Eekhoff (Ned)

12.23 Ecco le immagini dell’imperiosa volata di Dainese!!!

12.22 E’ stata una gara fantastica che gli azzurri hanno controllato sin dall’inizio. Un oro meritatissimo!!!!

12.21 MERAVIGLIOSA ITALIA!!!!!! LAVORO EGREGIO NEGLI ULTIMI 600 METRI! DAINESE E’ PARTITO AI 250 METRI E HA BATTUTO TUTTI PER DISTACCO!!!

12.20 IMPERIOSO DAINESEEEEEEEE BATTE TUTTI E VINCE L’ORO!!!!!!

12.19 Il gruppo sta affrontando il tratto in pavé alla fine del quale mancherà poco più di 1 km al traguardo. Gli azzurri si preparano allo sprint.

12.18 CHE BEFFA!!!! KONYCHEV RIPRESO A 2 KM DAL TRAGUARDO.

12.17 Il gruppo allungatissimo si riporta a meno di 10″ dal nostro azzurro in testa.

12.16 Mancano solo 3 km all’impresa per il nostro Alexander Konychev che mantiene 15″ sugli inseguitori.

12.15 FANTASTICA ITALIA! Dietro i due olandesi in testa, un gruppetto di tre azzurri a difendere la meravigliosa azione di Konychev.

12.14 L’azione del gruppo ha ripreso vigore. Quando mancano 5 km all’arrivo il suo vantaggio è di 14″ sul gruppo tirato dall’Olanda.

12.13 Momento di rilassamento del gruppo. Konychev danza tra le strette curve del circuito e si riporta a 15″ dagli inseguitori a 6 km dal termine.

12.12 A questo punto sarà abbastanza complicato per l’azzurro arrivare da solo al traguardo.

12.11 Sul volto di Konychev si legge un po’ di comprensibile stanchezza. Il plotone continua il suo forcing a 8 km dal traguardo si è portato a 10″.

12.10 Il team Italia a bordo strada a spingere e incitare il fuggitivo.

12.09 A 9 km dal traguardo il gruppo si è sensibilmente avvicinato. Konychev conserva circa 15″ di vantaggio.

12.08 Fantastico gioco di squadre dell’Italia. Gli azzurri saltano sulla ruota di chiunque provi a mettersi all’inseguimento di Konychev.

12.07 Ritmo forsennato nel plotone. Per Konychev sarà una crono individuale lunga 10 km.

12.06 Gli altri azzurri in gruppo stanno intelligente rompendo i cambi.

12.05 Penultimo passaggio sul traguardo: primo Konychev, Hvideberg a 10″ il gruppo a 25″.

12.04 Il figlio d’arte continua la sua fantastica progressione!

12.03 KONYCHEV STACCA HVIDEBERG! L’ITALIANO E’ SOLO AL COMANDO!!!!!

12.02 Konychev prova l’allungo nel tratto in pavé.

12.00 Dainese, Delle Valle, Ferri e Gazzoli rimangono tranquilli nella pancia del gruppo.

11.58 Momento difficile per Konychev e Hvideberg, il plotone a 17 km dalla fine si è portato a 28″.

11.56 Il plotone, sotto la spinta della Danimarca, della Svizzera e del Belgio, si è portato a 33″ dagli attaccanti.

11.54 Un’azione nata a 70 km dal traguardo quella di Konychev e Hvideberg. I due sono rimasti li sempre a circa 30″ ma il gruppo non è riuscito ad avvicinarsi troppo, sintomo di un ritmo importante.

11.52 A questo punto le possibilità per i due fuggitivi di arrivare al traguardo cominciano a farsi concrete.

11.49 Concluso anche il decimo giro. Al passaggio sul traguardo il nostro Konychev e il norvegese Hvideberg mantengono 42″ di vantaggio sul gruppo.

11.47 L’ultimo rilevamento cronometrico segno 40″ di vantaggio per i fuggitivi. Sarebbe un’ottima notizia per il nostro Konychev visto che mancano 25 km al traguardo.

11.44 Ecco le immagini del gruppo all’inseguimento dei due attaccanti.

11.42 Il gruppo inseguitore è composta da un quarantina di unità. All’interno ci sono praticamente tutti gli azzurri tranne Konychev che è in testa.

11.40 Situazione a 30 km dal traguardo: i due attaccanti conservano 27″ sul gruppo allungato in fila indiana, chiaro segno che il ritmo è abbastanza elevato.

11.38 Olanda, Belgio e Danimarca a tirare il gruppo.

11.36 Concluso anche il nono giro. In testa sempre il duo composto da nostro Konychev e dal norvegese Hvideberg. Il gruppo insegue a 24″.

11.33 Klemen e Jorgensen riassorbiti dal gruppo nel tratto in pavé.

11.29 Mancano 35 km al traguardo e la situazione di gara rimane cristallizzata: Konychev e Hvideberg hanno portato a 35″ il vantaggio su Klemen e Jorgensen e a 40″ quello sul gruppo.

11.26 Nel gruppo Olanda e Belgio stanno cercando di organizzare l’inseguimento.

11.23 Situazione pressoché invariata a 40km dal traguardo. In testa alla corsa Konychev e Hvideberg, a 21″ Klemen e Jorgensen, a 35″ quel che resta del gruppo.

11.18 Gara sin qui molto intensa. Gli azzurri si stanno ben comportando con Konychev in testa e i compagni di squadra passivi in gruppo.

11.16 Il gruppo guidato dall’Olanda a 41” dai fuggitivi.

11.15 Il ceco Petr Klemen e il danese Mathias Jorgensen inseguono il duo di testa a circa 20″.

11.11 A 50km dal traguardo in testa sempre Alexander Konychev e Jonas Iversby Hvideberg con 40′ sul gruppo.

11.08 Nel gruppo si è alzato improvvisamente il ritmo per mano del Belgio.

11.05 Gli altri azzurri in gruppo tengono sotto controllo la gara, cercando di entrare in ogni attacco.

11.03 Mancano 55 km al traguardo, la situazione: Alexander Konychev e Jonas Iversby Hvideberg sono in testa. A circa 25” Mathias Jorgensen. A 50” il gruppo.

11.01 Il gruppo sembra non aver trovato l’accordo, almeno per il momento.

11.00 I due attaccanti hanno completato il settimo giro. A circa 20′ i contrattaccanti mentre il gruppo a 50′.

10.59 Il plotone ha ormai 1′ di ritardo da Alexander Konychev e Jonas Iversby Hvideberg.

10.57 Il danese Mathias Jorgensen è uscito dal gruppo inseguitore e si è messo all’inseguimento dei fuggitivi.

10.56 I due ciclisti in avanscoperta hanno trovato un ottimo accordo, continuano dandosi cambi regolari.

10.54 Finalmente un pallido sole sta facendo capolino.

10.53 A 63km dal traguardo, i due attaccanti hanno 15” di vantaggio sugli inseguitori.

10.51 Due corridori all’attacco si tratta del nostro Alexander Konychev e il norvegese Jonas Iversby Hvideberg.

10.48 Ripresi in contrattaccanti. Nel gruppone di testa sono presenti tutti gli italiani.

10.45 Sei corridori hanno allungato dal gruppo in fuga. C’è anche un azzurro.

10.42 Scaramucce nel gruppo di testa, un belga all’attacco.

10.39 I ciclisti sono giunti praticamente a metà gara, hanno completato i primi sei giri.

10.35 Fortunatamente la pioggia ha smesso di cadere copiosa anche se l’asfalto resta viscido.

10.30 L’Italia sin qui si è mossa bene ed è presente nel gruppo di testa con tre elementi.

10.25 I fuggitivi mantengono circa 30” di vantaggio sul plotone.

10.20 Ecco le immagini del gruppo di testa. Gli attaccanti hanno trovato un ottimo accordo.

10.16 Il plotone insegue a circa 20” di distacco dai fuggitivi.

10.12 La pioggia non sta rallentando il ritmo del gruppo che sta continuando a spingere.

10.08 E’ da poco terminato il quarto giro del circuito di 11,5km da affrontare ancora otto volte per gli Under23.

10.03 Dal plotone si è staccato un gruppo di venti attaccanti.

09.59 Segnalato sul percorso vento forza 6. Potrebbe diventare un fattore importante con la possibilità che si creino ventagli.

09.54 Gli azzurri sono rimasti abbastanza nascosti in questa prima parte di gara.

09.49 I ciclisti devono prestare massima attenzioni in uscita dalle rotonde. Nella gara juniores femminile ci sono state decine di cadute proprio in circostanze di questo tipo.

09.44 Nessuno è riuscito ancora a prendere il largo a causa del ritmo molto elevato imposto dal gruppo.

09.39 Come avevamo anticipato in fase di presentazione, il fattore atmosferico potrebbe diventare determinante.

09.35 Dopo il primo giro il gruppo si è praticamente spaccato in due a causa del ritmo imposto dalla squadra belga.

09.31 La commovente immagini dei ciclisti fermi in partenza per ricordare Bjorg Lambrecht

09.28 La pioggia è diventata battente, asfalto estremamente pericoloso per i ciclisti.

09.24 Il Belgio in testa al gruppo impone un ritmo forsennato alla gara. Nella prima caduta sono rimasti coinvolti ciclisti della Serbia e della Bulgaria.

09.20 Prima caduta in gruppo dopo pochi chilometri. Il plotone si spacca in due.

09.17 L’asfalto è stato reso viscido dalla pioggia caduta nei minuti precedenti al via. I corridori dovranno fare attenzione alle cadute.

09.14 Ecco le immagini del minuto di raccoglimento in onore Bjorg Lambrecht.

09.09 Anche questa mattina il vento spira con volate abbastanza forti sul tracciato.

09.05 Nelle gare di ieri sin dai primi chilometri i corridori si sono dati battaglia per andare in fuga, staremo a vedere se anche oggi sarà così.

09.02 Partiti! Inizia la prova in linea Under23 degli Europei di ciclismo 2019.

09.00 I corridori sono fermi in partenza. Ci sarà un minuto di raccoglimento per ricordare il giovane Lambrecht scomparso qualche giorno fa dopo una terribile caduta al Giro di Polonia.

08.57 Molto interessante in chiave tattica anche il tratto di pavé nel finale che potrebbe essere il trampolino di lancio ideale per l’attacco di un finisseur.

08.53 C’è grande attesa in casa azzurra per la gara di oggi, visto che la squadra di Marino Amadori sulla carta è una delle più competitive.

08.49 Non semplice definire delle gerarchie. Di certo da inserire nel novero dei favoriti i nostri Alberto Dainese e Michele Gazzoli. Gli azzurri dovranno fare i conti con ciclisti del calibro di Matthew Walls, Alfred Wright, Žiga Jerman,  Nils Eekhoff e Mauro Schmid.

08.45 Per quanto riguarda gli italiani in gara, Marino Amadori ha scelto: Alberto Dainese, Nicolas Dalla Valle, Gregorio Ferri, Michele Gazzoli, Alexander Konychev e Antonio Puppio.

08.41 Il tracciato non presenta difficoltà altimetriche ma ci sono tante variabili che possono decidere la corsa. Il maltempo e la gestione tattica della gara potrebbero portare ad un finale non scontato.

08.38 Molti corridori stanno ultimando le operazioni di riscaldamento prima della partenza.

08.35 I ciclisti dovranno affrontare il consueto circuito da 11,5km da ripetere 12 volte per un totale di 138km.

08.30 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea per la categoria U23 degli Europei 2019.

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea categoria U23 degli Europei 2019 di ciclismo su strada, primo appuntamento della quarta giornata della rassegna continentale in programma questa settimana ad Alkmaar, nei Paesi Bassi. Il percorso prevede 12 giri del tracciato di 11,5 km utilizzato anche nelle altre prove in linea, per un totale di 138 km di gara.

Come visto nei giorni scorsi, il fatto che non siano presenti difficoltà altimetriche non significa che ci sarà un arrivo in volata. In particolare nella prova in linea juniores femminile, è stato evidente come il vento e la pioggia possano stravolgere la gara.

Per quanto concerne le squadre devono essere inserite d’obbligo nel novero di quella di riferimento il Belgio, la Francia e l’ItaliaMarino Amadori ha costruito una compagine di altissimo profilo. La puntata di diamante sarà Alberto Dainese. Per il velocista veneto è stato creato un gruppo fenomenale: Nicolas Dalla Valle, Gregorio Ferri, Michele Gazzoli, Alexander Konychev e Antonio Puppio.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea Under23 degli Europei 2019 di ciclismo su strada: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 9.00. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina facebook – photo credit DirectVelo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top