LIVE Ciclismo, Europei 2019 in DIRETTA: VIVIANI CAMPIONE EUROPEO!!! ITALIA IN TRIONFO!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

LA CRONACA DELLA GARA

LE DICHIARAZIONI DI VIVIANI: “CHE BELLO VINCERE COSI’, OGGI IL VIVIANI CHE ACCETTA LA GARA DURA”

VIDEO LA VITTORIA DI ELIA VIVIANI E LA VOLATA VINCENTE

VIDEO ELIA VIVIANI SUL PODIO, LA PREMIAZIONE E L’INNO DI MAMELI

LE PAGELLE DELL’ITALIA: TRIONFO DI VIVIANI

IL PALMARES DI ELIA VIVIANI: DALL’ORO OLIMPICO AL TRIONFO EUROPEO

ITALIA SEMPRE SUL TRONO, DA TRENTIN A VIVIANI: QUESTA E’ LA GARA DEGLI AZZURRI. ORA TESTA AI MONDIALI

LA TATTICA PERFETTA DELL’ITALIA, ATTACCHI A TUTTA E IL SIGILLO DI VIVIANI

LE DICHIARAZIONI DI DAVIDE CASSANI: “QUALCOSA DI ECCEZIONALE”

IL MEDAGLIERE FINALE DEGLI EUROPEI 

ELIA VIVIANI, IL PROTOTIPO DEL CORRIDORE COMPLETO

Grazie per averci seguito, restate su OA Sport per tutti gli approfondimenti sugli Europei.

15.20 Questa è la top 10 della prova in linea maschile Elite degli Europei 2019 di ciclismo, con il trionfo di Elia Viviani.

15.16 Per il secondo anno consecutivo un italiano sale quindi sul gradino più alto del podio, con Matteo Trentin che passa il testimone ad Elia Viviani, che avrà l’onore di vestire la maglia di campione europeo per il prossimo anno. Obiettivo raggiunto alla grande dalla squadra guidata dal ct Davide Cassani.

15.15 L’Italia chiude con una meravigliosa medaglia d’oro questi Europei di Alkmaar, con Elia Viviani che finalizza in modo perfetto il grande lavoro di squadra degli azzurri e batte nettamente nella volata a due il belga Yves Lampaert, che si prende quindi l’argento, mentre il bronzo va al tedesco Pascal Ackermann.

OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ELIA VIVIANI CAMPIONE EUROPEO!!!!!!!! ITALIA IN TRIONFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

15.14 Ultimo chilometro!! Viviani e Lampaert si giocano il titolo!

15.13 Tratto di pavè, Viviani e Lampaert al comando, Ackermann è tagliato fuori dai giochi.

15.12 Grande Viviani!!!!!!!!!! L’azzurro balza subito alla ruota del belga, mentre si stacca Ackermann. Restano quindi in due a giocarsi la vittoria.

15.11 -3,5 km. Attacca Lampaert!

15.10 -4 km. Si rialza il gruppo! Finisce il lavoro dell’Olanda e la Germania fa da stopper.

15.09 5 km al traguardo. Prova il tutto per tutto l’Olanda, ma i tre al comando hanno ancora 30″ di vantaggio.

15.06 Cala a 35″ il gap, ma resta comunque un margine molto importante per i tre battistrada.

15.04 10 km alla conclusione. Come nella prova femminile di ieri, anche oggi sembra che sia una volata a tre a decidere il vincitore.

15.01 Inizia l’ultimo giro! Viviani, Ackermann e Lampaert hanno 48″ di vantaggio sul gruppo.

15.00 Ora anche la Gran Bretagna lavora in gruppo, con Mark Cavendish in prima persona a tirare.

14.58 Grande accordo davanti, Viviani, Ackermann e Lampaert continuano a darsi cambi regolari e mantengono così il vantaggio.

14.55 La tortuosità del percorso agevola gli attaccanti e il gruppo non sta recuperando, invariato il gap.

14.52 Sale a 50″ il vantaggio del terzetto al comando! Ovviamente situazione favorevole all’Italia, che avrebbe una medaglia sicura.

14.49 Dietro continua a tirare sempre l’Olanda.

14.46 Due giri alla conclusione, Viviani, Ackermann e Lampaert hanno 40″.

14.45 Il gruppo riprende gli inseguitori, restano solo in tre al comando.

14.44 In poche centinaia di metri i tre al comando hanno fatto il vuoto.

14.43 All’attacco Viviani, Ackermann e Lampaert. Manca l’accordo tra gli altri inseguitori.

14.42 Si stacca dal gruppo di testa Davide Cimolai!!!! L’azzurro ha fatto un grandissimo lavoro sin quando è rimasto nel gruppetto al comando.

14.41 Simone Consonni e Davide Cimolai al comando hanno alzato nuovamente il ritmo.

14.39 Mancano 30 km all’arrivo, la situazione sembra cristallizzata. In testa il gruppo di 13 uomini con circa 20″ di vantaggio sul plotone.

14.37 Nuovo forcing dell’Italia all’ingresso del tratto in pavé.

14.35 Il grande lavoro di Olanda e Norvegia sembra stia dando i suoi frutti. Il gruppo inseguitore è arrivato a circa 20″ dalla testa.

14.33 Nuovo passaggio sul traguardo, mancano tre giri al termine. Il plotone si è avvicinato, il vantaggio del gruppetto al comando ora è di 23″.

14.30 In testa al gruppo inseguitore ancora Olanda e Norvegia. Il loro capitani sono rimasti sorpresi dall’attacco dell’Italia.

14.28 A 40 km dal traguardo la situazione resta invariata. Al comando un gruppo di 13 corridori, con 4 italiani. Il plotone insegue a 30″.

14.26 In testa di nuovo Cimolai che sta imponendo un gran ritmo.

14.24 Gli attaccanti hanno trovato la giusta armonia, con cambi regolari ai quali partecipa anche Elia Viviani.

14.22 Nonostante il grande lavoro di Norvegia e Olanda, al momento il gruppo di testa mantiene 36″ di vantaggio.

14.20 Ennesimo passaggio sul traguardo, mancano 4 giri al termine. Il gruppo di testa conserva 37″ sugli inseguitori.

14.18 Gli azzurri al comando cercano di tenere sotto controllo la gara.

14.16 Molti dei favoriti della vigilia (Dylan Groenewegen, Arnaud Démare e Alexander Kristoff) sono rimasti sorpresi dall’azione di forza dell’Italia e attualmente fanno parte del secondo gruppo.

14.14 A 50 km dal traguardo la situazione è la seguente: al comando un gruppo di 13 corridori con 4 italiani (Viviani, Cimolai, Consonni e Trentin), il gruppo insegue a 35″ di ritardo.

14.13 Olanda e Norvegia in testa al plotone che insegue con circa 25″ di ritardo.

14.11 Ecco la composizione del gruppo al comando della corsa

14.09 Tra gli attaccanti anche il capitano della Germania: Pascal Ackermann

14.08 Il gruppo al comando è composto da 13 corridori, con 4 azzurri: Viviani, Cimolai, Consonni e Trentin.

14.07 Nel gruppo degli inseguitori tirano i norvegesi, con un prezioso Ballerini che cerca di rompere i cambi.

14.05 Il gruppo degli attaccanti ha 20” di vantaggio sugli inseguitori a 57 km dal traguardo.

14.04 Gli azzurri dopo aver creato il buco cercano la collaborazione di altre nazionali. In particolare della Germania che conta due uomini nel gruppo di testa.

14.02 Ritmo altissimo dettato in questo momento da Davide Cimolai.

14.00 TRENTIN DEVASTANTE!!! Rimangono in dieci davanti, con quattro azzurri! Che azione dell’Italia!

13.59 Si sono rialzati Ballerini e Puccio. Davanti Trentin con a ruota Cimolai, Consonni e Viviani. Il gruppo è allungatissimo e rischia di spezzarsi.

13.58 ITALIA ALL’ATTACCO! Prima Ballerini, poi Trentin! L’obiettivo è distruggere il gruppo principale.

13.56 Risalgono il gruppo anche Germania, Francia e Gran Bretagna.

13.54 Fino ad ora ottimo lavoro di squadra per l’Italia. Ballerini si sta prendendo l’incarico di prendere il vento in faccia.

13.52 Altro passaggio sulla linea del traguardo: gruppo compatto. 6 giri al termine.

13.49 Italia ben rappresentata davanti: ci sono Puccio, Cimolai, Trentin, Viviani, Consonni e Ballerini.

13.47 Ce l’ha fatta Kristoff, dopo uno sforzo immenso, aiutato anche dalle ammiraglie.

13.45 Che fatica Kristoff!! Il norvegese, campione d’Europa due anni fa, sta davvero sprecando tantissime energie e non è detto che rientri.

13.43 Alle spalle di Ballerini troviamo Cimolai, Trentin e Viviani.

13.42 Ora Davide Ballerini mette il gruppo in lunga fila indiana e Kristoff sta faticando tantissimo a rientrare.

13.40 75 chilometri all’arrivo, fase ancora molto incerta della corsa.

13.38 Dovrebbe rientrare in gruppo senza problemi il norvegese nella scia delle ammiraglie.

13.37 Foratura per Alexander Kristoff.

13.35 Passaggio sulla linea del traguardo per il plotone.

13.33 Immagini dalla testa del gruppo: c’è l’Italia!

13.31 Mancano 82 chilometri al traguardo, 7 giri al termine.

13.29 Prime immagini dalla corsa: c’è l’Italia in testa al gruppo principale.

13.24 In ogni caso il gruppo si è infoltito. Sono rientrati in tanti da dietro.

13.20 Da queste immagini dovrebbe essere l’Italia a dettare il ritmo in forze in testa al gruppo.

13.15 Dovrebbe aver attaccato in solitaria Asgreen, medaglia d’argento della cronometro individuale.

13,10 Tre uomini che sicuramente sono davanti.

13.07 Arrivano poche notizie e frammentarie dalla corsa, però per l’Italia c’è la certezza di avere davanti le due punte Viviani e Trentin.

13.05 Immagini dal tratto in pavé.

12.59 Immagini del primo gruppo nel circuito di Alkmaar.

12.54 Mancano 110 chilometri all’arrivo.

12.52 Dovrebbe essere tornata davanti anche la seconda parte del gruppo.

12.44 Immagini dal primo gruppo: una trentina di uomini.

12.42 Un vero e proprio peccato che non ci siano collegamenti TV in questo momento.

12.38 C’è anche Elia Viviani davanti!

12.36 Davanti ci sono sicuramente Lampaert, Teunissen, Theuns, Philipsen, Groenewegen, Trentin e Bennett.

12.34 Gruppo che con il vento si è spezzato in più tronconi.

12.30 L’emozionante immagine dei belgi in testa alla partenza per Bjorg Lambrecht.

12.23 135 km al traguardo, il primo gruppo si avvicina quindi all’ingresso nel circuito finale.

12.18 Si è spezzato in ben cinque parti il gruppo, ma i distacchi sono al momento contenuti.

12.13 Un’immagine degli azzurri alla partenza.

12.09 Al comando sono rimasti una trentina di corridori, ci sono anche gli azzurri.

12.01 Percorsi i primi 20 km di corsa, ci sono i primi ventagli e il gruppo si è spezzato in più parti.

11.52 Al momento non sono stati segnali tentativi di fuga, con questo vento non è infatti facile andare all’attacco.

11.46 Vento forte anche oggi e in questa prima parte in campagna potrebbe risultare decisivo.

11.40 Viene dato in questo momento il via ufficiale alla corsa.

11.38 Il passaggio del gruppo nel tratto neutralizzato.

11.35 L’omaggio del gruppo a Bjorg Lambrecht.

11.30 Partiti!

11.29 Tutto pronto ad Alkmaar (Olanda) per il via di questa prova in linea maschile Elite.

11.26 L’uomo da battere sarà l’olandese Dylan Groenewegen, che è il favorito numero uno secondo i bookmakers. L’altro nome più quotato è quello del tedesco Pascal Ackermann, ma tra i principali pretendenti alle medaglie troviamo anche l’irlandese Sam Bennett, il francese Arnaud Démare e il norvegese Alexander Kristoff.

11.22 L’Italia si affiderà ad Elia Viviani, che è reduce dalla grande vittoria alla RideLondon-Surrey Classic e partirà tra i principali favoriti. Il ct Davide Cassani potrà giocare però anche la carta di Matteo Trentin, infatti il campione in carica può fare la differenza in caso di corsa dura e non andrà quindi sottovalutato. Gli altri componenti della squadra azzurra sono invece Davide Ballerini, Davide Cimolai, Simone Consonni, Andrea Pasqualon, Salvatore Puccio e Fabio Sabatini.

11.18 Sulla carta ci si giocherà la vittoria in volata, ma potrebbe essere una volata ristretta, visto che il tracciato è comunque selettivo. Come visto ieri nella prova femminile, c’è comunque il terreno adatto anche per delle azioni da lontano.

11.13 La grande insidia della prova odierna è rappresentata dal vento, che sarà forte come negli scorsi giorni potrebbe potare alla formazione di ventagli e rendere quindi la corsa molto selettiva.

11.09 Il percorso è quasi completamente pianeggiante, ma presente diverse difficoltà dal punto di vista planimetrico. Il tracciato è infatti molto tecnico, con continui cambi di direzione ed è quindi fondamentale rilanciare costantemente la bici .Attenzione poi anche al settore di pavé di Munnikenweg, lungo 1100 metri, che terminerà a circa un chilometro dall’arrivo.

11.05 Il percorso è di 172,6 km. A differenza di quanto visto nelle altre categorie, i corridori oggi affronteranno un giro lungo di 46 km prima di immettersi nel classico circuito finale di 11,5 km, con 11 giri da percorrere.

11.01 Questa rassegna continentale ad Alkmaar si chiude con la gara più attesa, ci attende grande spettacolo.

11.00 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea maschile Elite degli Europei 2019 di ciclismo su strada.

Il programma odierno degli Europei di ciclismoLa presentazione della prova in linea maschileIl borsino dei favoriti della gara Elite maschileIl medagliere degli Europei di ciclismo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea maschile Elite degli Europei 2019 di ciclismo su strada. Questa rassegna continentale ad Alkmaar (Olanda) si chiude con la gara più attesa, in cui vedremo la battaglia tra i big del circuito per poter indossare la maglia di campione europeo.

I corridori affronteranno 172,6 km che si articolano su un primo giro lungo di 46 km e poi 11 giri del circuito finale di 11,5 km. Il percorso non presenta difficoltà altimetriche, ma è invece molto insidioso dal punto di vista planimetrico. Inoltre bisognerà prestare attenzione al settore di pavé di Munnikenweg, lungo 1100 metri, che terminerà a circa un chilometro dall’arrivo, e al vento, che se sarà forte come negli scorsi giorni potrebbe davvero fare grande selezione. Sulla carta ci si giocherà la vittoria in volata, ma come visto ieri nella prova femminile, c’è comunque il terreno adatto anche per delle azioni da lontano.

L’Italia è pronta ad essere grande protagonista anche in questa gara e chiudere in bellezza con una medaglia d’oro. Elia Viviani fa infatti sognare i tifosi, visto che è reduce dalla grande vittoria alla RideLondon-Surrey Classic, in cui ha dato un chiaro segnale agli avversari per questi Europei. Il ct Davide Cassani potrà contare anche sul campione in carica Matteo Trentin, che rappresenterà un’alternativa di grande livello al veronese e non andrà sottovalutato. Gli altri componenti della squadra azzurra sono Davide Ballerini, Davide Cimolai, Simone Consonni, Andrea Pasqualon, Salvatore Puccio e Fabio Sabatini, tutti dotati di un buon spunto veloce e che potranno supportare al meglio i nostri due capitani.

L’uomo da battere sarà l’olandese Dylan Groenewegen, che giocando in casa avrà una motivazione extra e cercherà di far valere la sua grande potenza per imporsi in volata. La concorrenza sarà però alta, visto che tra i pretendenti al successo troviamo anche il tedesco Pascal Ackermann, l’irlandese Sam Bennett, il francese Arnaud Démare e il norvegese Alexander Kristoff, mentre tra gli outsider citiamo lo sloveno Luka Mezgec, il belga Jasper Philipsen, il britannico Mark Cavendish e il danese Kasper Asgreen.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea maschile Elite degli Europei 2019 di ciclismo su strada: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 11.00. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Vladimir_Sotnichenko Shutterstock.com

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Europei 2019: Elia Viviani, un trionfo da fuoriclasse. Il Profeta esce dagli schemi, niente volata: un’azione da Campione

Ciclismo, 44° Gp Sportivi di Poggiana 2019: arriva la seconda di Fabio Mazzucco, sul podio Aleotti e Zana