Show Player

LIVE Ciclismo, Europei 2019 in DIRETTA: prova in linea juniores, BRONZO PER PICCOLO! Vince l’ucraino Ponomar



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Loading...
Loading...

Grazie per averci seguito. Buona serata.

18.37 Questa la top 10 della prova in linea maschile juniores degli Europei 2019 di ciclismo su strada.

18.33 BRONZO PER PICCOLO!!!!! Altra grandissima prestazione dell’azzurro, che dopo aver conquistato il titolo a cronometro, sale sul podio anche oggi, riuscendo a battere in volata l’olandese Leijense, mentre l’argento va al tedesco Ballerstedt.

18.32 Oro per l’ucraino Andrii Ponomar, che vince in solitaria questa prova in linea juniores grazie ad un grande attacco sferrato poco prima dell’ultimo giro.

18.31 Ultimo chilometro! Serve il grande sprint di Piccolo per conquistare l’argento.

18.30 Siamo sul tratto di pavè, ormai è fatta per Ponomar, mentre in tre si giocano gli altri due posti sul podio.

18.29 3 km al traguardo, Ponomar si avvicina l’oro, mentre Piccolo è in corsa per una medaglia.

18.27 Alle sue spalle si è formato un terzetto con Piccolo, l’olandese Leijense e il tedesco Ballerstedt.

18.26 Sta andando fortissimo Ponomar, che ora ha 15″ di vantaggio e vola verso la vittoria.

18.25 6 km al traguardo, continua l’azione solitaria di Ponomar, da dietro provano a chiudere gli azzurri.

18.22 Caduta in gruppo! Coinvolti cinque corridori, fortunatamente senza gravi conseguenze.

18.18 Inizia l’ultimo giro! L’ucraino Ponomar attacca e resta solo al comando con 5″ sugli altri fuggitivi e 15″ sul gruppo.

18.16 Tre corridori francesi a tirare in testa al gruppo, ma per ora i battistrada resistono.

18.11 È sceso sotto i 15″ il margine dei battistrada.

18.07 Inizia a farsi sentire la fatica in testa e il gruppo si avvicina.

18.03 Due giri alla conclusione, 20″ di vantaggio per i battistrada.

17.59 Il gruppo comunque non molla ed è sempre molto allungato.

17.55 Rientrano i tre inseguitori, sono quindi in otto ora al comando: gli azzurri Piccolo e Trainini, i tedeschi Ballerstedt e Brenner, l’olandese Leijense, l’estone Karepenko, il belga Van Ryckeghem e l’ucraino Ponomar.

17.51 Si arrabbia Piccolo, che chiede più collaborazione ai compagni di fuga.

17.48 Tre giri alla fine. I cinque battistrada hanno 12″ sui tre inseguitori e 30″ sul gruppo.

17.46 Ora si è formato un terzetto all’inseguimento con l’estone Karepenko, il belga Van Ryckeghem e l’ucraino Ponomar.

17.43 Ripreso Fretin e partono subito al contrattacco altri corridori.

17.40 I cinque al comando hanno 20″ su Fretin e 30″ sul gruppo.

17.37 Il belga Fretin è uscito dal gruppo e prova ora a riportarsi da solo sui fuggitivi.

17.36 Rallentamento in gruppo che favorisce i battistrada. Ora si susseguono gli scatti.

17.35 Le possibilità di arrivare al traguardo non sono molte ma sicuramente la Francia sta spendendo molte energie per chiudere.

17.34 Passaggio sul traguardo, quattro giri alla fine. I cinque aumentano il loro vantaggio che ora si assesta sui 30″.

17.32 L’andatura piuttosto elevato ha fatto alzare bandiera bianca a Lars Boven, l’olandese si è staccato piuttosto nettamente.

17.30 Il plotone, ancora piuttosto folto, continua a non lasciare spazio ai fuggitivi, solo 25″ il vantaggio. Grande lavoro della selezione francese.

17.28 In loro compagnia ci sono i tedeschi Ballerstedt e Brenner e l’olandese Leijense.

17.26 La fuga ha perso due unità, ora sono rimasti in cinque al comando della corsa, Trainini e piccolo ancora in testa.

17.25 Anche il vento nelle scorse giornate era stato un fattore, oggi però non sembra così influente.

17.22 In questo momento sul circuito non sta piovendo ma il cielo continua ad essere piuttosto grigio e le strade rimangono particolarmente scivolose, il pericolo di cadute è dietro l’angolo.

17.20 Ricordiamo che per la categoria Juniores maschile sono dieci le tornate da compiere del circuito di 11.5 Km.

17.16 Anche l’Olanda è ben coperta, i padroni di casa stanno cannibalizzando la rassegna continentale con quattro ori già in cascina.

17.12 Il tentativo è in comunque davvero positivo anche per i colori azzurri. Se i sette verranno ripresi ci sarà Francesco Della Lunga a giocarsi le proprie carte allo sprint.

17.09 L’attacco da lontano ha sorpreso le squadre dei velocisti che ora sono costrette a rincorrere.

17.05 Un’azione davvero interessante con tutte le super-potenze rappresentate. Il gruppo ora deve organizzarsi ma non è semplice.

17.02 Insieme ai due azzurri ci sono anche due tedeschi, due olandesi e un norvegese.

17.00 L’Italia è rappresentata da due delle sue carte migliori, vale a dire Andrea Piccolo e Tomas Trainini.

16.57 Continua l’azione dei sette che, dandosi cambi regolari, guadagnano sul gruppo principale.

16.53 L’Olanda sta onorando al meglio la competizione continentale. Con l’oro di Pluimers ha incrementato il suo bottino portando a quattro il numero di allori. Ne consegue una grande affluenza di pubblico, appena fuori dalla sede stradale non c’è un centimetro senza spettatori.

16.49 Il Belgio è rimasto fuori da questo tentativo e ora sta cercando di ricucire.

16.45 Eccoli i sette che si sono avvantaggiati:

16.42 Attacco di sette corridori che si sono avvantaggiati, ci sono due italiani. Il vantaggio dei fuggitivi è di 7″.

16.38 Speriamo che gli azzurri galvanizzati dall’oro di Andrea Piccolo a cronometro possano recitare un ruolo da protagonisti anche nelle fasi più importanti di corsa.

16.34 Il tratto in pavé di Munnikenweg lungo 1.1 Km termina proprio sotto la Flamme Rouge, potrebbero bastare solo pochi metri di vantaggio per andare fino al traguardo.

16.30 Le vie strette del centro di Alkmaar stanno causando numerose cadute. Anche per questo motivo il percorso studiato attorno alla cittadina olandese è più difficile di quello che ci si poteva aspettare.

16.26 Tra gli azzurri un ruolo centrale lo potrebbe avere anche Tomas Trainini che è in corsa con il numero 18.

16.23 Eccoli i sei padroni di casa che andranno alla ricerca del successo, Hidde van Veenendaal il loro capitano:

16.18 Le prime fasi di corsa si stanno sviluppando senza particolari avvenimenti. A differenza della gara femminile niente selezione o ritmo folle.

16.14 Il circuito di 11.5 Km che gli atleti questo pomeriggio affronteranno dieci volte non presenta asperità altimetriche, ma ci pensano le tante curve e il tratto in pavé a fare la differenza.

16.10 Le prime due gare hanno avuto uno sviluppo molto diverso con l’olandese Ilse Pluimers che ha trionfato a braccia alzate in solitaria, mentre l’azzurra Letizia Paternoster ha avuto la meglio nello sprint di gruppo. Vedremo cosa succederà nella categoria Juniores maschile, ma questi sono tutti segnali in vista di domenica quando si correrà la corsa dei professionisti.

16.07 Eccoli gli atleti francesi alla partenza pronti a battagliare per il successo:

16.03 Lo scorso anno questa stessa gara fu vinta, o meglio dire dominata, dal belga Remco Evenepoel che senza subire il doppio salto di categoria sta ora dominando anche tra i professionisti. Solo ieri l’ultima sua magia, ovvero la vittoria della prova a cronometro degli Europei.

16.01 I principali antagonisti degli italiani saranno il pettorale n.2 il tedesco Marco Brenner, il francese Hugo Toumire dorsale 12 e il padrone di casa Hidde van Veenendaal che correrà con il 36.

15.59 Davvero pochi istanti e poi prenderà il via la corsa maschile Juniores degli Europei 2019, manca un minuto allo start.

15.57 Anche la concorrenza, però, non mancherà all’appello, con Olanda, Francia e Germania che sembrerebbero essere le formazioni più attrezzate.

15.56 L’Italia schiera tre possibili carte da medaglia a seconda di come si svilupperà la corsa. Il primo è Andrea Piccolo oro nella cronometro di mercoledì, gli altri due sono Antonio Tiberi ed il velocista Francesco Della Lunga.

15.54 Saranno 160 i corridori che prenderanno il via per giocarsi le proprie carte al successo.

15.51 Dopo la tanta pioggia che è caduta nella mattinata quando erano in strada le ragazze Juniores, ora le condizioni sono migliorate ma la sede stradale è ancora piuttosto scivolosa.

15.48 Ad Alkmaar (Olanda) è tutto pronto per la partenza dei ragazzi che si giocano il titolo continentale lungo i 115 Km del percorso, su un circuito di 11.5 Km da ripetere per 10 volte.

15.45 Buon pomeriggio e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea maschile juniores degli Europei 2019 di ciclismo su strada.

Il programma odierno degli Europei di ciclismoLa presentazione della prova in linea juniores Il medagliere degli Europei di ciclismo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea maschile juniores degli Europei 2019 di ciclismo su strada. Ad Alkmaar (Olanda) i giovani talenti europei si sfideranno su un percorso di 115 km per conquistare il titolo continentale. Il tracciato si articola su dieci giri del circuito di 11,5 km. Non ci saranno grandi difficoltà a livello altimetrico e la maggiore insidia sarà rappresentata dal settore di pavé di Munnikenweg, lungo 1100 metri, che terminerà a circa un chilometro dall’arrivo. In questo tratto qualcuno potrebbe sferrare un attacco, ma sulla carta i corridori si giocheranno la vittoria in volata.

La squadra azzurra sarà composta da Andrea Piccolo, che ha conquistato la medaglia d’oro nella cronometro, Yuri Brioni, Davide Cattelan, Francesco Della Lunga, Tomas Trainini ed Edoardo Zambanini. Una formazione ben consolidata e con atleti di qualità che avrà l’obiettivo di supportare al meglio Trainini, che sarà la punta in caso di arrivo allo sprint. L’alternativa per la volata sarà Della Lunga, mentre Piccolo potrebbe cercare di anticipare il gruppo con un attacco da lontano. La concorrenza sarà però alta con Olanda, Germania e Francia che saranno le nazioni di riferimento e punteranno rispettivamente su Hidde van Veenendaal, Marco Brenner e Hugo Toumire.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea maschile juniores degli Europei 2019 di ciclismo su strada: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 16.00. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: sito ufficiale UEC

Loading...

Lascia un commento

scroll to top