Show Player

Basket, Playoff Serie A 2019: Cremona ad un passo dalla prima finale della propria storia, Venezia per pareggiare la serie



Si potrebbe conoscere già questa sera il nome dell’avversaria di Sassari nella finale per il titolo di campione italiano della Serie A 2018-2019 di basket maschile. Venezia e Cremona si affronteranno infatti nella quarta sfida della semifinale, in una partita nella quale alla formazione lombarda basterà un successo per scrivere la parola fine sulla serie e raggiungere un traguardo inedito per la propria storia. Il pubblico veneziano proverà invece a spingere la squadra di casa alla ricerca di una vittoria che ristabilirebbe la parità e rimanderebbe il verdetto alla decisiva gara-5 (in programma al PalaRadi nella serata di venerdì). L’equilibrio è stato sino ad ora la caratteristica costante della serie e l’esito finale è ancora assolutamente incerto.

La situazione in casa Venezia non è certamente delle migliori. La squadra allenata da De Raffaele sta pagando la fatica accumulata nella lunga e complicata sfida contro Trento nei quarti di finale: nell’ultima partita, persa soltanto al supplementare, è stata proprio la maggiore freschezza degli avversari a risultare determinante negli ultimi cinque minuti. La difesa organizzata dal tecnico livornese su Andrew Crawford ha funzionato al meglio nelle prime due sfide, ma ha cominciato a scricchiolare in gara-3 permettendo al MVP della regular season di tornare decisivo. Mitchell Watt si è dimostrato il giocatore più continuo ma ha litigato con il canestro nella partita di lunedì, mentre le percentuali da tre punti stanno rappresentando il vero problema per la formazione veneta. Le buone notizie riguardano invece le prestazioni offerte da Austin Daye e Stefano Tonut, tornato ad esprimersi ad esprimersi sui suoi livelli abituali, due pedine fondamentali nell’incontro di questa sera.

Loading...
Loading...

Diametralmente opposto il morale dalla parte di Cremona. Gli uomini guidati da Meo Sacchetti stanno regalando alla società lombarda un’annata sensazionale con la conquista della Coppa Italia e con l’approdo in semifinale, ma non sembrano intenzionati a fermarsi. Nonostante una rosa decisamente più corta rispetto ai propri avversari, la Vanoli ha saputo trovare energie supplementari per aggiudicarsi l’incontro nel finale e portarsi in vantaggio nella serie. Il tecnico italiano sembra aver trovato una combinazione perfetta tra gli ingredienti a disposizione: al talento di Andrew Crawford si è affiancata in questa serie la straordinaria crescita di Wesley Saunders; l’esperienza di Travis Diener e la straripante forza sotto canestro di Mangok Mathiang si aggiungono poi al contributo di Gianpaolo Ricci e Michele Ruzzier, preziosi in uscita dalla panchina. Cremona potrà anche scendere in campo senza pressione, con la consapevolezza di potersi eventualmente giocare gara-5 di fronte al proprio pubblico.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top