Show Player

Giro d’Italia 2019, Primoz Roglic multato per un traino con la borraccia. Nessuna penalità per la scia delle ammiraglie



Primoz Roglic dovrà pagare una multa di 200 franchi svizzeri (178 euro al cambio odierno) per una “retropouessette” con la borraccia durante la Ivrea-Como, quindicesima tappa del Giro d’Italia 2019 andata in scena nella giornata di ieri. Lo sloveno, attualmente secondo in classifica a 47” dalla maglia rosa Richard Carapaz e con 1′ di vantaggio su Vincenzo Nibali, ha avuto dei problemi meccanici nei pressi di Nesso mentre ci si dirigeva verso il Civiglio, ultima salita della frazione: il capitano del Team Jumbo-Visma ha riscontrato dei problemi al deragliatore della sua bicicletta e dunque si è fatto prestare il mezzo dal suo gregario Antwan Tolhoek.

Roglic ha accusato una trentina di secondi di distacco dagli altri big in classifica generale e a quel punto ha dovuto rimontare da solo, senza l’aiuto dei compagni di squadra (erano tutti attardati) e in sella a una bicicletta con misure differenti dalle sue. Proprio in questo frangente il balcanico ha sfruttato il traino della sua ammiraglia con un passaggio di borraccia troppo prolungato che gli è costato la sanzione pecuniaria ma l’ex saltatore con gli sci ha beneficiato anche della scia delle altre ammiraglie per rientrare in gruppo: tutto si poteva rivedere con il VAR e poteva portare a una penalizzazione dell’atleta in termini di tempo ma non ci sono state decisioni in merito e dunque il ciclista partirà domani senza alcuna zavorra.

Loading...
Loading...

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top