F1, Risultato Qualifiche GP Cina 2019: prima fila Mercedes, Bottas precede Hamilton e Vettel. 4° Leclerc

Uno scintillante Valteri Bottas (Mercedes) centra la pole position del Gran Premio della Cina 2019 di Formula Uno. Per il finlandese si tratta della settima partenza al palo della carriera al termine di una qualifica nella quale ha dimostrato di essere in grande spolvero e pronto a replicare il successo ottenuto nel Gran Premio di Australia. Il pilota nato a Nastola ha fissato il limite odierno in 1:31.547 (rimanendo lontano quasi mezzo secondo dalla pole position di Sebastian Vettel di un anno fa) precedendo il compagno di scuderia Lewis Hamilton per appena 23 millesimi, tutti guadagnati nel T2 e T3, dopo che l’inglese aveva fatto segnare il record assoluto del fine settimana nel T1. Le Frecce d’Argento, quindi, monopolizzano la prima fila e confermano come la W10 si trovi bene sui curvoni del circuito di Shanghai. I favoriti per la gara di domani, a questo punto, sono loro.

Seconda fila tutta Ferrari, con qualche rammarico di troppo. Le prove libere avevano fatto illudere la scuderia di Maranello che, invece, deve accontentarsi della terza posizione con Sebastian Vettel a 301 millesimi dalla vetta, e della quarta di Charles Leclerc a 318. Le due Rosse avranno modo di rifarsi in gara, ma ci sarà l’obbligo di una partenza all’attacco per evitare l’uno-due Mercedes. Sul passo la situazione è positiva, ma anche le Mercedes hanno dimostrato di essere competitive con ogni mescola.

In terza fila, quindi, troviamo le due Red Bull. Quinto tempo per Max Verstappen a 542 millesimi, anche se l’olandese ha commesso un grave errore tattico nel suo secondo tentativo del Q3, rallentando troppo e partendo per il suo ultimo tentativo quando la bandiera a scacchi era già stata esposta. Alle sue spalle il compagno di scuderia Pierre Gasly, a 1.383, sempre in difficoltà nel confronto diretto, con oltre otto decimi di gap. A seguire le due Renault, con Daniel Ricciardo settimo a 1.411 e Nico Hulkenberg ottavo a 1.415, mentre in quinta fila scatteranno le due Haas con Kevin Magnussen e Romain Grosjean, anche se nella Q3 non hanno effettuato nemmeno un giro.

Nella Q1 miglior tempo per Valtteri Bottas in 1:32.658 davanti a Charles Leclerc (che ha avuto bisogno anche del secondo tentativo) quindi Lewis Hamilton, Max Verstappen e Sebastian Vettel. Non passano il taglio il nostro Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) a causa di problemi tecnici alla sua vettura, le due Williams di Robert Kubica e George Russell e Lance Stroll (Racing Point). Non ha preso parte alle qualifiche, invece, il thailandese Alexander Albon (Toro Rosso) che ha distrutto la sua STR14 nel corso delle FP3 con un notevole “botto” proprio in prossimità delle linea del traguardo, dopo aver completamente sbagliato l’uscita dell’ultima curva.

Si è passati poi alla Q2, con i big che si qualificano con le gomme medie in ottica gara. Il miglior tempo è di Hamilton in 1:31.637 davanti a Bottas e alle due Ferrari. Si fermano a questo punto, invece, Daniil Kvyat (Toro Rosso), Kimi Raikkonen a sua volta con qualche balbettio della sua Alfa Romeo, Sergio Perez (Racing Point), e le due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris.

Nella Q3, come sempre, abbiamo visto due tentativi per pilota. Nel primo ancora Bottas a dettare legge, ma con soli 7 millesimi su Hamilton, quindi Vettel ad oltre 4 decimi, Verstappen e Leclerc. Nei momenti decisivi tutti di nuovo in pista con il finlandese che lima ancora qualcosa al suo tempo. Fa lo stesso l’inglese ma non è abbastanza, mentre le Ferrari migliorano e salgono, quantomeno, in seconda fila.

 

 

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE MotoGP, Qualifiche GP Usa 2019 in DIRETTA streaming: orario e programmazione tv su Sky e TV8

Lewis Hamilton, F1 GP Cina 2019: “Abbiamo fatto la differenza sulle Ferrari nelle curve”