Volley femminile, Champions League 2019: Scandicci lotta ma non basta. Il Fenerbahce espugna Firenze, strada in salita per la semifinale


La sfida di questa sera si annunciava particolarmente complicata e il risultato finale ha purtroppo confermato la previsione. Nella sfida di andata dei quarti di finale della Champions League 2018-2019 di volley femminile, la formazione toscana della Savino Del Bene Scandicci è stata sconfitta in casa con il punteggio di 1-3 (19-25; 25-23; 19-25; 21-25) dalle turche del Fenerbahce. La squadra allenata dal serbo Zoran Terzic ha messo in campo tutto il proprio valore conquistando un successo meritato per quanto fatto vedere sul terreno di gioco. Alle ragazze di Carlo Parisi non è bastata una bella reazione nel secondo parziale per aggiudicarsi l’incontro. Decisamente complesso a questo punto raggiungere la semifinale: le toscane dovranno vincere con il punteggio di 3-0 o 3-1 in trasferta per trascinare le turche al golden set. La solita Isabelle Haak (24 punti) e una solidissima Lucia Bosetti (11 punti) non sono bastate per avere ragione delle ospiti, trascinate da Samantha Bricio (21 punti) e Melissa Vargas (21 punti).

Dopo un avvio all’insegna dell’equilibrio un paio di errori consecutivi di Adenizia permettono al Fenerbahce di trovare un primo vantaggio (9-11). Il turno al servizio di Vargas mette in grande difficoltà la ricezione di Scandicci (10-15), ma le padrone di casa reagiscono e riducono il distacco (15-17). Nel finale però qualche imprecisione di Haak e soprattutto l’insidiosa battuta di Bricio impediscono alle ragazze di Parisi di ricucire e il primo set si chiude sul 19-25 in favore della formazione turca. Reazione di carattere delle toscane nel secondo parziale. Il servizio di Malinov produce un parziale di 6-0 in favore di Scandicci (11-7), ma la squadra ospite replica immediatamente e ristabilisce la parità con Bricio (14-14). Quando sembra che l’inerzia debba spostarsi in favore del Fenerbahce sale in cattedra Bosetti: due attacchi spettacolari della giocatrice azzurra e l’ace di Vasileva ricostruiscono un buon margine (20-17). Vargas e Bricio però non si arrendono e il punteggio torna in parità (23-23). Nel finale Adenizia chiude di prima intenzione dopo uno scambio lunghissimo e il muro di Stevanovic firma il 25-23 che rimette in equilibrio la sfida.

Il terzo parziale prende però la direzione del Fenerbahce. La formazione turca allunga sin dall’inizio grazie alla grandissima efficacia in difesa e ad un paio di primi tempo di Erdem (4-9). Scandicci avrebbe anche la possibilità di accorciare le distanze, ma Haak fatica a sbloccarsi e il divario aumenta nella seconda parte (15-22). Vargas in diagonale mette il punto esclamativo e firma il 15-29 definitivo. Parisi prova a cambiare le cose inserendo Mitchem al posto di una spenta Vasileva. La formazione turca comincia meglio (6-8), ma abbassa la concentrazione e con un paio di errori gratuiti permette alle padrone di casa di tornare in vantaggio (12-10). Il Fenerbahce rientra immediatamente e la partita procede all’insegna dell’equilibrio (16-16). Vargas però si prende la scena e continua a martellare la retroguardia toscana: un paio di attacchi vincenti e l’ace della cubana valgono l’allungo delle turche (19-22). Scandicci accusa il colpo, mentre la squadra ospite non si lascia sfuggire l’occasione e trova il 21-25 che chiude l’incontro.

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lisa Guglielmi / LivePhotoSport

Lascia un commento

scroll to top