Tennis, WTA Indian Wells 2019: fuori Osaka e Halep! Le giovani rampanti si prendono la scena, avanti anche Kerber e Muguruza

Naomi Osaka | Credits: Leonard Zhukovsky / Shutterstock


Sorprese e battaglie a volontà negli ottavi di finale femminili giocati nella giornata appena trascorsa al WTA Premier Mandatory di Indian Wells. Escono di scena le prime due giocatrici del mondo, la giapponese Naomi Osaka e Simona Halep: se l’una manterrà la vetta del ranking mondiale, l’altra scivolerà almeno al terzo posto, e potrebbe scendere ancora in caso di risultati positivi di altre.

Il giorno, in terra americana, comincia subito con un match di primo livello, nel quale, sullo Stadium 1, Garbine Muguruza si prende la scena che le è congeniale ed elimina l’olandese Kiki Bertens per 5-7 6-1 6-4; per la spagnola ora c’è un ottavo molto interessante contro la diciottenne rampante Bianca Andreescu (Canada), che si è liberata della testa di serie numero 18, la cinese Qiang Wang, per 7-5 6-2.

La grande sorpresa, però, arriva poche ore dopo sullo Stadium 2: la ceca Marketa Vondrousova, che a 19 anni sta cercando di farsi largo nel tennis che conta, elimina in tre set Simona Halep: il punteggio di 6-2 3-6 6-2 descrive in modo fedele l’andamento di un incontro in cui le percentuali di trasformazione delle palle break sono state quasi perfette (89% Vondrousova, 100% Halep).

Nulla, però, in confronto a quello che accade qualche ora dopo nell’ultimo match sullo stesso campo: Belinda Bencic (Svizzera) firma la propria definitiva resurrezione travolgendo, in tutti i sensi, Naomi Osaka, con un perentorio 6-3 6-1 che non mette in pericolo il primato della giapponese solo per una piuttosto fortunata sequenza di eventi, non ultima proprio l’eliminazione di Halep.

Sono in due, però, a poterle arrivare vicino: una è l’ucraina Elina Svitolina, che supera nell’arco di oltre tre ore di grandissima battaglia, costellata dalla disputa di 282 punti, l’australiana Ashleigh Barty col punteggio di 7-6(8) 5-7 6-4, a dispetto del fatto di aver vinto quattro punti in meno nell’incontro, e sfiderà ora Vondrousova. L’altra è Karolina Pliskova: la ceca si trova a sua volta incagliata in un match complicato, ma riesce a venire a capo dell’estone Anett Kontaveit per 7-6(0) 4-6 6-2 e a guadagnare l’appuntamento ai quarti con Bencic.

Sullo Stadium 1 l’attesa per i due match femminili inseriti nel programma non è stata vana. Venus Williams supera la tedesca Mona Barthel in un’ora e tre quarti con un doppio 6-4, evitando così che l’avversaria entri in una di quelle settimane in cui le riesce tutto. Accompagna l’americana ai quarti Angelique Kerber, vittoriosa nel difficile match contro la bielorussa Aryna Sabalenka. Per la tedesca c’è il punteggio di 6-1 4-6 6-4 e un appuntamento proprio con la Venere d’America.

Questo il riepilogo dei risultati, nell’ordine in cui compaiono nel tabellone:

Bencic (Sui) (23) b. Osaka (Jpn) (1) 6-3 6-1
Ka. Pliskova (Cze) (5) b. Kontaveit (Est) (21) 7-6(0) 4-6 6-2
V. Williams (Usa) b. Barthel (Ger) 6-4 6-4
Kerber (Ger) (8) b. Sabalenka (Blr) (9) 6-1 4-6 6-4
Muguruza (Esp) (20) b. Bertens (Ned) (7) 5-7 6-1 6-4
Andreescu (Can) (WC) b. Wang (Chn) (18) 7-5 6-2
Svitolina (Ukr) (6) b. Barty (Aus) (12) 7-6(8) 5-7 6-4
Vondrousova (Cze) b. Halep (Rou) (2) 6-2 3-6 6-2

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Leonard Zhukovsky / Shutterstock

Lascia un commento

scroll to top