Sci alpino, SuperG Soldeu 2019: Federica Brignone è terza. Primo posto per Rebensburg, Shiffrin vince la Coppa di specialità

Italy's Federica Brignone takes part in the training run for the women's downhill race of the FIS Alpine Ski World Cup Finals at Soldeu-El Tarter in Andorra, on March 12, 2019. (Photo by JAVIER SORIANO / AFP)


La stagione della velocità femminile si chiude con la vittoria di Viktoria Rebensburg nel SuperG di Soldeu (Andorra). Si tratta del terzo successo in carriera in questa specialità per la tedesca, che non vinceva in supergigante addirittura dal 2013, quando si impose nella gara di Cortina. Una bellissima prova quella di Rebensburg, che ha fatto la differenza nel tratto finale, chiudendo poi con il tempo di 1’23”91.

Sfuma la prima vittoria in Coppa del Mondo per Tamara Tippler. L’austriaca chiude al secondo posto a 15 centesimi, perdendo quasi 5 decimi nel solo ultimo tratto. Sul podio insieme a Rebensburg e Tippler sale anche Federica Brignone, che chiude al terzo posto, staccata di 34 centesimi dalla vincitrice. Per la valdostana si tratta del quarto podio della carriera in questa specialità (28esimo in totale), che conferma di amare particolarmente la pista di Soldeu, dove aveva vinto nel 2016.

Mikaela Shiffrin entra ancora di più nella storia dello sci alpino. L’americana con il quarto posto odierno (+0.44 a pari merito con l’austriaca Nicole Schmidhofer) ha vinto la Coppa del Mondo di superG ed è diventata la prima atleta di sempre a conquistare il titolo nello stesso anno sia in questa specialità sia in slalom. Inoltre tra qualche giorno l’americana andrà a caccia anche di quella di gigante, dove è nettamente la favorita.

Sesto posto per la svizzera Jasmine Flury (+0.52), che ha preceduto Sofia Goggia, settima a 57 centesimi e ancora in difficoltà nella parte alta più scorrevole, dove ha accumulato praticamente tutto il ritardo. Ottava la norvegese Kajsa Vickhoff (+0.68), che ha chiuso davanti a Nadia Fanchini (nona a 82 centesimi). Completa la top ten la svizzera Corinne Suter (+0.85).

Questi i piazzamenti delle altre azzurre: quattordicesima Elena Curtoni (+1.68) e sedicesima Francesca Marsaglia (+2.44).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Lascia un commento

scroll to top