Basket, EuroCup femminile 2019: Schio rimonta in trasferta il Cukurova e vola in semifinale con una gran prova di squadra!

Christine Alexandria Quigley Passalacqua Ragusa - Wuber Famila Schio Lega Basket Femminile Serie A 2018-2019 Final 8 Coppa Italia San Martino di Lupari , 02/03/2019 Foto LBF/ Ciamillo - Castoria


Schio ce la fa e compie quella che è a tutti gli effetti un’impresa: rimonta il 75-79 subito all’andata, espugna Mersin battendo il Cukurova Basketbol per 73-81 e si qualifica per le semifinali di EuroCup 2018-2019. Il Famila può dunque continuare la sua campagna europea, e lo fa con una gran prova di squadra, in cui ognuna riesce a dare il proprio contributo sfruttando le migliori caratteristiche. In particolare, da parte scledense ci sono 22 punti di Jantel Lavender, 18 (decisivi) di Allie Quigley, 14 con 8 assist di Francesca Dotto e 13 di Eva Lisec. Non bastano alle turche i 25 di Alina Iagupova, i 19 di Kelsey Bone e i 18 di Astou Ndour, come neppure la leggera superiorità a rimbalzo (35-29).

Il primo quarto comincia all’insegna dell’equilibrio, con il duo Gruda-Lavender a sfidare Gray e Iagupova. Il primo allungo lo sigla Schio, che con Lavender supera per la prima volta la quota necessaria per andare in semifinale: 8-13. Bilgic e Iagupova, però, non ci stanno, piazzando due triple in fila, una dall’angolo e l’altra frontalmente, per il vantaggio delle giocatrici di Mersin. La risposta di Battisodo, poi Quigley si mette in partita segnando a sua volta da tre e mettendo in ritmo Lisec. Schio sale sul +6 (19-25), ma subisce i canestri di Bone e, a tempo praticamente scaduto, Gray, che realizza un gioco da tre punti per il 24-25 di fine frazione.

I secondi dieci minuti si aprono con il Famila che continua a premere sull’acceleratore sfruttando la buona vena di Lisec. Salgono anche i giri del motore di Dotto e la formazione ospite vola sul +8 (30-38), stavolta riuscendo a tenere bene nella metà campo difensiva nel momento in cui l’attacco fa un po’ più fatica. Ancora Dotto firma il tiro da tre del +9 (32-41); Iagupova fa quel che può per tenere attaccata la squadra di casa, ma l’ultima azione scledense è un perfetto esempio di circolazione di palla che porta Quigley a servire Lisec sola nell’angolo: tre punti e 35-46 all’intervallo.

Al ritorno sul parquet è ancora la squadra di coach Vincent a premere a fondo il pedale dell’acceleratore, trovando con Lavender e Dotto il massimo vantaggio sul +17 (35-52). La squadra di Mersin, però, non si arrende e piazza a sua volta un parziale di 7-0 firmato Bone e Iagupova, riaprendo, se mai fosse stato chiuso, il discorso qualificazione. Per un po’ la partita finisce sui binari del duello tra Bone, da sola, e il duo Gruda-Lavender, poi a un lungo periodo senza canestri seguono quattro liberi di Iagupova e l’assist di Battisodo per Lisec che portano la gara sul 52-62 con dieci minuti da giocare.

A Mersin, ogni minuto che passa fa diventare il Servet Tazegul Spor Salonu un catino infernale sempre più rumoroso. Schio non riesce mai a mettere insieme un margine di sicurezza, dando a Ndour e Bilgic la possibilità, poco prima di metà ultimo quarto, di riportare la squadra di casa sul -5 (61-66). E’ ancora Ndour a segnare la tripla che, a 4’30” dal termine, significa in quel momento overtime (64-68, con il -4 che pareggia il +4 dell’andata). Il Cukurova spreca un paio d’occasioni, Gruda e Lavender riprendono il lavoro interrotto poco prima grazie alla direzione d’orchestra di Dotto, poi nel finale si accende Quigley. E’ lei a realizzare la tripla del +8 a poco più di un minuto dalla fine, cui replica Ndour per il 71-76 con gioco da tre punti causato da un fallo di Lavender; nuovamente all’americana tocca il compito di piazzare, a meno di 40 secondi dal termine, il mortifero tiro da tre del 71-79. Bone realizzadue punti, poi il Cukurova pressa fortissimo fino a commettere, tra le proteste, fallo su Dotto nella persona di un’incredula Bone che aveva aiutato sul raddoppio a metà campo. La numero 23 scledense non tradisce e fa 2/2 in lunetta, ristabilendo due possessi di vantaggio sul doppio confronto e firmando così il 73-81 che, poco dopo, diventa anche il risultato finale. Ora il Famila attende una tra Nadezhda e Perfumerias Avenida.

CUKUROVA BASKETBOL-FAMILA SCHIO 73-81 (24-25, 35-46, 52-62)

CUKUROVA – Bone 19, Ivegin Uner ne, Mestdagh, Fitik ne, Ozelci ne, Bilgic 5, Uzun 3, Gray 3, Avci ne, Iagupova 25, Naumenko, Ndour 18. All. Yildizoglu

SCHIO – Filippi ne, Fassina, Masciadri ne, Lisec 13, Crippa, Gruda 9, Battisodo 5, Andrè, Dotto 14, Lavender 22, Quigley 18, Gemelos. All. Vincent

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Lascia un commento

scroll to top