Golf, European Tour 2019: esordio dell’ISPS Handa Vic Open. Manassero, Migliozzi e Bergamaschi in Australia con ambizioni


Dopo l’esordio del Saudi International Open, lo European Tour 2019 si sposta nuovamente in Australia per un altro debutto. Da giovedì 7 a domenica 10 febbraio andrà in scena presso il 13th Beach Golf Club di Barwon Heads (Victoria) l’ISPS Handa Vic Open, torneo inaugurato nel 1957 ma alla prima presenza nel calendario del massimo circuito europeo. Il format dell’evento è unico nel mondo del golf professionistico, dal momento che simultaneamente avranno luogo il torneo maschile e quello femminile. Anche la formula sarà differente rispetto al solito: i giocatori gireranno nelle prime due giornate alternativamente sul Beach e sul Creek Course dopodiché un primo taglio lascerà in gara soltanto i migliori 65. La competizione si sposterà quindi sul Beach Course, dove un ulteriore taglio dopo il terzo giro limiterà a 35 il numero di giocatori che si contenderanno la vittoria.

Non saranno per la verità moltissimi i nomi di primo piano presenti in Australia. Il padrone di casa sarà Geoff Ogilvy, vincitore dello US Open 2006, alla ricerca di un successo che manca dal lontano 2014. Ci saranno poi il belga Nicolas Colsaerts, protagonista della vittoria europea nella Ryder Cup 2012, lo scozzese Paul Dunne e l’estroso inglese Andrew Johnston. Da seguire come possibili candidati alla vittoria finale anche lo spagnolo Adrian Otaegui e lo statunitense Kurt Kitayama, oltre agli australiani Jake McLeod e Jason Scrivener.

L’occasione sarà particolarmente propizia per gli italiani presenti che dovranno provare a raccogliere un prestigioso piazzamento. Matteo Manassero, ormai da tempo in profonda crisi tecnica e di risultati, cercherà il riscatto dopo la delusione della scorsa settimana in Arabia Saudita, quando dopo un ottimo primo giro è sprofondato nella seconda giornata non riuscendo nemmeno a superare il taglio. Guido Migliozzi e Filippo Bergamaschi, alla stagione d’esordio sullo European Tour, proveranno a conquistare punti importanti per guadagnare posizioni nella Race to Dubai e garantirsi l’accesso ai prossimi appuntamenti.

 

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Lascia un commento

scroll to top