Volley, Coppa Italia 2019: Trento e Perugia strapazzano Verona e Perugia, dolomitici e Block Devils alla Final Four


Trento e Perugia si sono qualificate alla Final Four della Coppa Italia 2019 di volley maschile che si disputerà il 9-10 febbraio a Bologna. Le prime due squadre della classifica di SuperLega si sono imposte agevolmente su Verona e Padova nel quarto di finale in gara secca che hanno giocato in casa e hanno così staccato il pass per gli atti conclusivi del torneo che si terranno tra poco più di due settimane alla Unipol Arena. Ora le due formazioni attendono di conoscere le formazioni che dovranno affrontare in semifinale, saranno le vincenti di Modena-Milano e Civitanova-Monza (quarti in programma domani sera).

Trento ha letteralmente strapazzato Verona con un roboante 3-0 (25-20; 25-12; 25-21). I dolomitici hanno giocato una partita perfetta, non sbagliando praticamente nulla e riscattando la sconfitta di domenica pomeriggio contro Civitanova che era costata il primo posto in campionato. Oggi i ragazzi di Angelo Lorenzetti hanno ripreso la propria marcia surclassando un avversario che sta attraversando un ottimo momento di forma e che sulla carta poteva impensierirli. Di fronte al proprio pubblico, l’Itas è tornata quella dei giorni migliori e può proseguire la propria corsa verso la conquista del trofeo: pochi passaggi a vuoto, i break concessi agli scaligeri in alcuni frangenti dei vari set sono sempre stati prontamente recuperati e così i Campioni del Mondo possono fare festa. A fare la differenza 8 muri e 9 aces di squadra, sugli scudi in particolar modo lo schiacciatore Aaron Russell (17 punti) ma si fanno apprezzare anche l’opposto Luca Vettori (12, 3 aces), il centrale Srecko Lisinac (12, 3 muri) e il martello Uros Kovacevic (11), buona regia di Simone Giannelli. Alla Calzedonia non sono bastate le 18 marcature di Stephen Boyer, il grande ex Matey Kaziyski è risultato un po’ spento (8).

Perugia ha invece avuto la meglio su Padova per 3-1 (25-22; 25-19; 23-25; 25-19): i Block Devils non hanno sofferto più di tanto nei primi due set e sembravano lanciati verso una rapida chiusura ma i veneti non hanno mollato la presa, hanno piazzato un break e sono riusciti a guadagnarsi la possibilità di giocare il quarto set. Nel parziale decisivo, però, è saltata fuori tutta la classe dei Campioni d’Italia che hanno chiuso i conti con grande disinvoltura. Show di un indemoniato Wilfredo Leon (24 punti, 4 muri, 3 aces) che ha oscurato la prestazione dell’opposto Aleksandar Atanasijevic (14), la regia di Luciano De Cecco ha insistito anche sui centrali Podrascanin (10) e Fabio Ricci (8), di banda Filippo Lanza (6) che ha retto bene in ricezione. Alla Kioene non sono bastati Yacine Louati (15) e Maurice Torres (14).

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Ettore Griffoni

Lascia un commento

scroll to top