Golf, European Tour 2019: Shane Lowry in testa con un primo giro stellare ad Abu Dhabi, ottimo Nino Bertasio (22°)


Si è aperto oggi, con un giorno di anticipo rispetto al programma tradizionale, l’Abu Dhabi HSBC Championship presented by EGA, primo appuntamento dell’anno per lo European Tour e soprattutto prima tappa delle Rolex Series 2019. Sul par 72 dell’Abu Dhabi Golf Club (Emirati Arabi Uniti) si è portato al comando l’irlandese Shane Lowry, autore di un giro di altissimo profilo, chiuso in 62 colpi con dieci birdie ugualmente distribuiti tra prime e seconde nove buche, con il quale ha eguagliato il record del percorso.

Il vincitore del WGC-Bridgestone Invitational 2015 si è preso la prima posizione con tre colpi di margine sui più immediati inseguitori. Al secondo posto hanno chiuso il francese Mike Lorenzo-Vera, lo spagnolo Pablo Larrazabal e i due sudafricani Louis Oosthuizen e Richard Sterne, tutti e quattro a -7. Sono invece cinque i giocatori in sesta posizione un colpo più indietro: lo svedese Alexander Bjork, il danese Soren Kjeldsen, il tedesco Martin Kaymer (tre volte vincitore del torneo) e gli inossidabili inglesi Ian Poulter e Lee Westwood. Appena fuori dalla top 10, all’undicesimo posto a -5, lo statunitense Brooks Koepka (n.2 del ranking mondiale), in compagnia del belga Thomas Pieters e del paraguaiano Fabrizio Zanotti.

Le notizie più positive in casa Italia arrivano da Nino Bertasio. L’azzurro ha terminato il proprio primo giro in 69 colpi (mettendo a segno un eagle alla buca 8, tre birdie e due bogey) e si trova in 22^ posizione a -3. Con lo stesso score hanno chiuso tra gli altri lo statunitense Dustin Johnson e il britannico Tommy Fleetwood, vincitore del torneo nelle ultime due edizioni. Primo giro da non buttare via per Edoardo Molinari e Renato Paratore, appaiati in 62^ posizione a -1. In grande difficoltà invece Andrea Pavan, che si trova nelle estreme retrovie della classifica (117° a +3).

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

scroll to top