Ciclismo su pista, Coppa del Mondo Hong Kong 2019: torna Filippo Ganna! Tante opportunità di podio per l’ultima tappa prima dei Mondiali


Non è più tempo di sperimentazioni per la Nazionale italiana di ciclismo su pista. Ad un mese dai Campionati Mondiali, in programma dal 27 febbraio al 3 marzo a Pruszkow (Polonia), la formazione azzurra diretta da Dino Salvoldi e Marco Villa si appresta ad affrontare la sesta e ultima tappa della Coppa del Mondo 2018-2019. Ad Hong Kong (Cina) saranno numerose le opportunità di podio per la squadra italiana, che cercherà di sfruttare l’appuntamento per fare il punto della situazione e per finalizzare al meglio la preparazione in vista della rassegna iridata. L’obiettivo sarà migliorare l’eccellente bottino raccolto la scorsa settimana a Cambridge: una vittoria, un secondo e due terzi posti.

La novità principale sarà senza dubbio il ritorno di Filippo Ganna. Il 22enne nato a Verbania, che da questa stagione corre per il Team Sky, è campione del mondo in carica nell’inseguimento individuale e ricomporrà con Liam Bertazzo, Francesco Lamon e Michele Scartezzini il quartetto capace di conquistare il successo agli Europei 2018 nell’inseguimento a squadre. La tappa cinese sarà quindi un banco di prova importante per testare le reali potenzialità della squadra italiana, per la prima volta in stagione nella sua formazione migliore (o quasi, vista l’assenza di Elia Viviani). Sempre in campo maschile Lamon e Scartezzini gareggeranno per il podio anche nella Madison, mentre Bertazzo proverà a ripetere l’ottimo terzo posto ottenuto la scorsa settimana nell’Omnium. Tornerà anche Francesco Ceci, in gara nella Sprint e nel Keirin, ancora alla ricerca di un acuto in questa stagione.

Ancora più competitiva la squadra femminile. Dopo l’ottimo terzo posto di Cambridge dovrebbe essere riconfermato il giovanissimo quartetto dell’inseguimento a squadre composto da Letizia Paternoster, Elisa Balsamo, Martina Alzini e Marta Cavalli. Conferma praticamente certa anche per la coppia formata da Letizia Paternoster e Maria Giulia Confalonieri, che la scorsa settimana ha chiuso la Madison in seconda posizione. Occhi puntati ovviamente su Martina Fidanza, assoluta protagonista dell’ultima tappa di Coppa del Mondo, che proverà a ripetersi nello Scratch dopo la sorprendente vittoria. La principale incognita riguarda invece l’Omnium: Paternoster ha centrato già due podi in questa stagione, ma Balsamo non ha sfigurato la scorsa settimana e soltanto una caduta nell’ultima prova le ha impedito di conquistare un buon piazzamento. Completerà la squadra azzurra Miriam Vece, che proverà a difendersi nel settore della velocità, indubbiamente quello più in difficoltà nell’attuale movimento italiano.

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Federciclismo

Lascia un commento

scroll to top